Product by:
Geoffrey Hodson

Reviewed by:
Rating:
4
On 21 Aprile 2020
Last modified:27 Aprile 2020

Summary:

Bentrovati con quello che sarà un articolo di approfondimento di ottimo livello.
La fonte è il libro Il regno degli dei, di Geoffrey Hodson, veggente, esoterista e teosofo del secolo scorso.

Il regno degli dei - Geoffrey Hodson (teosofia)Titolo: Il regno degli dei (The kingdom of the gods).
Autore: Geoffrey Hodson.
Argomenti: spiritualità, evoluzione personale, chiaroveggenza, teosofia.
Editore: Edizioni L’Età dell’Acquario.
Anno: 1952.
Voto: 7.
Recensione: qui.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardinoAmazon.

 

Bentrovati con quello che sarà un articolo di approfondimento di ottimo livello.
La fonte è il libro Il regno degli dei, di Geoffrey Hodson, veggente, esoterista e teosofo del secolo scorso.

Cominciamo con la premessa, già piuttosto significativa: l’Uno, la presenza interiore e l’uomo.
“Nel centro del Cosmo vi è l’Uno.
Quell’Uno ha il suo tempio ed il suo altare nel cuore di ogni essere umano.
La prima e più importante rivelazione è questa Presenza Interiore, l’intimo e immortale Sovrano che dimora nel cuore di tutti gli esseri.
Da ultimo si raggiunge l’identità con il Solo Uno, lasciandosi per sempre assorbire in modo cosciente nell’eterno Tutto. Questa è la meta.”

La seconda citazione riguarda il modo di vedere e adorare la divinità, uno spiritualmente maturo e uno immaturo, tipico delle anime bambine.
“L’adorazione della Sorgente onniavvolgente ed onnipermanente di tutto è vera religione. Portare riverenza all’onnipresente Sorgente e conformarsi alle sue leggi della manifestazione è vera pratica religiosa.
Concepire la Sorgente di tutto come persona, per quanto elevata, e darle attributi umani, non è vera religione. Venerare quella errata concezione e vivere nel timore di una vendetta non è vera pratica religiosa.
Bisogna che l’uomo moderno si emancipi dalla delusione e dall’adorazione di un Dio personale e perciò finito e vi sostituisca quindi una Potenza ed una Legge Divina impersonale ed infinita.”

Terzo spunto: in natura tutto è animato e vitale, regno minerale compreso, e tutto è in un percorso evolutivo.
“La scienza occulta insegna che nulla di ciò che esiste è veramente inanimato.
La vita è presente nel minerale come in ogni altra forma.
Ogni seme, ed in particolare ogni germe, è conformato o animato da un’energia vitale che lo fa germinare e sviluppare secondo la sua specie.”

A proposito di percorso evolutivo, avviciniamoci alla questione dell’evoluzione umana.
“La ruota gira. L’età dell’oro ritorna.
La Natura chiama di nuovo l’uomo che, come ode, cerca di rispondere.
L’uomo ha attraversato il ciclo di oscurità seguito alla decadenza di Roma. Ancora, implicato in crescenti complicazioni, ha perso i contatti con la vita nascosta della Natura. Per riconquistarla occorre lasciare indietro tutto ciò che intorpidisce i sensi, ogni grossolanità, ogni cosa impura ed ogni indulgenza.
Il cuore divino della Vita deve essere avvicinato in silenziosa contemplazione e con sincera disposizione; soltanto così quel cuore può essere trovato.”

La citazione seguente parla della reincarnazione, e di come essa è assistita ed evolutivamente perfetta… come ovvio che sia.
“Ogni ciclo di rinascita umana è presieduto da membri degli ordini di angeli particolarmente associati all’uomo. Ad ogni successiva rinascita gli ego umani individuali ricevono la speciale assistenza di angeli responsabili della costruzione delle forme mentali, emotive, eteriche e fisiche.
La scelta dell’epoca, del continente, del sesso, del tipo e delle condizioni fisiche nonché del grado di salute e malattia potenziale o effettiva vengono tutti decisi secondo la Legge da queste Intelligenze e dai corrispondenti funzionari. Vengono compiutamente presi in considerazione i diversi karma dell’ego che si incarna, della nazione di nascita, dei membri dei gruppi con i quali entrerà in società, dell’intera famiglia, del futuro sposo e sposa dei figli. Il ritmo inerente alla monade-ego, il destino finale a seconda del temperamento monadico o raggio, il karma del passato e la missione del presente e per il futuro vengono tutti passati in rassegna e le scelte più favorevoli vengono effettuate con infallibile giustizia in condizioni karmiche.”

