Product by:
Manfredi Toraldo, Luca Raimondo, Maria Caratti, Antonella Platano

Reviewed by:
Rating:
3
On 28 Giugno 2012
Last modified:15 Dicembre 2015

Summary:

Chi legge il sito con costanza si ricorderà che ho recensito vari mazzi di carte, sia carte “didattiche”, sia tarocchi veri e propri, com'è il caso di oggi, con i Tarocchi dell’Olimpo e i Tarocchi delle dee.

Tarocchi dell’OlimpoTitolo: Tarocchi dell’Olimpo.
Autore: Manfredi Toraldo, Luca Raimondo.
Argomenti: carte, tarocchi, divinazione.
Editore: Lo Scarabeo.
Anno: 2010.
Voto: 6.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardinoAmazon.

 

 

Tarocchi delle deeTitolo: Tarocchi delle dee.
Autore: Maria Caratti, Antonella Platano.
Argomenti: carte, tarocchi, divinazione.
Editore: Lo Scarabeo.
Anno: 2006.
Voto: 6.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardino Amazon.

 

Chi legge il sito con costanza si ricorderà che ho recensito vari mazzi di carte, sia carte “didattiche” (le mie preferite sono le Carte di Chiedi e ti sarà dato), sia tarocchi veri e propri (in questo caso i miei preferiti, che sto usando tutti i giorni per affinare l’intuizione, sono i Tarocchi dell’attrazione, cui ho affiancato anche i Tarocchi di Aleister Crowley e i Tarocchi di Atlantide).

Obiettivo dei tarocchi?
Non tanto conoscere il futuro, quanto affinare la propria intuizione, che sono arrivato a considerare come una delle cose più importanti in assoluto: la metto sul podio insieme alla gratitudine e alla gioia/amore.
Se, difatti, una persona avesse in sé gratitudine, gioia e la capacità di indirizzare se stessa e la propria esistenza laddove l’intuito e i segnali dell’universo le suggeriscono, credo che si tratterebbe di una persona davvero felice e fantastica da avere intorno.

Tornando ai tarocchi, che sono uno strumento di intuizione come altri, ognuno deve scegliere i suoi… e parlo sia dello strumento di intuizione, sia dei tarocchi.
Un certo mazzo, difatti, sarà più affine e risonante con Tizio piuttosto che con Caio, e difatti ne sto vedendo il più possibile per sentire quale mi piace di più.

Ecco dunque che vi propongo altri due mazzi di tarocchi: i Tarocchi dell’Olimpo e i Tarocchi delle Dee, entrambi realizzati da Lo Scarabeo, editore specializzato in tarocchi e carte… e si vede, data la qualità media dei suoi prodotti.

Preciso innanzitutto che ogni mazzo ha il suo foglietto esplicativo, con un suggerimento di lettura e dei significati-simboli per ciascuna carta… anch’essi suggeriti, dal momento che, alla fine, deve essere chi legge a stabilire ciò che la carta significa ai suoi occhi.

Ma andiamo sul singolo mazzo.
I Tarocchi dell’Olimpo, come suggerisce il nome, sono ambientati nella mitologia greca, tanto che nelle carte spuntano fuori i vari Zeus, Poseidone, Afrodite, Atena, Dioniso, Diana, Crono, Atemide, ma anche i vari Ulisse, Teseo, Orfeo, Achille, Perseo, Prometeo, Polifemo, Medusa, etc.
Insomma, la ricca mitologia greca è al servizio del tarocco, per un mazzo adatto agli appassionati.
Ai miei occhi, elegante ma non attraente.

I Tarocchi delle Dee rimangono sul tema mitologico, portando nel mazzo divinità da ogni parte del mondo: Grecia, Egitto, India, Sud America, vicino e lontano Oriente, etc.
Divinità tutte al femminile, e difatti il mazzo di carte è probabilmente più adatto al gentil sesso (ma forse anche ai maschietti, data la sensualità di molti disegni).
Questo mazzo rispetto all’altro si presenta assolutamente più vivace e colorato, ma al contrario meno elegante.

Il mio giudizio complessivo è meno positivo rispetto ai tarocchi citati in apertura, ma, mi ripeto, siamo nel campo del “personalissimo”, per cui la sensazione individuale è l’unica cosa importante.

Fosco Del Nero

Share Button

Altri articoli che potrebbero interessarti...