Product by:
John McDonald

Reviewed by:
Rating:
3
On 24 Novembre 2014
Last modified:8 Dicembre 2014

Summary:

Bentrovati, amici, con questo nuovo articolo di approfondimento.
Oggi siamo in compagnia di un classico del 1929: Messaggio di un grande maestro di John McDonald...

Messaggio di un grande maestro - John McDonald (miglioramento personale)Titolo: Messaggio di un grande maestro (The message of a master).
Autore: John McDonald.
Argomenti: nuovo pensiero, legge d’attrazione, mente, esistenza.
Editore: Gribaudi Edizioni.
Anno: 1929.
Voto: 6.5.
Recensione: qui.
Dove lo trovi: Macrolibrarsi, Il giardinoAmazon.

 

Bentrovati, amici, con questo nuovo articolo di approfondimento, come sempre utile da un lato ad avere spunti utili, dall’altro a capire-intuire se il libro in questione fa per voi oppure no.
Oggi siamo in compagnia di un classico del 1929: Messaggio di un grande maestro di John McDonald, libro che al tempo si inscriveva nel filone del “nuovo pensiero“, e che oggi può agevolmente essere inserito negli scaffali dedicati alla” legge di attrazione“.
Stiamo comunque parlando del potere di pensiero ed emozioni nella manifestazione della realtà.

Partiamo per l’appunto da una citazione di sintesi della situazione.
“Credimi, puoi avere tutto ciò che vuoi – e in abbondanza – quando impari a sintonizzarti con il potere che c’è dentro di te, un potere infinitamente più grande dell’energia elettrica, un potere che hai da sempre.”

Detta la base, procediamo con l’altezza.
“Agisco seguendo una legge precisa e infallibile…
Conosco il risultato prima di iniziare.”

E per gli scettici c’è subito una citazione sul modo migliore di approcciarsi a queste tematiche.
“Coloro che credono di sapere tutto non impareranno nulla.
Coloro che si avvicinano a un argomento con dubbi e resistenze impareranno pochissimo. Non hanno molta speranza.
Sono saggi coloro che affrontano qualunque argomento con una mente aperta, disposti a imparare tutto ciò che potrà contribuire al loro progresso, al loro benessere e alla loreo felicità.”

Torniamo ora a spiegare la struttura della realtà, e parliamo della cosiddetta “mente universale”.
“Forse avete sentito dire che ci sono molte menti, ma si tratta soltanto di un modo di dire, una semplice espressione. Non c’è nulla, in ambito scientifico e nella realtà, che possa suffragare una simile affermazione.
Esiste un’unica mente, come esiste una sola energia elettrica o una sola atmosfera. Le molte menti cui si fa riferimento sono solo una molteplicità di espressioni di quell’unica mente.
Usiamo la mente come usiamo l’aria o l’elettricità, nella misura in cui lo richiedono i nostri bisogni individuali.”

Dato che in ognuno di voi è racchiuso il potere della mente unica, ne deriva quanto segue.
“Qualunque immagine contenuta durevolmente in una mente, sotto qualunque forma, è destinata ad emergere.
Questa è la grande e immutabile legge universale che ci denre padroni delle condizioni e situazioni della nostra vita, quando cooperiamo con essa in modo intelligente.”

Detto in altri termini, questo è il potere dell’”Io sono“.
“Quando dite “Io sono” o “Io farò” stata facendo un’affermazione profonda e potente. Pochissime persone si rendono conto del potere che si sprigiona quando si usa il pronome “Io”.
Ascoltate la solenne dichiarazione “Io sono colui che è”, che è rimasta viva e ha risuonato nel corso dei secoli, e che, quando viene capita, unisce ognuno di noi con quella potenza impersonale e universale.
Il corpo che avete è personale, ma l’”Io” che esprimete è universale, poiché in tutto l’universo non c’è che un unico “Io”.”

O ancora, per voler utilizzare una metafora, eccoci a parlare del seme e di come si sviluppa.
“La via che seguite nel creare il vostro obiettivo è esattamente come il processo che ha luogo nel seme.
Una volta che il seme viene piantato nell’oscurità della terra, comincia a esprimere e a dare forma all’immagine esatta contenuta nella sua cellula vitale e, conformemente alla legge, fa spuntare un germoglio che si dirige verso l’alto cercando la luce. Al tempo stesso spuntano verso il basso le radici in cerca di nutrimento. Se, andando verso l’alto, il virgulto incontra un ostacolo, non cerca di allontanarlo dalla sua vita, ma lo aggira. Se le radici non riescono a trovare il nutrimento necessario, esso appassisce. Se tutto va bene sboccia e, avendo raggiunto il suo obiettivo, fa cadere di nuovo un seme e il processo si ripete.
Ricordatevi che il processo vero e proprio ha luogo nell’oscurità, sotto la superficie. A noi accade la stessa cosa. È lì che si sviluppano tutte le idde grandi e importanti.”

Quanto detto è vero da un lato ed è vero dall’altro, e comunque l’attrazione è attrazione.
“Ricordate questa grande verità: a qualunque persona o cosa resistiate – nei pensieri, nelle parole o nell’azione, sotto forma di critica, invidia, gelosia, odio o altro – le prestate sicuramente il vostro aiuto, e indebolite voi stessi in misura proporzionale.
Perché?
Perché avete intenzionalmente preso una parte della vostra preziosa forza vitale, così necessaria al vostro progresso, e l’avete ceduta a quella persona o a quella cosa.”

Chiudo l’articolo con una citazione più sottile e ineffabile, ma che contiene una grande verità, per quanto pure ad essa ci si arrivi in modo graduale.
“Coloro che cercano di ostacolarvi vi stanno aiutando, e dovrebbero essere considerati vostri amici.
Questa è saggezza al grado più elevato.”

Bene, con il Messaggio di un grande maestro di John McDonald abbiamo terminato.
Alla prossima occasione e buone cose a tutti.

Fosco Del Nero

Share Button

RelatedPost