Product by:
Anne e Daniel Meurois-Givaudan

Reviewed by:
Rating:
4
On 15 Luglio 2013
Last modified:15 Dicembre 2015

Summary:

Tempo fa, oramai parecchio, avevo pubblicato la recensione de L’altro volto di Gesù - Memorie di un esseno - Volume 1, libro scritto a quattro mani dagli ex marito e moglie Anne e Daniel Meurois-Givaudan. Il libro mi era piaciuto immensamente: dentro c’era tutto, dagli insegnamenti spirituali a tecniche concrete di crescita personale, dalla vibrazione di Gesù Cristo a una narrazione coinvolgente e serrata. Ebbene, mi attendevo dal seguito, Le strade di un tempo, qualcosa di ugualmente importante… ma ne sono rimasto un po’ deluso, dico la verità.

L’altro volto di Gesù - Anne e Daniel Meurois-Givaudan (esoterismo)Titolo: Le strade di un tempo – Memorie di un esseno – Volume 2 (De mémoire d’essénien – Chemins de ce temps-là).
Autore: Anne e Daniel Meurois-Givaudan.
Argomenti: storia, akasha, spiritualità.
Editore: Edizioni Amrita.
Anno: 1990.
Voto: 7.
Approfondimento: qui.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardinoAmazon.

 

Tempo fa, oramai parecchio, avevo pubblicato la recensione de L’altro volto di Gesù – Memorie di un esseno – Volume 1, libro scritto a quattro mani dagli ex marito e moglie Anne e Daniel Meurois-Givaudan.

Il libro mi era piaciuto immensamente: dentro c’era tutto, dagli insegnamenti spirituali a tecniche concrete di crescita personale, dalla vibrazione di Gesù Cristo a una narrazione coinvolgente e serrata.

Mi attendevo da questo seguito qualcosa di ugualmente importante… ma ne sono rimasto un po’ deluso, dico la verità.

Non perché Le strade di un tempo sia noioso o malvagio… ma semplicemente perché non regge il confronto con chi lo ha preceduto.

E forse non avrebbe potuto essere altrimenti, dato che in questo secondo libro i due protagonisti del primo, Simone e Myriam, vagano da soli o quasi per le terre francesi, senza il conforto della presenza del maestro Gesù, che appare nel testo giusto un paio di volte per ispirare i suoi discepoli in momenti difficili.

Tra l’altro il conoscere già in anticipo, perché descritte alla fine de L’altro volto di Gesù, le morti dei due protagonisti non aiuta certamente la suspence narrativa… tanto che, essendo morti i due nel primo volume, io pensavo che il secondo cambiasse i suoi protagonisti-punti di vista, magari continuando a seguire Gesù nel resto della sua vita post crocifissione (tra l’altro è curioso che la visione dell’akasha dei Meurois-Givaudan coincida con le più recenti teorie storiche occidentali… nonché, peraltro, con quello che in Oriente si sa da sempre, ossia che Gesù ha continuato a vivere dopo la crocifissione, tanto che ormai io do la cosa per scontata).

Ma torniamo a Le strade di un tempo.
Il libro contiene insegnamenti e bellezza, ma in modo più misurato e meno generoso de L’altro volto di Gesù, e inoltre, come detto, anche la scorrevolezza narrativa sconta qualcosa, e alla fine dei conti ripropone ad oltranza il medesimo canovaccio di Simone e Myriam (dapprima la Myriam sua sposa, e poi la celeberrima Myriam di Magdala) alle prese con le solite cose: guarigioni da un lato, insegnamenti di Joshua dall’altro, incomprensioni con Nazariti da un lato, problemi coi Romani dall’altro.

Insomma, se consiglio spassionatamente L’altro volto di Gesù, ho trovato Le strade d’un tempo una lettura meno ispirante, anche se, comunque, in generale apprezzo parecchio i libri di Anne e Daniel Meurois-Givaudan.

Fosco Del Nero

Share Button

RelatedPost