Review of: Phantom self
Product by:
David Icke

Reviewed by:
Rating:
2
On 17 Gennaio 2019
Last modified:7 Febbraio 2019

Summary:

Nel sito sono passati tanti prodotti di David Icke, da Il segreto più nascosto a Il risveglio del leone.
Oggi è il turno del video Phantom self...

Phantom self - David Icke (esistenza)Titolo: Phantom self.
Autore: David Icke.
Argomenti: storia, politica, società, esistenza, cospirazionismo.
Editore: Macro Video.
Anno: 2016.
Voto: 4.5.
Approfondimento: qui.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardinoAmazon.

 

Nel sito sono passati tanti prodotti di David Icke, soprattutto libri. In ordine cronologico di recensione: Il segreto più nascosto, Figli di Matrix, E la verità vi renderà liberi, Il risveglio del leone – DVD.
In realtà ho ancora qualcosa di suo da visionare, ma col tempo la voglia di leggere suoi libri mi è di molto diminuita… anche perché si tratta invariabilmente di mattoni di un certo spessore.
Anche se, a dire il vero, li ho sempre letti come una forma di svago, e quindi in modo leggero.

Tuttavia, non son proprio riuscito a vedermi in modo leggero Phantom self, l’ultimo suo video uscito, che ho visto solo perché giuntomi in regalo giacché di mio non lo avrei comprato, per due diversi motivi.

Il primo è lo stile espositivo da macchinetta che ha David Icke: il video consiste in quasi quattro ore di inquadratura del palco (di una conferenza da lui tenuta a Rimini) su cui Icke si muove, avanti e indietro, come un leone in gabbia, e cambia slide a ripetizione, dedicando pochi secondi a ciascuna di esse, e a volte saltandole proprio andando avanti.
Contatto col pubblico non ce n’è, presenza espositiva non ce n’è; è solo un lunghissimo commento delle diapositive (perlomeno, di quelle che ha ritenuto il caso di commentare, altra cosa poco professionale).
Ora, un oratore che fa così non è un oratore (e infatti David Icke è un autore-scrittore), e peraltro con quel suo procedere a macchinetta rischia di essere davvero complicato da tradurre in tempo reale per quei disgraziati che hanno il compito di doverlo tradurre dal vivo (e infatti anche il doppiaggio è poco fluido e poco piacevole).

Dico “dal vivo” perché il video non ha avuto una lavorazione successiva, ma contiene l’audio tradotto in diretta, come indicato da una comunicazione scritta che compare a inizio video, quasi a scusarsi della poca perizia del lavoro.
E questa è colpa dell’editore, che avrebbe dovuto o ridoppiare l’audio, o perlomeno farci la grazia di lasciare la possibilità di sentirlo in lingua originale (cosa che c’è) coi sottotitoli (che non ci sono). Insomma, il video va visto o in inglese senza sottotitoli o nell’italiano ansioso e frettoloso della diretta video.

Mi pare tra l’altro di aver già sottolineato la cosa per un precedente video di Macro Edizioni, e anzi son ragionevolmente sicuro che qualcuno dei traduttori fosse il medesimo di questo video (e mi aveva dato già allora un’impressione negativa). Un lavoro davvero pessimo, sia quello di traduzione in tempo reale (ma magari in quel caso la cosa va connessa alla difficoltà di stare appresso alla macchinetta David Icke), sia quello del dvd (e in questo caso non ci sono scuse se non la scelta di presentare un prodotto mediocre per non voler spendere due soldi per realizzare un doppiaggio o almeno mettere dei sottotitoli).

Detto questo, cosa che per conto mio già invalida il video per poca cura nei confronti dell’ascoltatore, veniamo ai contenuti: è il solito David Icke, che tuttavia nel tempo è passato a parlare prevalentemente di rettiliani a parlare prevalentemente di energie, quelle che vorrebbero inocularci (beh, lo fanno, non è che vorrebbero) e quello che lui al contrario consiglia.
In questo senso, l’autore britannico si è spostato dal lato del cospirazionismo a quello del settore esistenziale… peccato che gli manchi un livello di competenza e soprattutto di consapevolezza sostenuto per parlarne con competenza (e anzi è invecchiato pure un po’ malino, tanto nel fisico quanto nel volto, cosa che peraltro parla da sola delle energie interiori di un individuo).
Di mio, se non ho apprezzato molto Phantom self come prodotto video, apprezzo molto tale passaggio, che poi è un passaggio che prima o poi compiono tutti, anche perché sarà utile per il ricco pubblico di David Icke, che magari non sarà abituato a leggersi Sri Ramana Maharshi oppure Mooji (se no, non credo che andrebbero a vederlo), ma che sarà in questo modo avvicinato alle tematiche esistenziali: le uniche che contano davvero perché tutto discende a cascata da quel livello.

Penultimo appunto: il libretto di accompagnamento è più utile della media dei libretti di accompagnamento dei dvd, solitamente risibili.

Ultimo appunto: bella l’introduzione di poche decine secondi al video… chiara e concisa, e che purtroppo fa pensare a un prodotto di ben altro spessore.

Fosco Del Nero

Share Button