Product by:
Kryon, Lee Carroll

Reviewed by:
Rating:
4
On 2 Marzo 2015
Last modified:26 Marzo 2019

Summary:

Finora di Lee Carroll avevo recensito un solo libro, ossia l’ormai celebre I bambini indaco, mentre non avevo letto nulla di Kryon.
Per questa mia prima volta ho scelto Sollevare il velo...

Sollevare il velo - Kryon, Lee Carroll (esistenza)Titolo: Sollevare il velo (lifting the veil).
Autore: Kryon, Lee Carroll.
Argomenti: esistenza, canalizzazione, new age.
Editore: Macro Edizioni.
Anno: 2007.
Voto: 7.
Approfondimento: qui.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardinoAmazon.

 

Finora di Lee Carroll avevo recensito un solo libro, ossia l’ormai celebre I bambini indaco, scritto a quattro mani con Jan Tober, mentre non avevo letto nulla di Kryon, sarebbe a dire l’entità che l’autore americano canalizza.
E che, detto tra parentesi, è uno dei casi di canalizzazione più famosi al mondo, probabilmente al pari delle sole Esther Hicks-Abraham e J.Z. Knight-Ramtha.

Per questa mia prima volta ho scelto Sollevare il velo, libro del 2007 costituito da una serie di trascrizioni di discorsi effettuati dal vivo da Kryon durante i suoi numerosi seminari in tutto il mondo.

La cosa curiosa di Kryon è che molti lo adorano, quasi a livelli di venerazione, mentre altri lo inseriscono addirittura tra gli elementi del Nuovo Ordine Mondiale… e quindi tra i “cattivi”.

Alcune cose di questo libro potrebbero in effetti rendere sospettosi, visto che Kryon è palesemente pro Usa e pro Israele, e difatti questi sono i luoghi preferiti per i suoi convegni dal vivo, insieme alle crociere, col tutto che assume decisamente il sapore di dottrina per benestanti e potenti.

Ma questi sono dettagli, sono contorno, ed altre cose invece lasciano ben più perplessi: il fatto che, di fronte ai “buoni” Usa, Israele e Occidente in generale, Kryon inserisce tra i cattivi l’Iran, la Corea del Nord, la Cina, i brutti terroristi che hanno fatto l’11 settembre (quando ormai tutto il mondo non addormentato sa che si è trattato di un attentato di stato)… per non parlare del punto in cui egli, riferendosi agli Illuminati (ossia ai fautori del Nuovo Ordine Mondiale), dice in sintesi che prima erano un po’ discoli, ma che ora stanno diventando “gli zii buoni della Terra” (parole testuali).
Insomma, abbastanza, aggiungendo anche i numerosi convegni all’Onu, per comprendere i sospetti di alcuni.

Tuttavia, del parere degli altri notoriamente mi interessa poco, e mi interessa ancora meno il “male” che qualcuno vuol fare, visto che l’evoluzione spirituale non passa dalla contemplazione del male, ma dall’elevazione delle proprie energie, lasciando agli altri i loro percorsi (sacri).

E, per quanto riguarda il mio percorso, devo dire che nel libro di Kryon ho visto anche tanta bellezza, tanto che da esso ho estrapolato numerose citazioni per la pagina facebook… alcune più che belle, del tutto meravigliose e di grande ispirazione.

Concludo la mia panoramica su Sollevare il velo in questo modo: a ogni persona serve solo ciò che le consente di effettuare il successivo passo lungo il suo cammino, per cui determinati autori, libri ed esperienze saranno utili ad alcuni, e ad altri no.

Probabilmente Kryon è utile a un tipo di pubblico molto occidentale, molto calato nella mentalità e nel tipo di vita occidentale, se non proprio statunitense-americano, e, aggiungo, a un tipo di pubblico che ha ancora bisogno di afferrare alcun principi base dell’esistenza.
Sollevare il velo, per esempio, si dilunga su temi per certi versi semplici dell’evoluzione personale, come il principio di cocreazione… che io do per scontato, che altri hanno ormai appreso, ma che ad altri devono invece ancora acquisire.

In questo senso, Ramtha, come tipo di insegnamenti, è decisamente più avanzato.
Come sempre, a ognuno il suo (passo).

Fosco Del Nero

Share Button

Altri articoli che potrebbero interessarti...