Review of: Prosperity World
Product by:
Marni

Reviewed by:
Rating:
3
On 19 Luglio 2010
Last modified:15 Dicembre 2015

Summary:

Altro file audio scaricato da internet in campo crescita personale, anche questo dal portale Prosperity.it, il progetto online di Maurizio Fiammetta, che è anche l’intervistatore, mentre il ruolo dell’ospite è stavolta ricoperto da Marni (vero nome Marzia Mazzavillani), invitata in qualità di esperta di sogni.

Prosperity World - Maurizio Fiammetta intervista Marni (sogni)Altro file audio scaricato da internet in campo crescita personale, e anche questo, come gli ultimi (Elisa Mazza, Gianluca Fattore, Max Formisano), estratto dal portale Prosperity.it, il progetto online di Maurizio Fiammetta, che è anche l’intervistatore, mentre il ruolo dell’ospite è stavolta ricoperto da Marni (vero nome Marzia Mazzavillani), invitata in qualità di esperta di sogni.

L’esordio è abbastanza ovvio: i sogni costituiscono un’esperienza intima e profonda, per quanto la loro natura sia dubbio.
Difatti, non c’è mai stato accordo su cosa siano i sogni: ad esempio, tre grandi del passato, Freud, Jung e Fromm, avevano ognuno una sua idea.

C’è comunque un dato di fatto: dormiamo per circa un terzo della nostra vita… dunque probabilmente sonno e sogni sono importanti, specie se consideriamo che mediamente facciamo 4-5 sogni a notte.

Giunge ora un’altra domanda: i sogni nascono in ciascun individuo o provengono da una sorta di inconscio collettivo, comunque lo si voglia chiamare?
Ma soprattutto, sono casuali o rappresentano dei segni di qualche tipo?

Nel secondo caso, sarebbe importante conoscere il significato di tali segni…

… cosa non facile, visto che non vi è un senso assolutamente valido per tutti, laddove i sogni, ci dice Marni, sono uno specchio di noi stessi, per quanto spesso deformante.

Altro punto interessante è rappresentato dalla grande varietà di generi di sogno: i sogni di compensazione, i sogni ricorrenti, i sogni comuni, i sogni anticipatori, i sogni lucidi, gli incubi, etc.

L’obiettivo che si pone Marni, peraltro, è proprio quello di aiutare la gente a utilizzare i propri sogni.
Fatto che ovviamente prevede il ricordarseli: in tal senso, un’ottima cosa è il segnarseli sempre su un quadernetto, tenuto sempre vicino, essendo molto precisi nei dettagli sensoriali ed emozionali.

Chiudo tale recensione con due considerazioni personali.
Da un lato, ho verificato personalmente l’efficacia, in termini di memoria dei propri sogni, del “quaderno onirico”, essendo passato dal ricordarmi un sogno ogni 5-6 mesi (ossia pochissimo) a ricordarmene 9-10 ogni mese (ossia abbastanza).

Dall’altro lato, ho un interrogativo: se è vero che i sogni, con i loro segnali, possono rappresentare un utile alleato, va considerato anche quanto si dice dei grandi maestri spirituali: ossia che la loro attività onirica cessa, proprio perché in perfetta pace ed equilibrio.

Ognuno poi faccia le sue considerazioni a riguardo.

Fosco Del Nero

Share Button