Product by:
James Allen

Reviewed by:
Rating:
4
On 10 ottobre 2018
Last modified:10 ottobre 2018

Summary:

Avevo a casa da tempo il libro Gli otto pilastri della prosperità di James Allen, ma...

Gli otto pilastri della prosperità - James Allen (ricchezza)Titolo: Gli otto pilastri della prosperità (Eight pillars of prosperity).
Autore: James Allen.
Argomenti: ricchezza, crescita personale, legge d’attrazione, nuovo pensiero.
Editore: Anteprima Edizioni.
Anno: 1911.
Voto: 7.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardinoAmazon.

 

Avevo a casa da tempo il libro Gli otto pilastri della prosperità, ma essendomi parecchio distanziato da discipline come “nuovo pensiero” o “legge d’attrazione”, e da tematiche legate a ricchezza-abbondanza-successo-obiettivi, lo avevo tenuto da parte senza avere troppa voglia di leggerlo.

L’ho fatto ora più per dovere che per piacere, diciamo così… e vi ho trovato esattamente quello che mi aspettavo.

Il libro non contiene nulla di nuovo per me, e anzi per certi versi c’è un indirizzo esistenziale un po’ arretrato, ma l’autore del testo non è un autore qualunque, bensì quello stesso James Allen che ha scritto il classico del “nuovo pensiero” (ricordiamolo: disciplina di fine ‘800-inizio ‘900 antesisgnana della “legge d‘attrazione”) Sei come pensi di essere, testo che ha fatto la storia della letteratura di crescita personale al pari di pochi altri testi e autori (ricordiamo, per esempio, Charles Haanel, Napoleon Hill o Wallace Wattles).

Anzi, chi si attende da titolo e da copertina un po’ ambigui un manuale su come diventare ricchi sarà rapidissimamente deluso, giacché James Allen prende in esame solamente le energie interiori che portano alla ricchezza… prima interiore e poi esteriore, come giusto che sia, e non le “tecniche materiali”.
In tal senso, il sottotitolo “I fondamenti morali del successo” è più rivelatore di titolo e copertina italiana.

James Allen elenca i suddetti otto pilastri caratteriali-energetici del successo-benessere-felicità, e li spiega… ma tale elencazione è persino marginale rispetto all’intento dell’autore, ossia illustrare che il fuori è un riflesso del dentro, e che prima di ottenere ricchezza fuori, l’uomo dovrà lavorare sulla ricchezza interiore, e che in tutto vi sono delle leggi spirituali (energetiche, sottili) da rispettare, e che funzionano immancabilmente.
Impeccabile.

C’è ancora un po’ troppa enfasi sull’aspetto del benessere materiale, che d’altronde andava assai di moda a quei tempi (beh, anche oggi a dire il vero), ma Gli otto pilastri della prosperità (datato 1911) è comunque un testo valido, e non a caso ricco di principi e citazioni di valore.

Fosco Del Nero

Share Button

Altri articoli che potrebbero interessarti...