Product by:
Peter Joseph

Reviewed by:
Rating:
4
On 24 Giugno 2009
Last modified:2 Maggio 2017

Summary:

Dopo aver proposto Zeitgest, il film girato nel 2007 da Peter Joseph e dedicato ai temi cari al cospirazionismo, oggi si bissa con Zeitgeist 2 - Addendum.

Zeitgeist 2 - Addendum - Peter JosephTitolo: Zeitgeist 2 – Addendum (Zeitgeist 2 – Addendum).
Autore: Peter Joseph.
Argomento: cospirazionismo, denaro.
Editore: Zeitgeistmovie.com..
Anno: 2008.
Voto: 7.
Dove lo trovi: qui.

 

Dopo avervi presentato Zeitgest, il film-documentario girato nel 2007 da Peter Joseph e dedicato ai vari temi cari al cospirazionismo (cari si fa per dire), oggi si fa il bis, visto che la recensione di stavolta è dedicata al suo seguito: ossia Zeitgeist 2 – Addendum, diretto dallo stesso Peter Joseph.

Questo secondo episodio, nonostante porti il medesimo nome e il medesimo direttore del primo, se ne discosta parecchio.
Difatti, mentre Zeitgeist aveva spaziato tra religioni, auto-attentati, guerre programmate, mezzi di comunicazione di massa, creazione del denaro, etc, Zeitgeist 2 si concentra esclusivamente su questo ultimo punto, portandolo avanti per oltre due ore.

L’obiettivo è ambizioso, posto che questo singolo argomento, peraltro trattato in molti dei suoi aspetti tecnici, risulta parecchio pesante…

… e difatti il filmato è meno immaginifico, meno coinvolgente e più tecnico rispetto al suo predecessore.

Il focus è tutto su sistema monetario nazionale e internazionale (Federal Reserve, banche affiliate, altre banche “nazionali”, Banca Mondiale, etc), sulla globalizzazione economica e su come funziona tutta la struttura: i profitti sono generati dalla scarsità, mentre abbondanza, efficienza e sostenibilità sono bandite, pena la riduzione dei profitti stessi.

L’abbondanza di un certo prodotto, difatti, produrrebbe la sua grande svalutazione come bene economico.

Va da sé che tutto questo genera reazioni umane prevedibili, date da coloro che sono esclusi dal possesso dei beni, numero sempre crescente, perché il sistema economico, come illustrato abbondantemente, produce povertà e continue e sempre più pressanti crisi.

Infatti, l’unico modo per pagare un debito (quello degli individui, quello delle nazioni) è creando altro denaro, che a sua volta porta con sé nuovo debito (il denaro difatti è preso in prestito dagli stati dalle banche nazionali, che sono in realtà enti privati, che lo creano e lo prestano allo stato, naturalmente dietro interesse… interessi che noi paghiamo allo stato, che poi li gira alle banche private; il risultato finale è che noi lavoriamo per le banche).

Quale è l’alternativa?

Zeitgeist propone il Progetto Venus, un sistema fondato sulle risorse e sulle persone, e non più sul profitto e sul potere.

Per far ciò, i mezzi sono già disponibili, a partire dall’energia: i sistemi geotermico, solare, eolico, delle maree e delle onde sono già presenti, ma non utilizzati per qualche motivo misterioso…

Anche la tecnologia, ci dice il filmato, già c’è: esistono ora macchine elettriche (i cui brevetti sono stati comprati e bloccati dalle industrie automobilistiche), come treni ecologici da 4000 miglia all’ora.

Altro mezzo di intervento concreto: boicottare il sistema, ossia certe banche, l’inquinamento, formando al contempo una coscienza di massa critica, che farà implodere il sistema attuale.

In definitiva, Zeitgeist Addendum è un documentario interessante e pieno di nozioni utili da sapere, anche se non certo appassionante come era stato il primo episodio (da cui certamente vi consiglio di partire se vi interessa l’argomento del cospirazionismo alla David Icke).

Fosco Del Nero

Share Button

Altri articoli che potrebbero interessarti...