Newsletter

.

Archivio post

Ultimi Commenti

Contatore

Fai volare la tua anima! – Paramhansa Yogananda (approfondimento)

6 Ott 2022 | Audio, Preghiere, Spiritualità

Product by:
Paramhansa Yogananda

Reviewed by:
Rating:
5
On 6 Ottobre 2022
Last modified:30 Novembre 2022

Summary:

L’approfondimento dedicato al cd di preghiere-meditazione-rilassamenti intitolato "Fai volare la tua anima!" e composto sui testi di Paramhansa Yogananda e le musiche di Swami Kriyananda sarà molto semplice...

Fai volare la tua anima! - Paramhansa Yogananda (cd audio)Titolo: Fai volare la tua anima!.
Autore: Paramhansa Yogananda.
Argomenti: cd audio, spiritualità, preghiera.
Editore: Ananda Edizioni.
Anno: 2018.
Voto: 8.5.
Recensione: qui.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiGiardino dei libri, Amazon.

 

L’approfondimento dedicato al cd di preghiere-meditazione-rilassamenti intitolato Fai volare la tua anima! e composto sui testi di Paramhansa Yogananda e le musiche di Swami Kriyananda sarà molto semplice.
Ho infatti preso la prima preghiera e l’ultima, intitolate rispettivamente Quando sarò solo un sogno e Samadhi, che ora vado a proporre per iscritto…
… ma lo scritto, per quanto bello, non rende l’idea della bellezza ancora maggiore presente nel cd, in cui le musiche e le letture da parte di attori professionisti fanno la loro parte.

Cominciamo con Quando sarò solo un sogno, un testo che sta tra l’incanto e il mistico.
“Quando sarò solo un sogno
vengo a raccontarvi tutto su di Lui:
come poterlo accogliere nel vostro cuore,
e la disciplina che porta la sua grazia.
Nella mia mente che in silenzio vi parla
io comunico con voi che mi avete chiesto
di guidarvi alla presenza del mio Amato:
o vi parlo con dolce sguardo messaggero
o vi sussurro con il mio amore
o vi dissuado ad alta voce, quando vi allontanate da lui.
Ma quando non sarò più che un ricordo,
o un’immagine o una voce che parla dal silenzio,
quando nessuna invocazione terrena rivelerà mai
la mia dimora nello spazio insondato,
quando nessuna tiepida supplica,
né alcun duro possente richiamo
vi porterà la mia risposta,
io sorriderò nella vostra mente quando sarete nel giusto,
e quando sbaglierete piangerò con i miei occhi,
guardandovi nel buio intensamente.
Piangerò così dai vostri occhi,
e sussurrando parlerò alla vostra coscienza,
e ragionerò con voi nella vostra ragione,
e amerò sempre tutti con il vostro amore.
Quando non potrete più parlare con me,
leggete i miei “Sussurri dall’eternità”,
e con loro eternamente vi parlerò.
Invisibile, camminerò al vostro fianco,
e veglierò su di voi con invisibili braccia
e appena conoscerete il mio Amato,
e udrete la sua voce nel silenzio,
voi conoscerete anche me in modo più tangibile
di quanto mi avete conosciuto sul piano terrestre.
E ancora, quando sarò solo un sogno per voi,
verrò a ricordarvi che anche voi non siete altro
che un sogno del mio Amato Celeste.
E quando anche voi saprete di essere un sogno,
come ora lo so io,
saremo per sempre ridestati in Lui.

Leggiamo ora la preghiera Samadhi.
“Svaniti di luce e d’ombra i veli, sollevata ogni nebbia di dolore,
dileguata ogni alba di effimera gioia, scomparso dei sensi l’incerto miraggio.
Amore, odio, salute, malattia, vita, morte,
periron queste false ombre sullo schermo della dualità.
Onde di risa, scille di sarcasmo, vortici di malinconia,
si fondono nel vasto oceano della beatitudine.
La tempesta di maya s’è acquietata per l’incanto della profonda intuizione.
L’universo, sogno dimenticato, si cela furtivo nel subconscio,
pronto a invadere l’appena ridestata memoria del Divino.
Io vivo senza la cosmica ombra, ma questa non vive se divisa da me;
come il mare esiste senza le onde, ma esse non respirano senza il mare.
Sogni, risvegli, stati di profondo turiya, sonno, presente, passato, futuro per me non sono più,
ma Io onnipresente, Io che fluisco ovunque, Io in ogni luogo.
Pianeti, stelle, nebulose, terra, vulcanici cataclismi da Giorno del Giudizio,
la fornace ove si plasma il creato, ghiacciai di silenti raggi x, torrenti incendiati di elettroni,
i pensieri degli uomini tutti, passati, presenti, futuri,
ogni filo d’erba, me stesso, l’umanità, ogni particella della polvere universale,
collera, avidità, bene, male, salvezza, lussuria, tutto inghiottii, tutto tramutai
nel vasto oceano di sangue del mio unico Essere!
Gioia nascosta sotto le ceneri, spesso attizzata dalla meditazione,
accecando i miei occhi di pianto divampò in immortali fiamme di beatitudine,
consumando le mie lacrime, la mia forma, tutto me stesso.
Tu sei me, io sono Te, Conoscenza, Conoscitore, Conosciuto in Uno!
Quieto, perenne brivido, eterna pace sempre nuova.
Godibile oltre l’immaginato, beatitudine del samadhi!
Non un anestetico mentale o uno stato inconscio senza voluto ritorno,
il samadhi è un’espansione della mia sfera cosciente
oltre i limiti della forma mortale, fino ai più lontani confini dell’eternità,
dove Io, Cosmico Mare, contemplo il piccolo ego che fluttua in Me.
Il passero, ogni granello di sabbia, non cadono senza ch’Io li veda.
Tutto lo spazio, come un iceberg, galleggia sul Mio mare mentale.
Immenso Contenitore, Io, d’ogni cosa creata.
Dalla più lunga, più profonda, assetata meditazione, dono del guru,
viene questo celestiale samadhi.
S’odono i danzanti mormorii degli atomi,
l’oscura terra, monti, valli, ecco, son liquido fuso!
I mari fluenti si mutano in vapori di nebulose!
L’Aum soffia sui vapori, squarciando meravigliosamente i loro veli,
e rivela oceani, scintillanti elettroni, finché, all’ultimo tocco del cosmico tamburo,
le luci più dense svaniscono nei raggi eterni dell’onnipervadente beatitudine.
Dalla gioia venni, per la gioia vivo, nella sacra gioia m’immergo.
Oceano della mente, Io bevo tutte le onde della creazione.
Quattro veli di solido, liquido, vapore e luce si sollevano del tutto.
Io stesso, in ogni cosa, entro nel Grande Me Stesso.
Svanite per sempre le incerte, vacillanti ombre delle memorie mortali.
Immacolato è il mio cielo mentale, sotto, davanti, in alto.
L’eternità e Io, un solo raggio unito.
Da minuscola bolla di risa, son divenuto il Mare stesso della Gioia

E abbiamo già concluso Fai volare la tua anima!, pubblicato col nome di Paramhansa Yogananda ma che nasconde, come abbiam visto, più collaborazioni, per un prodotto finale davvero eccellente.

Fosco Del Nero

(Visited 33 times, 1 visits today)
Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo online...

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Logo Bellezza Amore Gioia
Banner pagina facebook
Banner "Il cammino del mago"
Banner canale youtube