Positive recreation - Max Delli Guanti (mente)L’articolo di quest’oggi arricchisce la sezione dedicata alle conferenze audio, e in particolare a quelle estrapolate da Positive Inside, progetto online curato da Jessica Riccò e Mauro Torreggiani rivolto al mondo dello sviluppo personale a 360 gradi.

Jessica Riccò, come nelle occasioni precedenti, è l’intervistatrice, mentre l’ospite è Max Delli Guanti, counselor molto noto sia in Italia sia all’estero, soprattutto per la sua collaborazione con l’autrice di best seller Vera Peiffer (tra gli altri, Il potere del pensiero positivo).

Il titolo di questa conversazione è Positive recreation, titolo piuttosto esplicativo dell’argomento centrale della suddetta conversazione.

Il punto di partenza è lo sconfessamento del tipico luogo comune su cosa sia il pensiero positivo: esso, dice Max Delli Guanti, non consiste nel mettersi degli occhiali rosa, e magari ignorare i problemi reali della vita, ma, al contrario, consiste in un atteggiamento positivo utile a cambiare effettivamente in meglio le cose.

Tale cambiamento avviene su due percorsi paralleli: da un lato la pulizia mentale dai pensieri negativi, che dovranno essere sopravanzati da quelli positivi e incoraggianti; dall’altro, e questa è la via principale, l’autosuggestione.

Laddove con autosuggestione non si intende chissà quale potere mentale, ma, molto semplicemente, l’uso a nostro vantaggio dei meccanismi mentali, gli stessi usati per esempio in campo pubblicitario.

Tale suggestione/influenzamento agisce non sulla nostra parte razionale e consapevole, ma su quella emotivo-inconscia.

Quest’autosuggestione positiva, sostiene Max Delli Guanti, agisce molto bene su paure, fobie, ansie, autostima, abitudini, convinzioni… ossia su ciò che poi forma il nostro essere latu sensu e che, dunque, determina poi come agiamo nella realtà.

Anche l’azione, peraltro, ha la sua importanza, visto che il ciclo pensiero-parola-azione agisce in ambo i sensi, e può essere virtuoso o vizioso a seconda della qualità dominante dei nostri pensieri.

Ed ecco un concetto molto interessante e utile: proprio perché noi siamo un sistema in cui tutto ha effetto su tutto (il corpo influenza la mente, che influenza le emozioni, che influenzano il corpo, e così via da capo), tanto vale far cominciare il cambiamento dalla parte più facile… per esempio dal relax fisico, cui poi seguirà la serenità emotiva e quindi la chiarezza mentale.

Max Delli Guantichiude la conversazione con un altro paio di concetti importanti: la ripetizione (che rafforza il dato di base) e l’immaginazione (che è molto potente).

Personalmente non ho sentito nulla di nuovo, ma ciò non toglie che:
– risentire idee importanti non fa mai male, anzi (a proposito di ripetizione)…
– ciascun trainer o coach esprime il medesimo concetto col suo stile, per cui può ispirare più o meno il singolo ascoltatore o lettore, ragione per cui vale in ogni caso la pena di proseguire il proprio viaggio di miglioramento personale.

Come sempre, grazie a chi ha messo a disposizione di tutti gratuitamente un contributo alla nostra crescita.

Fosco Del Nero

Share Button