Product by:
Giulio Cesare Giacobbe

Reviewed by:
Rating:
3
On 3 Maggio 2011
Last modified:15 Dicembre 2015

Summary:

Da poco un mio amico mi ha prestato un libriccino di Giulio Cesare Giacobbe che ho letto piuttosto in fretta, dato che era piccolino, oltre che di facilissima lettura: mi riferisco al celeberrimo (?) Come smettere di farsi le seghe mentali.

Come smettere di farsi le seghe mentali - Giulio Cesare Giacobbe (miglioramento personale)Titolo: Come smettere di farsi le seghe mentali.
Autore: Giulio Cesare Giacobbe.
Argomenti: esistenza, mente, meditazione, benessere personale, sviluppo personale.
Editore: Ponte Alle Grazie.
Anno: 2003.
Voto: 6.5.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardino dei libriAmazon.

 

Da poco un mio amico mi ha prestato un libriccino di Giulio Cesare Giacobbe che ho letto piuttosto in fretta, dato che era piccolino, oltre che di facilissima lettura: mi riferisco al celeberrimo (?) Come smettere di farsi le seghe mentali.

Si tratta di un libretto che unisce diverse componenti: filosofia, scienza, benessere personale, il tutto condito con un abbondante umorismo.

Il mix in tal senso è molto simile a quello di Jacopo Fo, che ho già avuto modo di presentare nel sito sia per via di un libro (Diventare Dio in 10 mosse) che per via di un audio (1000 motivi per cui è meglio ridere che piangere). Di presentare e di apprezzare, dovrei dire.

In tal senso, date le premesse e dato il mio spiccato senso dell’ironia (trovo noiosissime le persone prive di senso dell’umorismo e troppo seriose), era probabile che gradissi anche Giulio Cesare Giacobbe e il suo Come smettere di farsi le seghe mentali.

In effetti così è stato, anche se non totalmente.

Non totalmente perché, giacché sto parlando dei miei gusti (che suppongo interesseranno a tutti i lettori!), ho trovato l’umorismo di Giacobbe a tratti banalotto, e solo a tratti divertente.
Ma andiamo avanti con la recensione.

L’obiettivo-manifesto del libro è quello di svelare cosa sono le “seghe mentali”, perché molti ne soffrono e come fare per liberarsene, per vivere finalmente una vita serena e felice.

A costo di farla semplice (sono una persona complessa, ma mi piacciono le cose semplici… forse per bilanciare), le seghe mentali sarebbero i pensieri non aventi attinenza immediata con la realtà, e si supererebbero concentrandosi sulla realtà stessa, sarebbe a dire sulle sensazioni del nostro corpo, su quello che ci circonda, etc.

Insomma, il concetto centrale è quello di vivere il presente, di vivere l’adesso (idea su cui Eckhart Tolle ha costruito un libro e una fama di maestro spirituale).

In questa direzione di svuotamento-indebolimento della mente, dice Giulio Cesare Giacobbe, la meditazione aiuta a vivere il momento e rafforza l’intuizione.

In mezzo alle battute e agli esempi molto concreti, dunque, c’è anche qualche suggerimento, fatto che rende Come smettere di farsi le seghe mentali un libro utile, oltre che simpatico e divertente da leggere.

Fosco Del Nero

Share Button