Product by:
David Simon, Deepak Chopra

Reviewed by:
Rating:
2
On 5 Ottobre 2015
Last modified:15 Dicembre 2015

Summary:

La recensione di oggi è dedicata al libro Guarigione emozionale, scritto a quattro mani da David Simon e Deepak Chopra...

Guarigione emozionale - David Simon, Deepak Chopra (benessere personale)Titolo: Guarigione emozionale (Freedom from addiction).
Autore: David Simon, Deepak Chopra.
Argomenti: benessere, salute, miglioramento personale.
Editore: Tecniche nuove.
Anno: 2007.
Voto: 5.
Approfondimento: qui.
Dove lo trovi: Macrolibrarsi, Amazon.

 

La recensione di oggi è dedicata al libro Guarigione emozionale, scritto a quattro mani da David Simon e Deepak Chopra.

Finora Deepak Chopra con me non ha avuto molta fortuna, visto che le tre cose sue che ho recensito non hanno ottenuto valutazioni troppo alte (Le sette leggi spirituali del successo, Conoscere Dio è conoscere te stesso, Deepak Chopra dal vivo a Roma – Audiocorso)… e si tratta di materiale visto anni fa, mentre adesso suppongo che le cose sarebbero ancora “peggiori”.
E difatti la tradizione continua, giacché questo stesso Guarigione emozionale non mi ha interessato troppo, e anzi mi ha annoiato per larghi tratti… e per fortuna che era breve (circa 150 pagine).

Devo precisare però che il motivo del poco interesse è addebitabile per buona parte non ai due autori, ma all’editore italiano, che ha completamente cambiato il titolo originale, “Libertà dalle dipendenze”, in un più generico “Guarigione emozionale”. È vero che il sottotitolo accenna alle dipendenze, ma messa così sembra più una lettura di crescita personale aperta a tutti, per così dire, relativa alla guarigione interiore… e invece è proprio un libro dedicato a chi ha una dipendenza e vuole smettere: tabacco, alcol, droga, gioco d’azzardo, etc.

È vero che il testo poi accenna e consiglia, come elementi utili a superare le dipendenze ripulendo le proprie energie interiori, la meditazione, lo yoga, un’alimentazione più sana, e altro ancora, però va da sé che da un lato in uno spazio espositivo breve tutto ciò non può che essere accennato in sintesi, e che dall’altro lato a seconda del percorso del punto evolutivo in cui si è queste cose sono già date per scontate.

Insomma, è sempre una questione di target del libro, e anzi ne approfitto per sottolineare che le mie valutazioni, come è ovvio che sia, si riferiscono a me e a dove sono io (e difatti nel tempo sono cambiate col cambiare delle mie energie interiori), e che voi dovete poi proiettarle su voi stessi, aiutati magari anche dalla descrizione dei contenuti del prodotto (e questa faccio sempre in modo che sia sufficientemente chiara).

In questo caso, chi ha una dipendenza forte e se ne vuole liberare potrebbe trarre vantaggio dalla lettura di questo libro… ma essenzialmente siamo fuori dalla crescita personale come comunemente intesa, o comunque ne siamo ai primissimi gradini, mettetela come volete (diciamo che spunti ce ne sono, ma sono di livello “basic”).
Come detto: è questione di target, e devo dire che l’editore qua non è stato molto chiaro nel presentare l’opera, a partire dal titolo, che sembra promettere tutt’altro, cosa che non può non influire sulla valutazione dell’opera. Fermo restando che l’opera in questione può risultare utile a chi cerca spunti nella direzione del superamento di una dipendenza…

… anche se, a dire il vero, dopo aver consigliato in modo vago questo e quello, si dice a chiare lettere che se si ha una dipendenza di un certo tipo è meglio ricorrere all’aiuto professionale dal vivo, quale quello che gli stessi autori prestano nel loro centro di recupero dalle dipendenze.

E, letto questo libro, credo che non leggerò più altro di Deepak Chopra, autore che comunque consiglio a un pubblico di base, o a un pubblico con delle energie un po’ grezze da sgrossare, o a un pubblico ancora un po’ ancorato nel mentale-ego (e lo so che occorre una certa dose di auto-osservazione e di auto-sincerità per identificarsi in una di queste categorie, e qua sta a voi sapere se vi serve “guarigione” o se vi serve “elevazione”, per sintetizzare il tutto in due parole).

Fosco Del Nero

Share Button