Review of: Esegesi 2
Product by:
Igor Sibaldi

Reviewed by:
Rating:
3
On 2 Settembre 2019
Last modified:7 Ottobre 2019

Summary:

Avevo già recensito tempo fa il dvd Esegesi – 1, di Igor Sibaldi.
Oggi segue Esegesi – 2, che porta il sottotitolo La bellezza delle eresie.

Esegesi 2 - Igor Sibaldi (spiritualità)Titolo: Esegesi 2 – La bellezza delle eresie.
Autore: Igor Sibaldi.
Argomenti: spiritualità, religione.
Editore: Anima Edizioni.
Anno: 2011.
Voto: 6.5.
Approfondimento: qui.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardinoAmazon.

 

Avevo già recensito tempo fa il dvd Esegesi – 1, di Igor Sibaldi.
Oggi segue Esegesi – 2, che porta il sottotitolo La bellezza delle eresie.

Come prima cosa, una breve contestualizzazione: questi Esegesi costituiscono una mini-collana di quattro video aventi come tema i soliti temi di cui parla il buon Sibaldi: ossia religione, spiritualità, cristianesimo, Bibbia, vangeli e dintorni.
Esegesi 2 dura poco meno di 140 minuti, e il cofanetto contiene al suo interno un libriccino di 30 pagine in cui l’autore propone degli spunti ulteriori rispetto al video, dimostrandosi dunque elemento interessante di per se stesso.

Avevo già descritto nella recensione di Esegesi 1 il modo con cui mi accosto a Silbaldi, autore che apprezzo da molti anni pur non avendolo mai “affrontato di petto”, sviscerando tutta la sua produzione bibliografica o videografica.
Ciò, essenzialmente, perché, pur apprezzandolo molto a livello di cultura, eleganza, sobrietà e leggera ironia, non l’ho mai concepito come insegnante (spirituale), ma più che altro come divulgatore (intellettuale).
Diciamo che quando guardo un suo video è come se mi mettessi a guardare un documentario, ecco. Interessante, curioso, ma non decisivo, per dirla in questo modo, e questo al di là dello specifico argomento.

Parlando di argomenti, in questo video, ambientato in campagna tra alberi, fiori e torrenti, Sibaldi parla delle eresie, intese come libertà personale e di scelta, ciò che, ci dice, i tesi sacri del passato incoraggiano piuttosto che scoraggiare, e ciò a dispetto del fatto che la parola sia nel tempo diventata quasi una parolaccia, una sorta di tabù che le brave persone inserite in un sistema non pronunciano, né tantomeno affrontano. In una parola, il video parla del “confine”, e dello sforzo necessario per andare oltre esso.
Al fine di argomentare ciò, soccorrono i vari vangeli, canonici o apocrifi (altra “parolaccia”), nonché vari passaggi del resto della Bibbia.

Commento conclusivo e sintetico: il video-documentario è gradevole, come sempre quando si tratta di Igor Sibaldi, e propone tanti spunti validi e stimolanti, anche se vari altri punti convincono poco, e anzi paiono decisamente forzati, quando non contrari a quanto affermato da altre parti (e che ognuno si cerchi le sue “parti”, ovviamente).
Confermo la mia solita sensazione sui lavori di Sibali: non sono decisivi, non indicano la via, ma pongono pulci nell’orecchio, per così dire, portano alla riflessione, per dirla in un altro modo.

Nel caso Esegesi 2 vi ispiri, buona visione e buone pulci.

Fosco Del Nero

Share Button