Product by:
Mark McElroy, Davide Corsi

Reviewed by:
Rating:
3
On 28 Luglio 2011
Last modified:15 Dicembre 2015

Summary:

Qualche settimana fa ho proposto i Tarocchi dell’attrazione, che come suggerisce il nome sono dei tarocchi aventi come tema dominante l’ormai notissima (tanto da farci dei tarocchi!) legge di attrazione. Quest’oggi propongo altri due mazzi di tarocchi, accomunati da due elementi: sono realizzati dallo stesso editore, ossia Lo Scarabeo, e hanno entrambi un tema fantastico, visto che parliamo dei Tarocchi delle fate celtiche e dei Tarocchi dei vampiri della notte eterna.

Tarocchi delle fate celticheTitolo: Tarocchi delle fate celtiche.
Autore: Mark McElroy.
Argomenti: carte, tarocchi.
Editore: Lo Scarabeo.
Anno: 2010.
Voto: 7.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardino,  Amazon.

 

 

Tarocchi dei vampiri della notte eternaTitolo: Tarocchi dei vampiri della notte eterna.
Autore: Davide Corsi.
Argomenti: carte, tarocchi.
Editore: Lo Scarabeo.
Anno: 2009.
Voto: 5.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardinoAmazon.

 

Qualche settimana fa ho proposto i Tarocchi dell’attrazione, che come suggerisce il nome sono dei tarocchi aventi come tema dominante l’ormai notissima (tanto da farci dei tarocchi!) legge di attrazione.

Quest’oggi propongo altri due mazzi di tarocchi, accomunati da due elementi: sono realizzati dallo stesso editore, ossia Lo Scarabeo, e hanno entrambi un tema fantastico, visto che parliamo dei Tarocchi delle fate celtiche e dei Tarocchi dei vampiri della notte eterna, disegnati rispettivamente da Mark McElroy e da Davide Corsi.

Ambientazione fantasy per il primo e orrorifica per il secondo, anche se, stringi stringi, sempre di tarocchi si tratta, e quindi la suddivisione del mazzo è la medesima: settantotto carte, di cui ventidue arcani maggiori e quattordici per ciascuno dei quattro semi.
Anche le figure sono le solite, dal Bagatto all’Imperatore, dalla Torre al Sole.

In ciascuno dei due mazzi, inoltre, è presente un libriccino, tradotto in cinque lingue, che illustra il significato di ciascuna carta e suggerisce delle istruzioni di utilizzo dei tarocchi stessi.

In questa recensione ho accomunato due mazzi così diversi per fornire a chi eventualmente fosse interessato una scelta tra due così netti opposti: il fantasy delle fate celtiche e il gotico dei vampiri.

Entrambi i mazzi sono veramente ben curati e disegnati, ovviamente ciascuno nel suo stile, e tra l’altro in ambo i casi ho preferito l’esecuzione degli arcani maggiori rispetto alle restanti carte, fatto che invece non mi era successo per i Tarocchi dell’attrazione (di qualità più uniforme, nel bene e nel male).

Va da sé che, dovendo prendere un mazzo di tarocchi, la sensibilità individuale porterà verso lo stile fantastico del primo o verso lo stile goticheggiante del secondo (a proposito, pare palese l’ispirazione al celeberrimo film Dracula di Francis Ford Coppola).
Di mio propendo decisamente per la prima soluzione, ma rimane il fatto che si tratta comunque di prodotti di buona qualità realizzato non a caso da un editore specializzato in carte e tarocchi.

Fosco Del Nero

Share Button

Altri articoli che potrebbero interessarti...