Product by:
Ludy Lescot, Patrizio Evangelisti

Reviewed by:
Rating:
3
On 3 Dicembre 2012
Last modified:15 Dicembre 2015

Summary:

Nuovo articolo dedicato ai tarocchi, un oggetto che mi piace molto vedere e sentire tra le mani, nonché, da oramai molto tempo a questa parte, anche utilizzare.
Non tanto a scopo di divinazione, quanto ai fini di consapevolezza, crescita personale e intuizione.
L’editore dei Tarocchi di Ludy Lescot è ancora una volta Lo Scarabeo...

Tarocchi di Ludy Lescot - Ludy Lescot (divinazione)Titolo: Tarocchi di Ludy Lescot.
Autore: Ludy Lescot, Patrizio Evangelisti .
Argomenti: carte, tarocchi, divinazione.
Editore: Lo Scarabeo Edizioni.
Anno: 2012.
Voto: 6.5.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiAmazon

 

Nuovo articolo dedicato ai tarocchi, un oggetto che mi piace molto vedere e sentire tra le mani, nonché, da oramai molto tempo a questa parte, anche utilizzare.
Non tanto a scopo di divinazione, quanto ai fini di consapevolezza, crescita personale e intuizione.

In tal senso, recensisco anche i mazzi di tarocchi che mi capitano tra le mani, sempre con l’obiettivo, che da sempre è quello di questo sito, di dare ai lettori il maggior numero di informazioni e di spunti possibile nel variegato mondo del miglioramento personale (variegato tanto quanto è variegata l’umanità…).

L’editore dei Tarocchi di Ludy Lescot è ancora una volta Lo Scarabeo, editore italiano specializzato in carte e tarocchi… e come sempre si vede, data la grande cura del prodotto.

I Tarocchi di Ludy Lescot, in particolare, si presentano assai affascinanti nella loro confezione, nonché intriganti nei tratti dei disegni.

Il primo punto, dunque, è una confezione e una presentazione generale ottime.

Il secondo punto è la presenza di alcune carte esteticamente molto belle, sia tra gli arcani maggiori sia tra carte numerali e carte di corte (anche se devo dire che non tutte le carte sono al medesimo livello di bellezza, e anzi vi è una certa distanza tra quelle più belle e quelle meno riuscite).

Caratteristiche comuni delle 78 carte del mazzo sono l’onnipresente presenza umana (non c’è nessuna carta che scampi alla presenza di almeno un essere umano, prevalentemente di genere femminile) e il tono gotico dei disegni, che dà al mazzo un’impronta decisamente cupa.
Affascinante, ma cupa, per cui se cercate dei tarocchi più allegri o più tradizionali, i Tarocchi di Ludy Lescot non fanno per voi.

Altre osservazioni: in questi tarocchi Giustizia e Forza sono invertite rispetto alla numerazione più tradizionale, con la prima che è tradizionalmente assegnata alla carta numero 8 dirottata invece all’11, e la seconda che compie il percorso inverso. Scelta che personalmente gradisco poco, e che, anzi, dal punto di vista delle numerologia, falsa un po’ le carte in tavola, a proposito di carte…

Altra scelta poco condivisibile: il non inserire almeno un esempio di stesa nel libriccino di accompagnamento, che peraltro è poco tradizionalista anche nel descrivere le varie carte, e anzi quasi pittorico, descrivendo scene e sensazioni più che il significato tradizionale dei vari atous.

Certo, si presume che un appassionato di tarocchi conosca già qualche stesa per conto suo, nonché il significato almeno degli arcani maggiori (i minori vanno spesso per conto loro a seconda di chi li disegna, fatto che peraltro vale anche per i trionfi, anche se in una misura più ridotta… a proposito, alcune lame minori sono ispirate a quelle dei Tarocchi di Rider-Waite, mentre molte altre no, scelta curiosa), ma essere un poco più abbondanti di informazioni da questo punto di vista non sarebbe guastato.

In definitiva, questi Tarocchi di Ludy Lescot mi sono piaciuti abbastanza, e forse sarebbe bastato poco per farne un prodotto di maggior spessore (ma, mi ripeto, soprattutto negli arcani maggiori hanno fascino e ispirazione).

Fosco Del Nero

Share Button

Altri articoli che potrebbero interessarti...