Torniamo ora per un attimo all’evoluzione della coscienza nei vari regni di natura.
“La vita cosciente che evolve nei regni animale, vegetale, minerale ed elementare della Natura è diretta da ordini di angeli a ciò addetti. Non è una vita individualizzata come accade per il regno umano, in cui ogni essere è un individuo pienamente autocosciente e responsabile.
Vaste zone della Terra con i minerali in esse contenuti, gran numeri di alberi, piante ed insetti ed un numero minore di animali ed uccelli costituiscono il veicolo fisico di una specifica vita animata chiamata Anima-Gruppo.
L’evoluzione delle Anime-Gruppo raggiunge l’apoteosi nel regno animale, in cui il numero di rappresentanti fisici diviene sempre più esiguo finché si attua infine il processo di individualizzazione – generalmente in un animale domestico – e ne nasce un’anima umana.
Questo dispiegamento e sviluppo attraverso eoni avviene sotto la continua supervisione di ministri angelici.”

E torniamo ora all’evoluzione umana… con l’armageddon che attende l’uomo.
“Dato che l’uomo è il solo essere in cui spirito e materia sono egualmente presenti, egli diviene il campo di battaglia dell’universo. L’Armageddon è dentro di lui. In lui lo spirito subisce una continua disfatta fino al giorno dello sviluppo della Mente Superiore. Da quel momento in poi è assicurata la disfatta della materia. Quando la luce dell’intuizione comincia a splendere nell’uomo, la vittoria è nelle sue mani.
Come razza stabilisce la fratellanza nella sua dimora planetaria.
Come individuo “entra nella Corrente” diventando un Iniziato ai Grandi Misteri e poi un Adepto.”

Cosa dire del male, o del presunto tale? In realtà il male è una definizione e una proiezione umana.
“Nella filosofia occulta Satana di per sé non esiste come personificazione del male puro e semplice.
Il male è soltanto l’assenza del bene. Esiste soltanto per colui o colei che ne sono divenuti vittime.
Demon deus inversus est. Il demonio è l’ombra di se stesso che l’uomo vede quando volge le spalle alla luce. La Natura non è né buona né cattiva e la manifestazione segue soltanto una legge immutabile ed eterna.
L’esistenza e l’esperienza umana del dualismo di spirito e materia, luce ed ombra, moto ed inerzia, espansione e contrazione, fa sì che l’uomo li pensi rispettivamente come bene e male.”

Ancora parlando di male: non si tratta altro che di ciò che ancora non è stato illuminato.
“Che cosa è in effetti quell’ombra che l’uomo chiama male? È la materia non esposta alla luce.
L’ombra è materia non illuminata.
L’uomo la definisce male e per lui il demonio impersona questo stato.”

Andiamo a concludere l’approfondimento de Il regno degli dei, con un brano sull’irraggiamento energetico dall’uomo, e la connessa sua responsabilità su quanto egli crea-proietta-influenza.
“La mente ed il cervello dell’uomo sono potenti stazioni radio mentali. Il pensiero modella non soltanto il carattere del pensatore, ma anche quello di tutti coloro che ricevono le trasmissioni mentali. L’impronta prodotta dal pensiero dell’uomo sull’uomo aiuta a formare le caratteristiche individuali e nazionali, influenzando sia il destino umano che il progresso della civiltà.
Questa interazione psichica è così intima ed incessante che tutti prendono parte alla sua realizzazione, mentre nello stesso tempo pochi possono dissociarsi completamente dalla responsabilità della diffusa abiezione, crudeltà e criminalità, che costituiscono le calamità di questo pianeta. Poiché queste ultime sono il prodotto dei pensieri bassi, crudeli e criminali.”

L’ultimo spezzone è quello con cui si conclude il libro, ed è un invito molto bello alla consapevolezza interiore.
“Gli Dei attendono la riunificazione cosciente della mente dell’uomo con la Mente Universale. L’umanità si sveglia lentamente. Accecati per secoli dalla materia, pochi uomini finora percepiscono la Mente entro la sostanza, la Vita entro la forma.
Alla ricerca di potenza e ricchezza gli uomini hanno attraversato tutta la Terra, si sono addentrati nei deserti, hanno scalato vette e conquistato le lande polari.
Fate ora che cerchino dentro la forma, scalino le vette della loro coscienza.”

Bene, abbiamo terminato con Il regno degli dei di Geoffrey Hodson.
Al prossimo articolo di approfondimento.

Fosco Del Nero

Share Button
(Visited 1 times, 1 visits today)