Product by:
Maria Sion Crucitti

Reviewed by:
Rating:
5
On 6 Agosto 2013
Last modified:2 Maggio 2017

Summary:

Il testo de Il sogno di Maria Maddalena di Maria Sion Crucitti è piuttosto breve, e peraltro, avendo una natura narrativa, si presta poco ai miei classici articoli di approfondimento...

Il sogno di Maria Maddalena - Maria Sion Crucitti (spiritualità)Titolo: Il sogno di Maria Maddalena.
Autore: Maria Sion Crucitti.
Argomenti: spiritualità.
Editore: Anima Edizioni.
Anno: 2008.
Voto: 8.
Recensione: qui.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardino, Amazon.

 

Il testo de Il sogno di Maria Maddalena di Maria Sion Crucitti è piuttosto breve, e peraltro, avendo una natura narrativa, si presta poco ai miei classici articoli di approfondimento.

Ho dunque optato per la proposizione di due contributi: il primo estratto dal testo stesso, relativo alla natura del tempo, e il secondo estrapolato invece dalla prefazione dell’autrice, che chiarisce la natura del suo scritto.

Andiamo col primo dei due.
“Il suo sogno sognato si fermò su quell’immagine.
Aprì gli occhi e sentì il fresco della notte sulla pelle.
Alzò il capo dalle ginocchia di Gesù, si calò nella Luce che lo avvolgeva, lo guardò e lo amò.
Riconobbe la grotta, le capanne, di terra e fango, il tintinnare dei campanelli delle capre; gli aromi delle spezie, i canti lontani.
Gesù la strinse a sé e nel sorriso le disse: ‘Mia adorata, nell’Eterno Presente sei sempre stata e sempre sarai nel sogno di colui che è Sogno e Sognatore, Ineffabile Creatore, Splendido Spirito. Colui che è Vita, in un amplesso d’amore infinito, sogna Se Stesso, attraverso le sue creature e tu, creatura tale al tuo creatore, sogni te stessa in lui… Libertà è risvegliarsi al ricordo di questa consapevolezza.’”

Ore leggiamo il secondo.
“Il ‘Sacro Suono della Creazione’ ha generato questo scritto. L’essenza del contenuto si articola e si espande, attraverso la trama, quale strumento terapeutico, che ha in sé il potere di nutrire e ristrutturare il nucleo energetico del lettore, andando ad agire, nella più profonda dolcezza, sul suo corpo aurico. Le parole scritte, svuotate del loro significato semantico, si trasmutano in soavi armoniche; composizioni alchemiche di note astratte, perfettamente allineate alle più alte vibrazioni celesti. La loro risonanza pone la persona calata nella lettura in un particolare stato di coscienza dove le è possibile individuare proprie disarmonie e disordini emotivi, stimolandola a prenderne atto e consapevolezza nel silenzio e nel raccoglimento…
La guarigione si attiva di conseguenza in modo naturale, senza alcuno sforzo da parte del lettore, in totale sintonia con i suoi ritmi, tempo e modalità di risoluzione. La Luce che respira attraverso le parole del testo risveglia nella creatura il ‘ricordo’ della sua essenza divina e apre il suo cuore alla fede semplice, quella tanto amata dai fanciulli, gemme preziose dello Spirito…”

Un proposito abbastanza ambizioso da parte dell’autrice, che comunque trova riscontro nella bellezza del testo, e, come dicevo in recensione, dell’audiolibro, piccola gemma di ispirazione e ambientazione.

Detto questo, con Il sogno di Maria Maddalena di Maria Sion Crucitti ho terminato.
A presto e tante belle cose a tutti.

Fosco Del Nero

Share Button