Review of: Update yourself
Product by:
Alberto Bosio

Reviewed by:
Rating:
3
On 6 Marzo 2009
Last modified:15 Dicembre 2015

Summary:

Oggi recensisco un libro di sviluppo personale scritto da un trainer italiano specializzatosi in varie discipline: dalla pnl di Richard Bandler, John Grinder e soci, alla brief strategic therapy di Paul Watzlawick.
Il titolo del testo è Update yourself.

Update yourself - Alberto BosioTitolo: Update yourself.
Autore: Alberto Bosio.
Argomenti: miglioramento personale, pnl.
Editore: Bis Edizioni.
Anno: 2008.
Voto: 6.
Dove lo trovi: Macrolibrarsi, Il giardinoAmazon.

 

Oggi recensisco un libro di sviluppo personale scritto da un trainer italiano specializzatosi in varie discipline: dalla pnl di Richard Bandler, John Grinder e soci, alla brief strategic therapy di Paul Watzlawick, e ancora con altri studiosi come Don Miguel Ruiz, Robert Dilts, etc; libro che, in particolare, è nato dall’esperienza diretta del suo autore nel lavoro con donne abusate.

Non a caso, chi scrive, Alberto Bosio, si rivolge per tutto il testo a una lettrice donna (spero di non iniziare ad usare smalto per le unghie o cerchietti per i capelli…).

Tralasciando particolari come errori di scrittura e di stampa (comunque inaspettati per una casa editrice come Bis Edizioni, per intenderci la stessa di La chiave suprema di Charles Haanel o La scienza del diventare ricchi di Wallace Wattles), veniamo dritti al punto.

Il titolo del testo è Update yourself, sottotitolo Fai funzionare bene il tuo cervello.
La metafora utilizzata è quella di un hardware al principio vuoto, in cui gli insegnamenti e le esperienze della vita hanno installato vari software, sempre più numerosi e complicati, tali da rendere la vita più difficile anziché più semplice.

In tal senso, la derivazione dalla programmazione neurolinguistica è evidente, come lo è per taluni esercizi proposti, relativi a ricordi, canali sensoriali, sottomodalità, etc.
Oltre alla metafora di partenza, anche concetti ed esercizi sanno di già visto e peraltro, considerato che trattasi di un volume assai leggero e agile, non sono poi tanti.

Gli esercizi (intelligentemente chiamati “giochi”) per la precisione sono sette, e, come si diceva, sono basati su canali rappresentazionali, convinzioni, linea del tempo, etc, concetti dunque non nuovi,
Alcuni di essi, peraltro, il coach di pnl, comunicazione e counseling li propone per un periodo temporale assai vasto, persino due-tre anni, suggerendo dunque al suo lettore (o lettrice…) un’ottica di medio-lungo periodo.

Che poi è quella che occorre acquisire nel miglioramento personale, visto che, passettino dopo passettino, si fa per forza molta strada.
Cosa che lo stesso Alberto Bosio afferma molto tranquillamente: abbiamo lanciato alcuni programmi per anni… e dunque per disinstallarli e mettercene di nuovi e migliori può occorrere qualche tempo.

Detto del contenuto non originalissimo, esercizi compresi (ma già il fatto che ne siano proposti è positivo), ora dico quello per cui il testo mi è piaciuto: a parte il fatto che è scorrevole e si legge in fretta, in esso si respira un’aria molto fresca e positiva, tanto che si percepisce la genuina intenzione del suo scrittore nei confronti di chi legge, trattato alla stregua di un amico.

Il testo, inoltre, contiene una bella visione del mondo, e si riaggancia, per quanto spesso en passant, a spunti quali spiritualità, divinità, legge di attrazione, atteggiamenti mentali, amore, gratitudine, etc, che ho condiviso praticamente tutti.

E, mentre lo leggevo, mi sono posto una domanda: come sarebbe stata la nostra vita ora se, al posto di tante altre frequentazioni (persone reali, tv, libri, film), avessimo avuto solo frequentazioni “mentali” di questo tipo?

In sintesi, un piccolo mattoncino nella costruzione di un mondo migliore… il nostro.

Fosco Del Nero

Share Button

Altri articoli che potrebbero interessarti...