Product by:
Charles Leadbeater

Reviewed by:
Rating:
4
On 23 Febbraio 2011
Last modified:15 Dicembre 2015

Summary:

Il libro oggetto della recensione è L’uomo visibile, l’uomo invisibile, un classico della teosofia, un long seller ininterrottamente pubblicato dal 1902.

L’uomo visibile, l’uomo invisibile - Charles Leadbeater (esoterismo)Titolo: L’uomo visibile, l’uomo invisibile (Man visible and invisible).
Autore: Charles Leadbeater.
Argomenti: esoterismo, teosofia, aura, energia, esistenza.
Editore: Bis Edizioni.
Anno: 1902.
Voto: 7.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardinoAmazon.

 

Ogni tanto vengo assalito con forza dall’idea per cui pure le personalità più aperte e flessibili non abbiano che una visione e delle esperienze assolutamente parziali rispetto alla totalità delle cose (almeno, nell’arco di una singola esistenza); e peraltro, con tutto quello che c’è stato e c’è al mondo (e solo in questo mondo), non potrebbe essere altrimenti.

La biografia, pur ristretta, di Charles Leadbeater ci conferma in pieno ciò, tra l’altro sorprendendoci, tenendo conto del fatto che si tratta di un uomo che alla fine del 1800 era considerato assai conservatore.
Aggiungiamo che egli era un ecclesiastico e probabilmente staremo già pensando a una persona di idee molto definite e poco flessibile…

… salvo poi ricrederci scoprendo che Charles Leadbeater era molto interessato al mondo psichico-spirituale, che si unì alla Società Teosofica di Helena Petrovna Blavatsky e che, durante un suo soggiorno in India, apprese da un maestro del luogo a sviluppare le sue facoltà di percezione extrasensoriale e di chiaroveggenza, finendo per diventare uno dei massimi divulgatori del settore e per istruire a sua volta personalità come Jinarajadasa e Krishnamurti.

Il libro oggetto della recensione è L’uomo visibile, l’uomo invisibile, un classico della teosofia, un long seller ininterrottamente pubblicato dal 1902.

In esso, Charles Leadbeater in modo tutto sommato semplice e scorrevole tratta numerosi argomenti: i piani naturali, la chiaroveggenza, i veicoli dell’uomo, le emanazioni e le anime, come si evolve l’uomo, etc.

In sostanza, l’autore tratteggia brevemente i pilastri dell’esistenza (sì, e lo fa brevemente, confermo), riferendo quali sono i veicoli dell’uomo, ossia i suoi corpi a partire da quello fisico, soffermandosi poi sugli altri corpi (eterico, mentale, astrale, etc), descrivendo essi e le loro caratteristiche in base al tipo di persona.

Non a caso, il testo è completato da una ricca serie di immagini raffiguranti le auree, i colori e i significati degli stessi.

Sarò sincero, come sempre: ne L’uomo visibile, l’uomo invisibile di Charles Leadbeater non ci ho trovato nulla di nuovo, nel senso che, tra un testo di spiritualità e un corso di visualizzazione dell’aura, i contenuti del libro mi erano già noti quasi completamente.

Ciò non toglie che, specie per chi desidera un libro introduttivo e di facile lettura sugli argomenta teosofia-aura-energia (o, perché no, per chi volesse impratichirsi in concreto con il discorso dell’aura), L’uomo visibile, l’uomo invisibile possa essere assolutamente adatto.

Di mio, ho notato in Leadbeater un’attitudine positiva… che è ciò cui bado ancor prima delle informazioni quando sono alle prese con autori di ambito esoterico (ci tengo peraltro a sottolineare che David Icke inserisce la Blavatsky e i suoi seguaci della Scuola Teosofica tra le forze del male e degli Illuminati… come peraltro vi è anche chi inserisce Icke tra i controllati che fanno disinformazione, motivo per cui occorre sviluppare il proprio discernimento e la propria intuizione al di là di quello che ci dicono).

Fosco Del Nero

Share Button

Altri articoli che potrebbero interessarti...