Product by:
Vadim Zeland

Reviewed by:
Rating:
4
On 9 Dicembre 2013
Last modified:11 Gennaio 2017

Summary:

Chi si tiene aggiornato con i prodotti di crescita personale, o più semplicemente chi è fan di Vadim Zeland e del suo Transurfing saprà che di recente sono usciti i suoi Tarocchi dello spazio delle varianti...

Tarocchi dello spazio delle varianti - Vadim Zeland (carte)Titolo: I tarocchi dello spazio delle varianti (Space of variations tarot deck).
Autore: Vadim Zeland.
Argomenti: tarocchi, carte, esistenza.
Editore: Macro Edizioni.
Anno: 2009.
Voto: 7.
Approfondimento: qui.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardinoAmazon.

 

Chi si tiene aggiornato con i prodotti di crescita personale, o più semplicemente chi è fan di Vadim Zeland e del suo Transurfing saprà che di recente sono usciti i suoi Tarocchi dello spazio delle varianti.

Con tutta probabilità coloro che si sono già comprati i cinque libri del Transurfing (Lo spazio delle variantiIl fruscio delle stelle del mattino, Avanti nel passatoLa gestione della realtàLe mele cadono in cielo) e magari pure l’extra Transurfing vivo, si saranno presi al volo anche i Tarocchi dello spazio delle varianti e non avranno bisogno della mia recensione.

Per tutti gli altri, eccola.

Comincio col dire, data l’ormai discreta cultura che mi sono fatto in tema carte e tarocchi, che questi non sono tarocchi, pur avendone il nome e la differenziazione tra (presunti) arcani maggiori e (presunti) arcani minori.
Peraltro, conoscendo Zeland, non mi aspettavo una mera proposizione dei simboli tradizionali dei tarocchi in salsa Transurfing: sarebbe stato troppo banale per lui…

Ecco dunque come il buon Vadim ha organizzato le sue carte: vi sono 22 carte (in teoria gli arcani maggiori) che spiegano i principi di base del Transurfing, e poi altre 56 che (in teoria gli arcani minori) che costituirebbero una sorta di applicazione nel dettaglio dei principi di fondo.

Ci vorrà tuttavia molto poco ad accorgersi che gli archetipi delle lame dei tarocchi qua non sono rispettati, e che Zeland va (come peraltro insegna ai suoi lettori!) per la sua strada: anche i classici semi di bastoni, denari, coppe e spade non ci sono, sostituiti da anima, ragione, intenzione interna e intenzione esterna.
Idem come sopra per i classici fante, cavaliere, regina e re, sostituiti da viaggiatore, custode, sacerdotessa e mago.

Gli appassionati del Reality Transurfing non avranno difficoltà a trovare concetti e personaggi loro familiari, tra il Custode, l’Arbitro, i pendoli, l’importanza, l’intenzione, i rapporti di dipendenza, il fine della vita, la diapositiva del fine, etc.

Sia nelle carte, ma anche nel libretto di accompagnamento, lungo ben 190 pagine (piccole, comunque), che è un vero e proprio testo di crescita personale (che credo abbia sia pezzi nuovi, sia reprise dei libri del Transurfing), al contempo esplicativo dei “tarocchi” e didattico per conto suo.

Veniamo ora all’utilizzo delle carte.
Zeland suggerisce due metodi.

Il primo, a dir poco ambizioso, lo definisce “Corso di gestione della realtà in 78 giorni”: ogni giorno si pesca una carta e quel giorno si applica il principio in esso contenuto. Dopo 78 giorni si sarà, più o meno, dei maestri del Transurfing… mica male come idea.

Il secondo metodo è più canonico: si estrae una carta, oppure più di una, su un tema scelto, e si legge il responso-suggerimento.
Zeland non suggerisce alcuna stesa tipica da tarocchi, dicendo di affidarsi all’intuizione senza porsi tanti problemi (in questo senso, anche solo estrarre una o due carte va bene).

Insomma, come vedete i Tarocchi dello spazio delle varianti non sono semplici tarocchi (a dire il vero, i tarocchi non sono mai semplici, e ogni mazzo ha il suo stile e la sua energia, proprio come ogni persona), ma si prestano a diversi utilizzi.

Che dire, il buon Vadim Zeland non mi ha deluso neanche stavolta, tanto che ho da tempo incluso i suoi tarocchi-non tarocchi nelle mie letture (potete vedere cosa faccio cliccando nel link in basso).

A chi vorrà, buone carte e/o buon corso di gestione della realtà in 78 giorni.

Fosco Del Nero

Share Button