Product by:
Antonio Miclavez

Reviewed by:
Rating:
3
On 31 Maggio 2009
Last modified:15 Dicembre 2015

Summary:

Oggi propongo una conversazione audio interessante, anche se dedicata a un argomento poco divertente, intitolata Il dente avvelenato.

Il dente avvelenato - Antonio Miclavez Quest’oggi propongo una conversazione audio assai interessante, per quanto dedicata a un argomento assai poco divertente.
L’argomento è l’odontoiatria e la suddetta conversazione porta il titolo Il dente avvelenato.

Come molti altri che ho presentato, anche questo file è scaricabile gratuitamente da Miglioriamo.it, portale creato da Italo Cillo e dedicato al mondo del miglioramento personale, dal benessere fisico a quello mentale, a quello spirituale.

Il sottogenere sarebbe ovviamente quello del benessere fisico, e in particolare, come detto, ci occupiamo di denti, argomento forse poco divertente, ma certamente importante (lo sappiamo dal dolore che proviamo nell’avere problemi ai denti e nel pagare il dentista che se ne occupa :p).

L’intervistato è Antonio Miclavez, dentista assai noto nonché già autore di svariati libri, tra cui quello di cui vedete l’immagine, Odontoiatria naturale (curiosamente, poi si è dedicato ad argomenti economici, scrivendo insieme ad Marco Della Luna l’ormai notissimo Euroschiavi).

Miclavez prende in esame alcuni punti dell’odontoiatria classica, e in generale della cura dei denti, e lo fa in modo per noi preoccupante.

Già la prima asserzione è da mettersi le mani nei capelli: “il fluoro è tossico”.

La seconda non è da meno: “le amalgame sono tossiche”.

Il corollario a quest’ultima frase non è peraltro tranquillizzante: “tutti i metalli producono corrente e quindi squilibrio nella bocca”.

Anche il principio seguente non aiuta a tranquillizzare: “il tartaro va tolto a mano e non con le macchine”.

I concetti discendenti da questi pochi punti sarebbero che:
– andrebbero evitati tutti i prodotti col fluoro, dai dentifrici ai colluttori (che peraltro in molti dicono non servire a niente),
– non bisognerebbe farsi mettere in bocca del metallo, perché fa reazione col ferro dell’emoglobina e con lo zinco dell’insulina,
– occorrerebbe cercarsi un dentista naturopata.

Ancora: il filo interdentale va usato almeno ogni 2-3 giorni.

E ancora: bisogna andare almeno una volta all’anno a farsi togliere il tartaro manualmente.

Infine, giacché c’è, Miclavez da un paio di consigli generici:
– bere molta acqua, possibilmente calda o tiepida per attivare il fuoco intestinale,
– defecare la mattina (con tanto di citazione di proverbio latino: “defecatio matutina est tamquam medicina, defecatio meridiana neque bona neque sana”),
– farsi molti centrifugati, di frutta o verdura.

In definitiva, una conferenza audio per certi versi allarmante (peraltro su fluoro e amalagame vi è un’accesa discussione in dottrina), ma certamente interessante e utile per chiunque voglia prendersi cura della propria salute.

E, se c’è un principio che è bene acquisire dallo sviluppo personale, è proprio quello di prendersi cura e responsabilità di se stessi e della propria vita.

Fosco Del Nero

Share Button

RelatedPost