Product by:
Amelia Kinkade

Reviewed by:
Rating:
4
On 9 Dicembre 2019
Last modified:16 Gennaio 2020

Summary:

Parlare con gli animali di Amelia Kinkade è un libro a dir poco particolare.
Intanto, motiviamo perché viene inserito in questo sito, laddove apparentemente il testo sembra aver poco a che fare con la crescita personale...

Parlare con gli animali - Amelia Kinkade (comunicazione)Titolo: Parlare con gli animali (Straight from the horse’s mouth).
Autore: Amelia Kinkade.
Argomenti: animali, comunicazione, meditazione, esp.
Editore: Eifis Edizioni.
Anno: 2005.
Voto: 7.
Approfondimento: qui.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardinoAmazon.

 

Parlare con gli animali di Amelia Kinkade è un libro a dir poco particolare.
Intanto, motiviamo perché viene inserito in questo sito, laddove apparentemente il testo sembra aver poco a che fare con la crescita personale: perché, nonostante il focus centrale del libro e le intenzioni stesse dell’autrice siano diretti al rapporto con gli animali, in realtà il testo va a lavorare su ambiti che sono crescita personale: compassione, meditazione, visione e ascolto interiore.

Peraltro, lo fa non solo a parole, ma con un ricco apparato di esercizi che son essenzialmente esercizi di meditazione, rilassamento e visualizzazione interiore.

In tutto il libro, inoltre, è diffusa un’energia di amore e compassione che da sola basterebbe a qualificare Parlare con gli animali come libro di crescita personale… e non a caso è stato pubblicato da un editore che si occupa di crescita personale, Eifis Edizioni.
A questo riguardo, non posso esimermi da sottolineare una cosa: tanto il testo è ben curato come formato editoriale, ed è bello a vedersi e a maneggiarsi, quanto è poco curato nella traduzione, e anzi è colmo di errori grammaticali pacchiani: soggetti al plurale e verbi al singolare, relativi sbagliati, parole utilizzate male, virgole che separano soggetto e verbo e via discorrendo in quantità industriali. In altri libri dell’editore in questione avevo avuto persino la sensazione che a tradurre in italiano fosse stato uno straniero, tante erano le imperfezioni nella nostra lingua; quali che siano le identità dei traduttori, consiglio vivamente una maggiore cura nei testi.

Torniamo ora ai contenuti di Parlare con gli animali: il libro contiene poco più di 300 pagine, con teoria, esercizi e soprattutto l’esperienza diretta dell’autrice: un’esperienza che metterà a dura prova la vostra fiducia, ve lo dico subito, o nella veridicità di quanto riportato o nella comprensione di chi parla.
Alcune cose, peraltro, cozzano contro principi esistenziali ben noti, come il percorso evolutivo, per il quale alcune specie sono più indietro e altre più avanti: nell’intelligenza come nell’evoluzione. A sentir quel che dice Amelia Kinkade, gli animali avrebbero invece la medesima intelligenza umana.
Insomma, viene il dubbio che l’autrice ci abbia messo del suo nell’interpretare e nel dar voce a questo o quell’animale, ma questo non toglierebbe nulla tanto alla compassione quanto alla possibilità di connettersi in qualche modo con il regno animale e riceverne informazioni… e stando alle testimonianze riportate nel libro l’autrice ne riceverebbe e molte e molto precise, per quanto di tipi diversi (frasi vere e proprie, immagini, nomi, predizioni per il futuro, e altro ancora), tanto da aver avuto grandi successi in ambito di salute, per esempio, o in ambito investigativo, per dirla così.

In conclusione, Parlare con gli animali di Amelia Kinkade non è certamente un libro per tutti, come interesse e soprattutto come applicazione, e su questo punto vi confesso di non aver interesse neanche io. Tuttavia, gli strumenti da applicare ci sono, e di mio posso dirvi che son belli e positivi.
In ogni caso, la lettura del libro ha il suo interesse per chiunque ami gatti, cani e gli animali in generale.

Fosco Del Nero

Share Button
(Visited 1 times, 1 visits today)