Product by:
Alessio De Angelis, Alessandro De Angelis

Reviewed by:
Rating:
4
On 19 Settembre 2013
Last modified:15 Dicembre 2015

Summary:

Il libro recensito quest’oggi è Oltre la mente di Dio, di Alessio e Alessandro De Angelis. Curiosità di partenza...

Oltre la mente di Dio - Alessio De Angelis, Alessandro De Angelis (storia)Titolo: Oltre la mente di Dio.
Autore: Alessio De Angelis, Alessandro De Angelis.
Argomenti: storia, religione, cospirazionismo.
Editore: Infinito Editori.
Anno: 2011.
Voto: 7.
Dove lo trovi: Macrolibrarsi, Il giardinoAmazon.

 

Il libro recensito quest’oggi è Oltre la mente di Dio, di Alessio e Alessandro De Angelis.

Curiosità di partenza: vedendo il titolo, pensavo che i due De Angelis fossero fratelli, ma poi ho scoperto che sono figlio e padre rispettivamente… col figlio che peraltro all’epoca della pubblicazione del libro in questione era appena diciassettenne, e che dalle firme riportate nei vari capitoli del libro non sembra affatto essere un “peso morto”.
Interessante che un ragazzo si interessi in così giovane età a temi come religione, storia antica e cospirazionismo… sarà un altro segnale del cambiamento dei tempi.

Ma andiamo al libro in questione, che è un po’ un mix, per argomenti, di diversi campi di competenza: la Bibbia, la storia sumera, tematiche di complottismo.

Contando che si tratta di un libro non troppo corposo, di circa 270 pagine, sarà evidente che questo popò di argomenti, a cui ciascuno si potrebbero dedicare libri su libri, non può essere stato sviscerato in un solo testo, nemmeno lungo.

Oltre la mente di Dio è dunque una finestra su diverse vedute, tutte interessanti, ma “spazialmente limitate”.

Probabilmente ho una certa predisposizione per l’argomento, visto che i libri su storia e cospirazionismo me li divoro in pochi giorni: questo in tre (e non sono andato veloce), aiutato con tutta probabilità dalle mie precedenti letture di Sitchin, Russo, Biglino, Icke e altri, che mi hanno reso semplice comprendere al volo il contenuto del libro, con tutto, anzi, che la gran parte delle notizie e delle ipotesi non mi giungeva nuova.

Viceversa, ho il sospetto che chi non abbia tale humus alle spalle possa avere qualche difficoltà a seguire gli autori in tutti i loro percorsi, spesso tortuosi, e difatti in rete ho trovato svariati commenti di tale stampo.

Aggiungo inoltre che ci muoviamo in un campo in cui avere certezze è difficile, e difatti i vari autori su certi dettagli non concordano: Zecharia Sitchin pensa una cosa, Biagio Russo un’altra, Biglino dice x, Pizzuti pensa y, i De Angelis suggeriscono z.

Se poi usciamo dalla letteratura storiografica e andiamo su quella storico-spirituale, come nel caso di Daniel Meurois-Givaudan, le cose si complicano ulteriormente.
Per dirne una a caso, secondo certi il faraone Akhenaton era un saggio illuminato, secondo altri un tiranno, secondo certi era il Mosè biblico, secondo altri no, secondo certi era il padre di Tutankhaton-Tutankhamon, per altri invece no.

Su tutto non si può concordare, ma comunque non è quello il punto: il punto è che, dettaglio più dettaglio meno, la storia va riscritta… tenendo conto di cose finora passate sotto silenzio.

In questo senso, Oltre la mente di Dio di padre e figlio De Angelis offre una visione d’insieme assai interessante… che però, specie nei capitoli curati da Alessio De Angelis (il figlio), viene portata avanti con un atteggiamento sprezzante che sarebbe stato meglio a mio avviso contenere: una garbata ironia è sempre meglio di un feroce sarcasmo.

Il quale, peraltro, a sprazzi è sembrato anche oscurare la ricerca storica in favore di qualche preconcetto di fondo, inevitabilmente antireligioso, e apparentemente anche antispirituale.

Difatti, e mi perdoneranno gli autori nel caso mi leggano, al lavoro in questione, pur curatissimo e pieno di passione, manca una profondità spirituale, e per l’appunto Oltre la mente di Dio non è un libro di crescita personale, pur se gli autori prima citati sono spesso inseriti nella macroarea (l’unico di essi ad essere anche un autore di crescita personale è l’amatissimo e criticatissimo David Icke).

Mentre dal canto mio ritengo importantissimo unire le due cose in un’ottica più elevata del “ci hanno mentito per millenni, sono dei bastardi e voi dei creduloni che ci avete creduto”.
L’ottica deve essere sempre quella della crescita interiore, e difatti suggerisco questo tipo di letture solo a persone già centrate… capaci di amare persino l’élite sfruttatrice e bugiarda in virtù del disegno divino più grande di cui essa stessa fa parte… e a beneficio di tutto il pianeta e di tutta l’umanità, pur a sua insaputa.

Bene, detto tutto, nel caso buona lettura. :)

Fosco Del Nero

Share Button

Altri articoli che potrebbero interessarti...