Product by:
Fosco Del Nero

Reviewed by:
Rating:
5
On 18 Novembre 2021
Last modified:18 Novembre 2021

Summary:

La rubrica dei libri o dvd riletti o rivisti è nettamente meno prolifica rispetto a quella dei film consigliati, visto che quest’ultima conta già tra i quaranta e i cinquanta “episodi”.
Anche la prima, tuttavia, si difende bene, e con oggi giunge al numero 19...

Libri di sviluppo personale che vale la pena rileggere - 18

La rubrica dei libri o dvd riletti o rivisti è nettamente meno prolifica rispetto a quella dei film consigliati, visto che quest’ultima conta già tra i quaranta e i cinquanta “episodi”.
Anche la prima, tuttavia, si difende bene, e con oggi giunge al numero 19.

Come spesso capita, siamo di fronte a un terzetto misto: video e libri. In questo caso, due video e un solo libro.
Ecco i tre protagonisti nel dettaglio, e sono tre protagonisti di ottimo valore… giacché ovviamente non rivedo qualcosa di basso profilo:
L’innocenza è pura intelligenza, di Osho,
Il libro di Draco Daatson – Il regno del fuoco, di Salvatore Brizzi,
Tao te ching, di Lao Tzu.

Li ho già recensiti tutti e tre, e qualcuno pure da molto tempo, ma per l’occasione di questa seconda visione spendo due parole per ciascun prodotto.

L’innocenza è pura intelligenza
Vedere Osho è sempre un piacere, e L’innocenza è pura intelligenza non fa eccezione.
Nel dettaglio, nel video, lungo circa 100 minuti, il maestro indiano discute di intelligenza, educazione, condizionamenti sociali, ma, come al solito, dietro le quinte si tratta di meditazione, di silenzio, di autosservazione, e quindi di percorso interiore.
Per questo vedere i video di Osho per molti non è semplice se non proprio impegnativo.

Il libro di Draco Daatson – Il regno del fuoco
Il regno del fuoco è il seguito de Il libro di Draco Daatson, di cui condivide il titolo. Ambo i libri sono molto belli e intensi, ma personalmente prediligo il primo; non che il secondo sia scarso, e anzi anche in esso c’è un certo “fuoco”, diciamo così, tanto che considero entrambi dei testi degni di nota e altamente spronanti.

Tao te ching
Avevo letto il Tao te ching oramai molti anni fa, tanto che ero sicuro che, rileggendolo una seconda volta (e in fin dei conti si fa in fretta, visto che il testo è piuttosto breve), vi avrei trovato tante cose che non avevo trovato durante la prima visione: per i grandi testi succede sempre così, ed essi si prestano a molti livelli di lettura, secondo lo stato di coscienza di chi guarda.
Anzi, la cosa mi è piaciuta talmente tanto che procederò ora in egual modo con un altro grande testo orientale, la Bhagavad gita.

Pubblico queste riletture anche per incentivare un simile comportamento da parte delle persone: se voi avete fatto passi avanti nel percorso interiore (e se non li avete fatti da un anno fa a oggi, avete perso del tempo prezioso), la rilettura dei grandi libri vi donerà qualcosa di nuovo, che nella precedente occasione non avevate scorto.
Più prosaicamente, avrete come minimo una buona compagnia, ad esempio la buona compagnia dei video di Osho.

Alla prossima occasione e alle prossime riletture.

Fosco Del Nero

Share Button
(Visited 1 times, 46 visits today)