Product by:
Giabar

Reviewed by:
Rating:
2
On 9 Febbraio 2011
Last modified:15 Dicembre 2015

Summary:

Nuovo file audio portato all’attenzione dei lettori del sito: La conversazione si intitola Le armi della seduzione, e il suo protagonista è Giabar.

Le armi della seduzione - Giabar (comunicazione)Nuovo file audio portato all’attenzione dei lettori del sito (file audio ossia file gratuito, ossia possibilità di conoscere un portale o un autore interessante, ossia opportunità di passare del tempo di qualità in macchina imparando qualcosa e migliorando se stessi, etc), e secondo estrapolato dal sito Semplifica.com, gestito da Mark Cannelli all’interno del campo dello sviluppo personale.

Ad essere sincero, col primo file audio (Natural life) non ero stato fortunatissimo, visto che non mi era piaciuto troppo… ma vediamo se questo migliora le cose.

Il presente è strutturato come al solito secondo intervista, con l’intervistatore che è il gestore del sito, quindi Mark Cannelli, e l’intervistato che è Giabar, esperto di comunicazione-seduzione.
La conversazione si intitola proprio “Le armi della seduzione” (nome che fa il verso a Le armi della persuasione, notissimo libro di Robert Cialdini sul tema persuasione-comunicazione).

Giabar comincia col definire la seduzione a partire dall’etimo: “secum ducere”, ossia condurre a sé, cosa che esplica il fatto che la seduzione è generica (quindi persuasione, per l’appunto) e non solo legata all’area sentimentale-sessuale (i bambini in tal senso, aggiungo io, sono dei maestri di persuasione-seduzione).

Secondo concetto: la seduzione uomo-donna è diversa dalla seduzione donna-uomo, e quindi prevede tecniche e meccanismi diversi.

Terzo: bellezza e ricchezza contano, ma non sono la base.
La base, difatti, dice Giabar, è il cosiddetto inner game, ossia la somma di personalità, sicurezza e autostima che rende il singolo individuo attraente o, al contrario, repellente.

E l’errore di fondo di molti uomini, dice Giabar, è proprio la carenza a livello di inner game, e dunque di autostima e sicurezza… che poi è proprio quello che vuole la donna: sicurezza, eredità biologico-antropologica del diverso ruolo sociale dei due sessi: l’uomo procura il cibo e difende la famiglia, mentre la donna procrea e gestisce la casa.

Certamente ora non siamo più nella preistoria, ma il bisogno di sicurezza della donna è inalterato, e difatti vi è il luogo comune delle donne che cercano l’uomo ricco… sicurezza non più fisica da lotta con la clava come in passato, ma ora socio-economica.

Alcuni suggerimenti di Giabar: creatività nell’approccio, divertimento e comfort, oltre che la pratica graduale della cosiddetta kinoescalation (ossia l’abituare la donna poco per volta al contatto fisico).

Ultimo concetto: le donne testano sempre (in gergo seduzione si parla di shit test), fosse anche inconsciamente, ed è importantissimo superare tali test dimostrando loro di non essere servili e al contrario di essere sicuri di sé, non avendo dunque bisogno di loro.

Sarò sincero anche stavolta: anche questa conferenza estratta da Semplifica.com non mi è piaciuta: molto breve, troppo preparata, piatta e banale, oltre che con qualche idea o atteggiamento discutibile (un paio di volte, per esempio, Giabar definisce le donne “vittime”… certamente chi si occupa di linguaggio e psicologia avrebbe qualcosa da dire in merito).

Ad ogni modo, come sempre, prendo il buono e ignoro il resto, ringraziando chi ha messo a disposizione tali spunti gratuitamente.

Fosco Del Nero

Share Button