Product by:
Jayadev Jaerschky

Reviewed by:
Rating:
4
On 17 Agosto 2015
Last modified:15 Dicembre 2015

Summary:

Normalmente sul sito pubblico recensioni di libri. Tuttavia raramente capita anche qualche anteprima di qualche libro appena uscito: è il caso odierno di Risveglia i chakra, di Jayadev Jaerschky.

AtlanteTitolo: Risveglia i chakra.
Autore: Jayadev Jaerschky.
Argomenti: esistenza, benessere, salute, evoluzione personale.
Editore: Ananda Edizioni.
Anno: 2015.
Dove lo trovi: Il giardino dei libri.

 

Normalmente sul sito pubblico recensioni di libri, che dunque ho già letto. Tuttavia raramente capita anche qualche preview, ossia qualche anteprima di qualche libro appena uscito: è il caso odierno di Risveglia i chakra, scritto da Jayadev Jaerschky.

Nell’ultimo periodo ho letto un paio di libri sui chakra: il più agile Atlante dei chakra e il più ponderoso Chakra – Ruote di vita, entrambi a loro modo due buoni lavori.
Risveglia i chakra sembra essere una via di mezzo, non arrivando alle quattrocento pagine di Chakra – Ruote di vita, ma essendo comunque un testo discretamente sostanzioso con le sue 270 pagine, ben più dunque delle 40 di Atlante dei chakra, che era una sorta di tabella generale di sintesi (utile proprio in quanto tabella riassuntiva).

L’autore del libro proposto oggi è Jayadev Jaerschky, colui che ha raccolto l’eredità saggistica di Swami Kriyananda, scomparso un paio di anni fa.
Di Jayadev Jaerschky peraltro ho a casa un libro, ossia L’eterno presente, che ancora non ho letto e che dunque recensirò in seguito.

Risveglia i chakra ha vari sottotitoli.
Il primo è: “Insegnamenti e tecniche per corpo mente e anima”.
Il secondo è: “Basato sugli insegnamenti di Paramhansa Yogananda”.
E il terzo, che sintetizza i campi di intervento del libro: “Filosofia, pratiche, posizioni yoga, preghiere, vita quotidiana”.

Il testo comprende una parte generale in cui si descrive il circuito dei chakra, una parte in cui si mettono in relazione con corpo, mente e spirito, una parte in cui li si cala nella vita quotidiana (relazioni personali, musica, arte, architettura), una parte con le citazioni dei chakra nelle grandi scritture del passato, e una parte in cui si vedono i chakra dal punto di vista evolutivo… ciò che poi è la cosa più importante.

In mezzo a tutto ciò, consigli su come percepirli, potenziali ed elevarli, tanto a livello di salute quanto a livello di evoluzione personale… con uno sguardo preferenziale alle posizioni yoga (le cosiddette asana).

Oltre all’aspetto descrittivo e a quello d’intervento, presente anche una parte dedicata all’autoanalisi, per capire “come sono messi” i propri sette chakra.

Per il resto, che dire? Non ho ancora letto Risveglia i chakra di Jayadev Jaerschky., ma la qualità media delle pubblicazioni di Ananda Edizioni è molto alta, per cui lo farò senza dubbio, anche contando il mio grande interesse per la tematica dei chakra, argomento su cui vale certamente la pena avere più che un’infarinatura.

Nel caso, buona lettura.

Fosco Del Nero

Share Button