Review of: Zeitgeist
Product by:
Peter Joseph

Reviewed by:
Rating:
5
On 7 Giugno 2009
Last modified:2 Maggio 2017

Summary:

Oggi recensisco un video assai interessante, che ha riscosso molto successo nel mondo, ma poco sconosciuto da noi: parlo di Zeitgeist.

Zeitgeist - Peter JosephTitolo: Zeitgeist (Zeitgeist).
Autore: Peter Joseph.
Argomento: cospirazionismo, denaro, guerre, religione.
Editore: Zeitgeistmovie.com.
Anno: 2007.
Voto: 8.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiAmazon.

 

Oggi recensisco un film-documentario-video assai interessante, che ha riscosso un notevole successo nel mondo, ma che in Italia è ancora semi-sconosciuto, forse per i temi molto forti e radicali che tratta: parlo di Zeitgeist, diretto da Peter Joseph nel 2007.

Se con filmati come The secret o What the bleep do we know? ci siamo avventurati nel mondo della legge di attrazione, con Zeitgeist ci muoviamo lungo un percorso parallelo, che non si focalizza sull’aspetto costruttivo (ossia l’evocare pensieri ed emozioni positive), ma su quello distruttivo (ossia demolire convinzioni vecchie di millenni e instillateci fin dalla nascita).

Per farla breve, siamo in pieno cospirazionismo, col filmato che sembra la trasposizione video di uno dei libri di David Icke.

In pratica, lo scopo del video è quello di mostrare allo spettatore come noi razza umana siamo stati presi in giro per secoli e millenni, da delle élite di potere anch’esse antiche secoli e millenni, allo scopo di perpetrare il loro dominio e di rendere la gente comunque degli schiavi.

Interessante notare come la schiavitù sia passata da essere ufficiale ad essere silenziosa, tanto silenziosa da essere accettata come cosa normale.

Ma andiamo per gradi…

Zeitgeist parte dalle religioni, mostrando come il cristianesimo (e le altre pure) non sia nient’altro che un coacervo di elementi pagani, e in particolari legati al culto del Sole.
In aggiunta, moltissimi elementi della religione cristiana non sono affatto innovativi o precipui, ma sono “reprise” di più antiche religioni e dottrine, compresa la figura di Cristo, che, nei suoi vari punti (giorno di nascita, re-magi in adorazione, madre vergine, bambino prodigio, 12 apostoli, miracoli, ucciso a 30 anni, resuscitato), è del tutto simile a quella di molte altre figure del passato, da Horus a Krishna, da Mitra a Attis, a Dioniso (questa idea la ho trovata da diverse parti, ma non so se sia veritiera o meno visto che non sono uno storico delle religioni o mitologie).

Ad ogni modo, i collegamenti del cristianesimo con l’astrologia paiono assolutamente non casuali…

Dalla religione si passa al terrorismo e al complottismo nazionale e internazionale, tra 11 settembre, attentato di Londra e altri.
La tesi, ormai risaputa e fortemente sostenuta da praticamente tutti gli indizi disponibili, è che si sia trattato di auto-attentati atti a incoraggiare la triade problema-reazione-soluzione (per dirla con Icke), ossia ad attribuire, senza che il popolo non protesti, molti più poteri al governo centrale, con tanto di sospensione di molte garanzie costituzionali.

Si va poi ad alcune menzogne storiche, in primis la truffa della creazione del denaro, per la quale alcune banche private, non statali, emettono moneta, prestandola allo stato dietro interessi… che a loro volta potranno essere pagati solo con altra moneta… e quindi altri interessi…
Il risultato è che il popolo di tutto il mondo lavora per le banche private (dando soldi allo stato, che li dà a loro), dietro le quali, guarda caso, ci sono sempre le stesse persone (per esempio, i Morgan, i Rothschild, i Warburg, i Rockfeller).

Altro punto trattato da Zeitgeist: le guerre programmate.
Spesso programmate ad arte (prima guerra mondiale, seconda guerra mondiale, Vietnam, Iraq, Afghanistan… pare che i prossimi della lista siano Siria e Iran e Corea del Nord), e anch’esse, guarda caso, utili ai grandi banchieri, che le finanziano e guadagnano a livello di armamento e di ricostruzione.

Altro punto, forse il punto nodale: i mezzi di comunicazione di massa, attraverso i quali si ottunde il potenziale umano, fiaccato dall’ottuso divertissement che si vede ogni giorno in tv, si distoglie l’attenzione dell’opinione pubblica dalle cose più importanti e, soprattutto, si diffondono false verità, ripetute talmente spesso da finire per essere considerate come reali.

Ancora, sia accenna alla futura Unione Americana, che ancora più in là, nei piani di chi sta dietro le quinte, dovrebbe unirsi con Unione Europea, Unione Asiatica e Unione Africana in un unico governo mondiale.

Con l’obiettivo finale di installare in ciascuno un microchip, che controlli posizione, salute, denaro ed ogni altro dato della persona… microchip ovviamente manipolabile ed eventualmente spegnibile…

Ok, sa tutto molto di new world order

In conclusione di documentario, che come detto si concentra quasi esclusivamente sull’aspetto di demolizione di convinzioni, si accenna, e si accenna solamente, al potere personale dell’uomo, al fatto che esso è parte di un tutto, al suo rapporto con la natura, distratto dagli ultimi secoli di “evoluzione”.

Da qui in poi, preso atto di tutto ciò, dovrebbe intervenire il lavoro individuale di consapevolezza e di crescita di energia-vibrazione-coscienza personale.

Personalmente, credo che sia doveroso interessarsi al problema cospirazionismo, ma che non sia il caso di fossilizzarsi troppo sulla cosa, e che l’obiettivo primario sia invece proprio quello di migliorare se stessi e la propria vita.

Se davvero tutto è energia, questo produrrà inevitabilmente effetti positivi a livello macro.
Poi, ognuno creda quello che preferisce… :)

Fosco Del Nero

Share Button