Product by:
Roberto Re

Reviewed by:
Rating:
3
On 6 Settembre 2009
Last modified:15 Dicembre 2015

Summary:

Nuova conversazione audio in ambito sviluppo personale presentata sul sito, anch’essa, come molte di quelle che l’hanno preceduta, scaricabile gratuitamente online: parlo di Leader di te stesso di Roberto Re.

Leader di te stesso - Roberto ReNuova conversazione audio in ambito sviluppo personale presentata sul sito, anch’essa, come molte di quelle che l’hanno preceduta, scaricabile gratuitamente online.

Stavolta il suo autore è un noto trainer di pnl e motivazione, una sorta di Anthony Robbins all’italiana: Roberto Re.

Non a caso, il file, chiamato Leader di te stesso (del cui libro corrispondente vedete l’immagine a sinistra), si apre con una citazione di una delle frasi preferite da Robbins, ossia: “repetition is the mother of skill” (la ripetizione è la madre dell’abilità), qua utilizzata da Re per indicare che chi persiste alla fine ottiene dei risultati, e spesso risultati sostanziosi.

Al contrario, invece, dice Re, vi sono moltissime persone che dicono di voler migliorare, mentre poi in pratica non fanno nulla… in questo caso la resistenza al cambiamento batte la loro fiacca “voglia” di migliorare se stesse e la propria vita.

E, aggiunge Roberto Re, non si sfugge al motto per cui “se fai quello che hai sempre fatto, otterrai quello che hai sempre ottenuto”.

Necessario dunque, per migliorarsi, uscire dalla propria zona di comfort: i muscoli crescono e si rafforzano se sottoposti a nuovi stress, non certo se lasciati comodamente a oziare…

Ok, spesso proviamo disagio, oppure abbiamo proprio paura.
A questo punto soccorre una nuova massima: “un giorno la paura bussò alla porta. Il coraggio andò ad aprire ma non trovò nessuno”.

Il consiglio di Roberto Re è secco: affronta ciò che ti pare difficile senza procrastinare e senza stare troppo a pensarci.

Poi Re passa a parlare di ciò che sta dietro all’azione, ossia le convinzioni personali, che poi sono ciò che determina il nostro successo o meno nella vita.
Altra citazione (evidentemente al trainer di programmazione neurolinguistica piace molto citare): “che tu creda o no di farcela, avrai comunque ragione (Henry Ford)”.

Seguono poi il noto esempio di Bannister (che nel 1951 scese per primo sotto un certo tempo, prima di allora ritenuto addirittura incompatibile col corpo umano, mentre poi in breve tempo è stato replicato da molti altri atleti) e il concetto, altrettanto noto in ambito sviluppo personale, per cui il sistema nervoso non distingue tra ricordo reale e immaginazione vivida, ragion per cui noi possiamo autoprogrammarci secondo quanto vorremmo che fosse.

E proprio su questo, e così finisce il file, dobbiamo concentrarsi: su ciò che vogliamo, e non su quello che invece vogliamo evitare, per fare in modo di attrarre il primo e non il secondo.

Un buon file audio a mio avviso, più rilevante dal punto di vista motivazionale che da quello dei concetti espressi, ch in fin dei conti sono abbastanza conosciuti.
E, non a caso, Roberto Re è noto proprio come grande motivatore (più che come grande ricercatore).

Fosco Del Nero

Share Button