Product by:
Wayne Dyer

Reviewed by:
Rating:
4
On 21 Giugno 2009
Last modified:10 Ottobre 2016

Summary:

Quest’oggi vi presento un autore che non era mai apparso nelle pagine di questo sito, e che peraltro io non avevo mai letto: Wayne Dyer.
Il libro scelto per il suo “debutto” è il noto Come fare miracoli nella vita di tutti i giorni.

Come fare miracoli nella vita di tutti i giorni - Wayne Dyer Titolo: Come fare miracoli nella vita di tutti i giorni (Real magic).
Argomenti: legge di attrazione, manifesting, spiritualità, esistenza.
Autore: Wayne Dyer.
Editore: Tea.
Anno: 1992.
Voto: 7.5.
Dove lo trovi: Macrolibrarsi, Il giardinoAmazon.

 

Quest’oggi vi presento un autore che non era mai apparso nelle pagine di questo sito, e che peraltro io non avevo mai letto: Wayne Dyer.

Il libro scelto per il suo “debutto” è il noto Come fare miracoli nella vita di tutti i giorni (titolo originale Real magic: nota di biasimo per l’editore, che ha preferito un titolo spettacolaristico e commerciale per un testo che commerciale non lo è per nulla, e che anzi si aggira molto dalle parti della spiritualità e dell’esistenzialismo… noi italiani siamo un popolo così stupido?), pubblicato nel 1992.

In sostanza, come peraltro intuibile, si tratta di un libro sulla legge di attrazione, la quale, tuttavia, non è mai nominata (anche perché il grande successo del filone di The secret era ancora di là da venire)… come non si parla nemmeno di legge di vibrazione, di risonanza, di magnetismo, etc.

Tuttavia, la sostanza è quella…

Come detto, siamo molti anni prima dei notissimi The secret o What the bleep do we know?, che hanno poi aperto il campo a una numerosa serie di libri del medesimo filone (tra gli altri, i recenti La legge dell’attrazione di Esther e Jerry Hicks, The key di Joe Vitale, Sei nato ricco di Bob Proctor, Il segreto del cuore di Ruediger Schache).

Vi dico subito che, come alcuni altri testi del settore,  Come fare miracoli nella vita di tutti i giorni di Wayne Dyer manca di un apparto pratico programmatico, ossia di esercizi suggeriti e di una scaletta operativa (lo stesso The secret è stato criticato per tale carenza, benché qui è lì suggerisca varie pratiche), essendo in pratica solo teoria (peraltro, in un libro discretamente corsposo).

In esso, dunque, l’autore ha inserito molte idee, un’ampia casistica, molti esempi, molti suggerimenti (rilassamento, meditazione, intuizione, emanazione di pensieri e di emozioni positive, etc), ma nessun esercizio codificato.

Cosa che, da un certo punto di vista, è una mancanza…

Tuttavia, io mi sono posto una domanda: come sarebbe la nostra vita ora se avessimo avuto, da piccoli fino ad ora, SOLO questo tipo di letture?.
Come sarebbe dunque la vita di un essere umano che non avesse immagazzinato milioni di convinzioni negative, di pensieri limitanti, e di ostacoli di vario tipo sulla via della manifestazione della sua esistenza più bella e della realizzazione dei miracoli?

Ok, l’infanzia è andata (speriamo bene!)… e se d’ora in poi leggessimo solo queste cose, da Wayne Dyer a Drunvalo Melchizedek, da Charles Haanel a Wallace Wattles, da Napoleon Hill a Neale Donald Walsch?
Io dico che qualcosa cambierebbe nella nostra esistenza, e in meglio…

Inevitabile che sia così, nutrendo la nostra mente e il nostro spirito solo con pensieri di salute, responsabilità, amore, bellezza, consapevolezza, intuito, etc.

Dunque, il fatto che in questo libro non vi siano specifici esercizi da seguire non è una cosa necessariamente negativa: diciamo che Come fare miracoli nella vita di tutti i giorni di Wayne Dyer lavora più sulle fondamenta, su cui poi costruiremo qualcosa.

Buona costruzione a tutti.

Fosco Del Nero

Share Button

Altri articoli che potrebbero interessarti...