Review of: Prosperity World
Product by:
Roberto Aita

Reviewed by:
Rating:
3
On 9 Agosto 2010
Last modified:15 Dicembre 2015

Summary:

Ormai ho già proposto sul sito diversi file audio estratti dal sito Prosperity.it, il portale di Maurizio Fiammetta dedicato al mondo dello sviluppo personale: stavolta è la volta di Roberto Aita, “trainer spirituale”.

Prosperity World - Maurizio Fiammetta intervista Roberto Aita (spiritualità)Ormai ho già proposto sul sito diversi file audio estratti dal sito Prosperity.it, il portale di Maurizio Fiammetta dedicato al mondo dello sviluppo personale: siamo passati dall’intervista a Francesco F (legge d’attrazione) a quella a Florindo Polillo (pensiero positivo) da Italo Cillo (miglioramento personale) a Vincenzo Lembo (ancora miglioramento personale) da Elisa Mazza (creatività) a Gianluca Fattore (medianità), finendo con Max Formisano (di nuovo miglioramento personale) e Marni (sogni).

Stavolta è la volta di Roberto Aita, “trainer spirituale”.

Siamo dunque in ambito crescita personale-spiritualità.

Aita esordisce da subito rimarcando la differenza tra spiritualità (che è individuale) e religione (che è relativa a un’istituzione collettiva), per poi suggerire un concetto molto semplice, ma importante: “al di là del nome, prendi tutto quello che ti permette di crescere e fallo tuo, lasciando da parte il resto”.

Altra idea importante: siamo tutti interconnessi, e ognuno di noi ha un dono per le altre persone.

Ancora: di solito dietro una grande delusione c’è una grande illusione, mentre vien detto che il miglioramento nella vita delle persone passa attraverso vari riscontri.

Segue poi una citazione, e non di uno qualunque: Gesù, dice Aita, affermava che nella vita di un uomo vi sono due grandi forze in gioco: la fede/fiducia e la paura, che sono inversamente proporzionali, laddove ovviamente dovremmo cercare di far prevalere la prima.

L’ultima idea proposta è anch’essa non da poco, per quanto già sentita molte volte (tuttavia, come ho spesso sottolineato, il punto non è avere letto qualcosa da qualche parte, ma averlo fatto proprio): niente è impossibile.

In chiusura di articolo, devo dire che questa non è stata tra le mie conferenze audio preferite… ad ogni modo, come sempre ringraziamo chi l’ha messa a nostra disposizione, fermo restando che qualcosa che non piace a me può piacere e ispirare qualcun altro e viceversa.

Buon ascolto.

Fosco Del Nero

Share Button