Newsletter

.

Archivio post

Ultimi Commenti

Contatore

Racconti d’un viaggiatore astrale – Anne e Daniel Meurois-Givaudan (esistenza)

31 Mar 2014 | Esistenza, Esoterismo

Product by:
Anne e Daniel Meurois-Givaudan (esistenza)

Reviewed by:
Rating:
4
On 31 Marzo 2014
Last modified:22 Settembre 2022

Summary:

Gli ex coniugi Anne Givaudan e Daniel Meurois Givaudan sono già apparsi svariate volte su Una vita fantastica tra l'uno e l'altra. Sei in tutto, per la precisione: L’altro volto di Gesù - Memorie di un esseno - Volume 1, Le strade di un tempo - Memorie di un esseno - Volume 2, Luigi del deserto - Volume 1, Luigi del deserto - Volume 2, Akhenaton, il folle di Dio, Gli annali dell’akasha.
Ebbene, come dice il proverbio, non c’è sei senza sette, e così oggi arriva Racconti d’un viaggiatore astrale...

Racconti d’un viaggiatore astrale – Anne e Daniel Meurois-Givaudan (esistenza)Titolo: Racconti d’un viaggiatore astrale (Récits d’un voyageur de l’astral).
Autore: Anne e Daniel Meurois-Givaudan.
Argomenti: esoterismo, spiritualità, esistenza.
Editore: Amrita Edizioni.
Anno: 1987.
Voto: 7.
Approfondimento: qui.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiAmazon.

 

Gli ex coniugi Anne Givaudan e Daniel Meurois Givaudan sono già apparsi svariate volte su Una vita fantastica tra l’uno e l’altra. Sei in tutto, per la precisione: L’altro volto di Gesù – Memorie di un esseno – Volume 1, Le strade di un tempo – Memorie di un esseno – Volume 2, Luigi del deserto – Volume 1, Luigi del deserto – Volume 2, Akhenaton, il folle di Dio, Gli annali dell’akasha.

Ebbene, come dice il proverbio, non c’è sei senza sette, e così oggi arriva Racconti d’un viaggiatore astrale, scritto dai due nell’oramai lontano 1987.

Si tratta di dodici viaggi astrali vissuti da Daniel Meurois-Givaudan rielaborati insieme all’allora moglie e resi libro.
Un libro che, come si precisa da subito, in quarta di copertina stesso oltre nell’introduzione, non è opera di fantasia, ma che, soprattutto al tempo, si poneva decisamente come alternativo, tra viaggi astrali, guide di piani superiori, rivisitazioni storiche, argomenti esistenziali, dissertazioni religioso-spirituali, etc. Dico “al tempo” perché, se venticinque anni fa si trattava di testimonianze rare, oggi pullula di autori che riferiscono viaggi in altri dimensioni o che canalizzano entità che ne parlano.

Nel corso degli anni i due hanno conquistato molti lettori, e ho l’impressione che più che di lettori si tratti quasi di fedeli, nel doppio senso del termine di persone affezionate agli autori e di persone che hanno fatto un salto della fede alla base, decidendo, a istinto, che le parole dei Meurois-Givaudan erano degne di fiducia.

Si tratta peraltro di parole, oltre che affascinanti per i temi trattati, in certe occasioni sono difficili da recepire o da inquadrare, anche perché vanno contro quanto sostenuto da altri studiosi o maestri o entità canalizzate.
Insomma, con informazioni contrastanti e con nessuna possibilità di investigare in prima persona (eccettuata la possibilità di effettuare da sé viaggi nell’akasha, ossia nella memoria indelebile del pianeta), è davvero una questione di fiducia, nell’una o nell’altra direzione.

Di mio, dico che, dettagli a parte (che dettagli non sono dal punto di vista storico, ma che lo sono dal punto di vista della nostra evoluzione spirituale), risuono parecchio con i due, e anzi sento vibrare le pagine dei loro libri di amore condiviso.

Ma, come detto, non si tratta di un giudizio, ma di intuizione e di risonanza.

Racconti d’un viaggiatore astrale, in conclusione, è un libro abbastanza breve, di circa 280 pagine non fitte, che si legge velocemente e con piacere, ma che in alcuni punti, se nuovi per il lettore, merita invece una lettura meno rapida e più meditata.

Anche se, come dico ogni tanto, ciò che importa in libri, persone, luoghi e qualsiasi altra cosa della vita, non è tanto l’informazione proposta, ma l’energia che c’è dentro, e in questo senso anche i voti che do ai vari libri tengono conto di questo fattore, e come la singola persona reagisce all’energia del singolo libro.
Scegliete a istinto e intuizione, dunque, non in base ai miei voti che servono giusto ad avere un’idea del libro, e magari a suscitare una sensazione a riguardo.

Nel caso, buona lettura con Racconti d’un viaggiatore astrale di Anne Givaudan e Daniel Meurois Givaudan.

Fosco Del Nero

(Visited 6 times, 1 visits today)
Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo online...

1 commento

  1. Fantisma

    Questo libro spacca!!! Probabilmente gli avrei dato anche 11 ma sono troppo di parte poiché mi ricorda quella prima fase di ri)scoperta che non tutto ciò che ti hanno insegnato è vero e che tutto è possibile! Così possibile che il classico scettico griderebbe del libro che “gli asini possono volare”. Beh a me piace proprio per queste elastiche aperture inaspettate ma comunque logiche! E poi non dovrebbe scandalizzare l’idea dell’asino volante, con le giuste pratiche e tecnologie…si!può!fareee!!! RDUVA mi ha colpito di più rispetto ad altri libri a cui hai dato un voto maggiore ma 7 è pur sempre un ottimo voto con i piedi per terra!

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Logo Bellezza Amore Gioia
Banner pagina facebook
Banner "Il cammino del mago"
Banner canale youtube