Review of: Amore e odio
Product by:
Osho

Reviewed by:
Rating:
5
On 17 Settembre 2013
Last modified:6 Settembre 2017

Summary:

Bentrovato a questo nuovo articolo di approfondimento. Oggi siamo in compagnia di Osho, e il video oggetto dell’approfondimento è Amore e odio.

L’amore nel tantra - Osho (sessualità)Titolo: Amore e odio.
Autore: Osho.
Argomenti: spiritualità.
Editore: Uno Edizioni.
Anno: 1984.
Voto: 8.
Recensione: qui.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardinoAmazon.

 

Bentrovato a questo nuovo articolo di approfondimento.
Oggi siamo in compagnia di Osho, ed è certamente una bella compagnia: non potremmo chiedere di meglio.

Il video oggetto dell’approfondimento è Amore e odio.
Partiamo subito da un insegnamento basilare di Osho: la consapevolezza.
“Quello che io insegno è: sii consapevole quando nascono in te amore, odio, rabbia, passione, qualunque cosa. Sii consapevole.
Fai che tutto nasca dalla consapevolezza.
Il miracolo della consapevolezza è che, senza che tu debba dire o fare alcunché, trasforma quanto sgradevole c’è in te in qualcosa di stupendo.
La consapevolezza è una forza trasformatrice.”

Segue ora un brano in cui Osho Rajneesh ci dice quali sono gli effetti della consapevolezza in noi.
“Questo è il mio criterio: tutto ciò che aumenta di intensità con la consapevolezza è virtù.
Tutto ciò che la consapevolezza fa scomparire è peccato.
Non etichetto le azioni come peccaminose o virtuose, giuste o sbagliate. Le azioni non hanno qualità. Dipende dalla consapevolezza.
Se fai la prova rimarrai stupito di come ci siano cose in te che al cospetto della consapevolezza semplicemente svaniscono.
La consapevolezza è quasi una magia, e quello che sto dicendo lo puoi verificare di persona.
Non ti sto dicendo di credermi, perché credere non serve a niente. Devi provarlo tu.
Devi vedere, delle cose che nascono in te, cosa rimane e cosa scompare.
Solo tu puoi scoprire ciò che è giusto o sbagliato per te.
Fai che la consapevolezza sia sempre presente nelle tue azioni, e nella tua vita non troverai più odio, né rabbia, né gelosia. Non perché tu te ne sia liberato o le abbia repressi, o perché te ne sia liberato in qualche modo, non devi fare nulla contro di essi. Tu non fai nulla, non li sfiori nemmeno. Questo è il bello della consapevolezza: non reprime nulla, però nella sua luce alcune cose si sciolgono.”

E, ancora, ecco cosa può fare la nostra consapevolezza per il mondo.
“Un singolo uomo consapevole farà scattare in altri il processo della consapevolezza.
Non dovrà fare nulla per stimolarlo.
La sua azione sarà la non-azione, dovrà soltanto vivere la vita a modo suo, e tutto accadrà con naturalezza.
La sua presenza stimolerà qualcosa nelle persone che gli staranno vicino, e nascerà una nuova energia, una nuova fiamma.”

Segue ora una breve citazione, sulla consapevolezza e sul giudizio.
“Non giudicare mai nessuno dalle sue azioni.
Aspetta, cerca di capire il suo livello di consapevolezza.
Altrimenti, non giudicare, è più saggio non dare giudizi.
E qualunque cosa tu faccia, ricordati sempre di farla con pienza consapevolezza.”

Perché allora non ci è stato detto fin da subito?? – Capitolo primo.
“Tutte le religioni finora hanno focalizzato l’attenzione sulle etichette: questo è cattivo, questo è buono, questo lo puoi fare, questo no.
Io voglio sottolineare un altro aspetto: le azioni non sono mai giuste o sbagliate. Quello che conta sei tu. La tua presenza è decisiva.
Ogni azione consapevole è bella.
Ma la stessa azione senza consapevolezza può essere brutta.”

Perché allora non ci è stato detto fin da subito?? – Capitolo secondo.
“La società vuole mantenere il controllo su di te.
Ha paura della tua natura selvaggia, della tua spontaneità, quindi fin dal principio inizia a tagliarti le ali.”

Perché allora non ci è stato detto fin da subito?? – Capitolo terzo.
“La cosa più pericolosa in te è la capacità d’amare, perché quando sei posseduto dall’amore ti senti capace di affrontare il mondo intero.
Un piccolo uomo, quando è posseduto dall’amore, sei sente capace di compiere l’impossibile.”

Chiudo l’articolo con una citazione più lunghetta, che sintetizza l’argomento centrale del video: l’amore e l’odio.
“Di solito la gente pensa che l’odio sia l’opposto dell’amore.
È sbagliato, è un errore madornale: è la paura il vero opposto dell’amore. L’odio è solo amore a testa in giù, amore capovolto ma non è affatto l’opposto dell’amore: la persona che odia rivela semplicemente che ancora ama; l’amore si è inacidito, ma comunque è presente.
Il vero opposto è la paura: è un segnale che l’energia dell’amore è scomparsa.
L’amore è un riversarsi all’esterno, senza timore, si aspira a raggiungere l’altro, incredibilmente fiduciosi che quell’anelito verrò accolto, ed è sempre accolto.
La paura è un richiudersi, un rattrappirsi in se stessi, un serrare tutte le porte e le finestre; in questo caso, il sole, il vento e la pioggia non ti possono raggiungere… nei sei letteralmente terrorizzato.
Con le tue forze, ancora vivo, stai entrando in una tomba: la paura è una tomba, l’amore è un tempio.
In amore la vita raggiunge il culmine estremo; nella paura precipita al livello della morte. La paura ha il fetore della morte, l’amore è la fragranza della vita.”

Bene, con Amore e odio dell’amato Osho Rajneesh abbiamo terminato.
Al prossimo articolo e tante belle cose a tutti.

Fosco Del Nero

Share Button

Altri articoli che potrebbero interessarti...