Product by:
Mauro Biglino

Reviewed by:
Rating:
4
On 21 Ottobre 2013
Last modified:15 Dicembre 2015

Summary:

Finora ho recensito sul sito due libri di Mauro Biglino: l’oramai noto Il libro che cambierà per sempre le nostre idee sulla Bibbia e il meno noto Resurrezione, reincarnazione. Quest’oggi propongo ai miei lettori il seguito del primo dei due: Il dio alieno della Bibbia.

Il dio alieno della Bibbia - Mauro Biglino (storia)Titolo: Il dio alieno della Bibbia.
Autore: Mauro Biglino.
Argomenti: storia, religione, cospirazionismo.
Editore: Uno Edizioni.
Anno: 2011.
Voto: 7.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardino, Amazon.

 

Finora ho recensito sul sito due libri di Mauro Biglino: l’oramai noto Il libro che cambierà per sempre le nostre idee sulla Bibbia e il meno noto Resurrezione, reincarnazione.

Quest’oggi propongo ai miei lettori il seguito del primo dei due: Il dio alieno della Bibbia.

L’argomento è sempre il medesimo: la lettura della Bibbia nel modo più letterale possibile, e l’interpretazione di quanto scritto in modo neutro, senza la dietrologia influenzata dalle varie dottrine religiose.

Quanto emerge dal lavoro di Biglino, tanto questo quanto il primo libro, è decisamente sconvolgente… almeno per chi non ha mai letto lavori simili sulla Bibbia stessa o sugli antichi testi sumeri, dai quali peraltro la Bibbia spesso prende largamente spunto.

In questo senso, leggere Biglino è tanto utile quanto leggere Zecharia Sitchin o Biagio Russo o Alessandro De Angelis, e concetti, nomi ed eventi si intersecano in modo quasi inscindibile.

In effetti, dettaglio più dettaglio meno, su cui peraltro è difficile che vi sia una con vergenza assoluta di opinioni data la difficoltà della materia, che storia e religioni vadano riviste è evidente a chiunque guardi le cose in modo scevro da pregiudizi o condizionamenti mentali.

Tra l’altro, tale filone si collega in modo perfetto con la situazione socio-culturale-politica del presente, come ben sanno coloro che hanno familiarità con la letteratura cospirazionistica.

Ma non divaghiamo… Il Dio alieno della Bibbia affronta svariati argomenti, tutti interessanti: gli elohim (ossia gli dei di cui parla la Bibbia), i nephilim (ossia i giganti di cui parla la Bibbia), i malakhim (ossia gli angeli-messaggeri di cui parla la Bibbia), i kerubim (i carri volanti degli dei di cui parla la Bibbia), la creazione dell’uomo (ossia la manipolazione del dna di cui parla la Bibbia), il presunto peccato originale (di cui NON parla la Bibbia, introdotto difatti come concetto ecclesiale nel quinto secolo dopo Cristo), etc.

Ne emerge un affresco assai interessante, che si legge volentieri a dispetto dello stile storiografico e della lunghezza di quasi 400 pagine.
Mi era capitata la medesima cosa con Il libro che cambierà per sempre le nostre idee sulla Bibbia: Biglino dunque è un autore che sa scrivere bene, oltre che essere piuttosto coraggioso per essersi esposto alle inevitabili critiche di storici tradizionalisti e fedeli religiosi.

Come ammette lo stesso Mauro Biglino, si tratta di un settore di studi difficile, e non per ogni domanda è possibile avere una risposta sicura… l’importante è avere la mente aperta, obiettiva, e continuare ad andare avanti.
Tenendo ben presente, cosa peraltro ugualmente sottolineata dall’autore, che “smontare” la teologia cattolica non equivale affatto a negare l’aspetto spirituale dell’esistenza; anzi, dal mio punto di vista l’evoluzione spirituale passa anche dalla presa di coscienza del nostro passato e dei meccanismi socio-culturali ancora in essere.

Fosco Del Nero

Share Button

Altri articoli che potrebbero interessarti...