Product by:
Salvatore Brizzi

Reviewed by:
Rating:
5
On 11 Settembre 2017
Last modified:16 Ottobre 2017

Summary:

La recensione odierna è dedicata al libro di Salvatore Brizzi Il libro di Draco Daatson - Il regno del fuoco, seguito del fortunato Il libro di Draco Daatson – Parte prima, che al tempo avevo recensito in modo assai lusinghiero.

Il libro di Draco Daatson - Parte prima - Salvatore Brizzi (miglioramento personale)Titolo: Il libro di Draco Daatson – Il regno del fuoco.
Autore: Salvatore Brizzi.
Argomenti: esistenza, crescita personale.
Editore: Antipodi Edizioni.
Anno: 2016.
Voto: 8.
Approfondimento: qui.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardino Amazon.

 

Bentrovati.
La recensione odierna è dedicata al libro di Salvatore Brizzi Il libro di Draco Daatson – Il regno del fuoco, seguito del fortunato Il libro di Draco Daatson – Parte prima, che al tempo avevo recensito in modo assai lusinghiero.

Premessa: il fatto che abbia letto tutti i libri di Brizzi (manca ancora la recensione de Il codice del cuore, che arriverà in seguito) e visto svariati suoi video (qua mi manca qualcosa in più) significa in partenza che lo apprezzo… e quando apprezzo un autore, del passato o del presente che sia, vuol dire che ne apprezzo tanto i contenuti quanto l’energia. E, anzi, questa seconda è la cosa più importante, come ha capito chi lo ha già capito.

Fatta questa premessa, vediamo più da vicino Il libro di Draco Daatson – Il regno del fuoco: si tratta di un libriccino di piccole dimensioni e di circa 130 pagine, come da tradizione brizziana non particolarmente fitte, e quindi veloci da leggere.

Sempre come da tradizione, in esse mi mescolano teoria esoterica e fatti personali della vita dell’autore… o almeno presunti, giacché come altre due volte in passato (il libretto di accompagnamento del dvd Alchimia contemporanea e il già citato Il libro di Draco Daatson) Brizzi ci parla di Victoria Ignis, nonché degli insegnamenti di Draco Daatson.

Non entro nel merito di tale elemento, ritenendolo essenzialmente ininfluente, e passo invece all’essenza del libro, decisamente più rilevante: lo ritengo meno importante del libro suo predecessore, pur essendo comunque un degno “erede”.
Più breve, è anche meno potente, se vogliamo, ma non perché Il regno del fuoco sia scarso da questo punto di vista, ma semplicemente perché la il primo libro di Draco Daatson era quasi inarrivabile in quando a forza interiore.

Diciamo che era un po’ come dirigere il seguito di Matrix o di Ritorno al futuro: si può far bene, ma è difficile rimanere alla pari.

Quanto agli argomenti, personalmente ho trovato pochissime cose nuove (ma voi tenete sempre presente la mole di libri che ho letto e il fatto che mi dedico quasi esclusivamente a questi argomenti), ma comunque quelle poche di valore, e comunque, mi ripeto, l’energia è sempre sostenuta, ed è ciò che importa al di là dei singoli concetti.

Insomma, nel complesso Il libro di Draco Daatson – Il regno del fuoco colpisce il bersaglio, e sarà senza dubbio apprezzato dai lettori affezionati di Salvatore Brizzi, ormai tanti da rendere probabilmente questo libro e i seguenti vendutissimi.
Con merito e certamente non a caso, occorre dire.

Fosco Del Nero

Share Button

Altri articoli che potrebbero interessarti...