Review of: Tarocchi pagani
Product by:
Gina M. Pace, Luca Raimondo, Cristiano Spadoni

Reviewed by:
Rating:
3
On 17 Ottobre 2016
Last modified:17 Ottobre 2016

Summary:

Il mazzo di carte che recensisco oggi è quello dei Tarocchi pagani, concepiti da Gina M. Pace e disegnati da Luca Raimondo e Cristiano Spadoni...

Tarocchi pagani - Gina M. Pace, Luca Raimondo, Cristiano Spadoni (carte)Titolo: Tarocchi pagani.
Autore: Gina M. Pace, Luca Raimondo, Cristiano Spadoni.
Argomenti: carte, tarocchi, divinazione.
Editore: Lo Scarabeo Edizioni.
Anno: 2006.
Voto: 6.5.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardinoAmazon.

 

Il mazzo di carte che recensisco oggi è quello dei Tarocchi pagani, concepiti da Gina M. Pace e disegnati da Luca Raimondo e Cristiano Spadoni.

Intanto, una prima precisazione: in una vecchia edizione del medesimo editore i tarocchi in questione andavano sotto il nome di Tarocchi wicca… ma il semplice guardarli mi ha reso evidente che più che la magia-stregoneria “wicca”, dietro vi era un’energia “pagana”, quasi da iniziazione massonica (riti sessuali compresi).

In questa direzione parlano molto chiaro gli arcani maggiori, che sono assai lontani dalla simbologia dei tarocchi e che anzi sono praticamente uno spunto per illustrare – quasi come fosse un fumetto – il percorso di iniziazione della protagonista, una donna.

Gli arcani minori sono invece un poco più fedeli al simbolismo dei tarocchi, perlomeno in riferimento ai Tarocchi di Rider-Waite, cui alcune carte dei Tarocchi pagani si ispirano.

Ma la diversa energia del mazzo è comunque bene evidente, per esempio nelle carte di corte, che hanno sostituito il Fante, il Cavaliere, la Regina e il Re con l’Elementare, il Novizio, l’Iniziato e il Maestro, a riprova peraltro del senso iniziatico del mazzo.

Tecnicamente, nonostante il nome, questo non è un mazzo di tarocchi, occorre esser chiari.
La domanda successiva è: vale comunque la pena averlo e utilizzarlo?

Averlo e usarlo non lo so, giacché questa è cosa individuale, ma darci un’occhiata potrebbe valerne la pena, visto che il mazzo è ben disegnato, è molto vario e ha un’impronta piuttosto moderna, e potrebbe ben adattarsi a un uso di tipo oracolare.
Insomma, non sono dei tarocchi, ma c’è comunque qualcosa di interessante.

E di originale e di coraggioso, peraltro… poi, vedete voi se state cercando un mazzo di tarocchi o se vi ispira questa sorta di oracolo pagano da loggia iniziatica.

Fosco Del Nero

Share Button

RelatedPost