Product by:
Federico Pacilli

Reviewed by:
Rating:
3
On 1 Dicembre 2008
Last modified:15 Dicembre 2015

Summary:

Nuova conversazione in ambito sviluppo personale tratta dal sito Miglioriamo.it, portale gestito da Italo Cillo dedicato al miglioramento personale ad ampio raggio, dalla spiritualità al benessere fisico, alla prosperità economica.
Stavolta il tema trattato è proprio quest’ultimo: denaro e finanze.
Se l’intervistatore è, come al solito, lo stesso Italo Cillo, l’intervistato è Federico Pacilli, figura abbastanza nota nel settore e vero e proprio trainer di gestione del denaro.
Intanto, cominciamo dal titolo Kaizen finanziario: perché “kaizen”?

Kaizen finanziario - Federico PacilliNuova conversazione in ambito sviluppo personale tratta dal sito Miglioriamo.it, portale gestito da Italo Cillo dedicato al miglioramento personale ad ampio raggio, dalla spiritualità al benessere fisico, alla prosperità economica.

Stavolta il tema trattato è proprio quest’ultimo: denaro e finanze.

Se l’intervistatore è, come al solito, lo stesso Italo Cillo, l’intervistato è Federico Pacilli, figura abbastanza nota nel settore e vero e proprio trainer di gestione del denaro.

Intanto, cominciamo dal titolo Kaizen finanziario: perché “kaizen”?

Il kaizen è una metodologia giapponese che indica il miglioramento continuo, con le due parole che compongono il vocabolo che significano proprio “cambiamento” (kai) e “meglio” (zen).

L’ottica finanziaria che vuole descrivere Pacilli in Kaizen finanziario è dunque proprio quella del miglioramento continuo, piccolo e costante, della propria situazione economica.

L’obiettivo, Pacilli lo dice senza mezzi termini, è quello di raggiungere prima l’equilibrio finanziario per poi trasformarlo in ricchezza.
Per fare ciò, occorre adottare alcuni accorgimenti.

In primo luogo, dice Pacilli, bisogna concentrarsi sulle opportunità e non sui problemi (atteggiamento di positività e di apertura mentale che sa molto di pnl).

In secondo luogo, bisogna investire i propri sforzi in quello che ci piace e che sappiamo fare bene (segreto numero uno per il business).

Tali due punti, ciò che sappiamo fare bene e che ci motiva, vanno accompagnati a un terzo; la creatività.
Infatti, dice Federico Pacilli, più che un patrimonio da investire servono le idee.

Riassumendo, ecco le cinque macroaree del kaizen finanziario individuate da Pacilli nell’audio Kaizen finanziario:
1 – l’intelligenza finanziaria,
2 – l’investimento immobiliare,
3 – la gestione dei rischi,
4 – creare un proprio business,,
5 – utilizzare la propria creatività.

Kaizen finanziario è un file interessante a mio avviso per chiunque: lo sviluppo personale non passa solo attraverso pnl, spiritualità e medicina energetica, ma anche dal benessere economico.
In fin dei conti, i soldi sono ciò che nella vita ci permette di vivere le esperienze, e magari di dedicarci a ciò che più ci piace.

In tale ottica, consiglio anche la lettura di Padre ricco, padre povero di Robert Kiyosaki, oltre che magari seguire lo stesso Federico Pacilli.

Fosco Del Nero

Share Button