Product by:
Fabio Marchesi

Reviewed by:
Rating:
4
On 11 Ottobre 2011
Last modified:15 Dicembre 2015

Summary:

La recensione di oggi riguarda un autore italiano che negli ultimi anni ha ottenuto un successo sempre crescente, e che peraltro in questi ultimi mesi è in cima ai dati di vendita di testi di crescita personale col libro Grazie - La tecnica del campo GIA.
Parlo ovviamente di Fabio Marchesi, di cui col presente articolo recensisco il suo penultimo lavoro, ossia Io scelgo, io voglio, io sono, libro del 2008.

Io scelgo, io voglio, io sono - Fabio Marchesi (approfondimento)Titolo: Io scelgo, io voglio, io sono.
Autore: Fabio Marchesi.
Argomenti: sviluppo personale, mente, esistenza.
Editore: Tecniche Nuove.
Anno: 2008.
Voto: 7.
Recensione: qui.
Dove lo trovi: Macrolibrarsi, Il giardinoAmazon.

 

La recensione di oggi riguarda un autore italiano che negli ultimi anni ha ottenuto un successo sempre crescente, e che peraltro in questi ultimi mesi è in cima ai dati di vendita di testi di crescita personale col libro Grazie – La tecnica del campo GIA.

Parlo ovviamente di Fabio Marchesi, di cui col presente articolo recensisco il suo penultimo lavoro, ossia Io scelgo, io voglio, io sono, libro del 2008 che aveva seguito due testi di buon successo come La fisica dell’anima ed Exotropia (e vi annuncio che pian piano li vedrete tutti recensiti).

Anticipo che mi sono accostato al libro con previsioni contrastanti: da un lato una conoscente competente non ne era rimasta entusiasta, a cui aggiungo il fatto (che forse ad alcuni non piacerà, ma è la verità) che gli autori italiani mi hanno deluso molto più spesso degli stranieri, mentre dal lato opposto provavo un’intuizione positiva per Fabio Marchesi e i suoi libri.

Come quasi sempre, l’intuizione aveva ragione (che sarebbe un po’ come dire che la ragione ha un’intuizione…), e Io scelgo, io voglio, io sono mi è piaciuto decisamente (non ho potuto peraltro non notare alcune coincidenze con la mia pratica personale, come la triade gioia-amore-gratitudine, che da tempo avevo individuato come la più potente e livello emozionale).

Intanto, perché propone un approccio allo sviluppo personale olistico, nonché flessibile e anche pratico, dal momento che dopo 320 pagine di dissertazione teorica (ma comunque vivace e affatto noiosa) spunta fuori il metodo Exotropic Mind, elaborato dallo stesso Fabio Marchesi e basato sostanzialmente sulle affermazioni.

Nel mezzo di questo libro, dal formato bizzarro-orizzontale, tanti spunti (tanti veramente), tra convinzioni personali, realtà e percezione della stessa, neurologia, fisica quantistica, passato e futuro, amore e sesso, etc.

L’autore, tra l’altro, si è cimentato in quello che probabilmente è un piccolo record, ossia il formulare sempre le frasi in positivo, senza ricorrere alla particella “non”.

Detto del contenuto, passiamo al mio giudizio su di esso: Marchesi è evidentemente appassionato di miglioramento personale, ed altrettanto evidentemente auspica la felicità dei suoi lettori, proponendo metodologie semplici e indipendenti (uno dei suoi motti è “no more guru”, a indicare il fatto che la crescita personale è un percorso individuale, che non deve essere legato a qualcuno che ci specula sopra).

Io scelgo, io voglio, io sono è un testo interessante e vivace, anche se, lo devo sottolineare, scritto non benissimo, per via di periodi troppo lunghi e complessi, nonché a volte poco curati nella punteggiatura, che spesso rallentano la lettura o costringono il lettore a rileggere la frase per accertarsi di aver capito bene.

Un difetto comunque accettabile in un testo che propone teoria e pratica, assolutamente positivo e motivante.
Risultato: mi leggerò e recensirò altri libri di Fabio Marchesi, a cominciare dal recentissimo Grazie, che vi proporrò prossimamente.

Fosco Del Nero

Share Button

Altri articoli che potrebbero interessarti...