Product by:
Fosco Del Nero

Reviewed by:
Rating:
5
On 30 Novembre 2015
Last modified:29 Maggio 2017

Summary:

Ormai la rubrica dei film sta diventando una specie di telenovela, giacché siamo giunti al diciannovesimo “episodio”...

Film o video di miglioramento personale? - 2Ormai la rubrica dei film sta diventando una specie di telenovela, giacché siamo giunti al diciannovesimo “episodio” (e peraltro continuerà).
Anche stavolta ho cinque film da consigliarvi, tutti quanti già inclusi nell’elenco generale, che trovate qui: Film che aprono la mente… o il cuore.

E veniamo subito ai film di oggi, alcuni molto conosciuti ed alcuni di meno:
K-Pax – Da un altro mondo,
Il lato positivo,
L’esercito delle dodici scimmie,
Man on the moon,
La fine è il mio inizio.

K-Pax – Da un altro mondo
Il primo film della mini-lista di oggi è discretamente famoso; se in generale non ha avuto un grande successo, e anzi economicamente è stato un fiasco, tra il “pubblico di crescita personale” è abbastanza famoso, dati i suoi contenuti di tipo introspettivo-psicologico… con peraltro una puntata all’esistenziale e persino un accenno ad entità non umane.
Curiosamente, tra l’altro, spesso i film con Kevin Spacey hanno dei contenuti “particolari”, e K-Pax – Da un altro mondo ne è un esempio lampante.

Il lato positivo
Passiamo al secondo titolo consigliato, assai più recente, essendo datato 2012: Il lato positivo.
Qua si passa da Kevin Spacey a Bradley Cooper, il protagonista del campione d’incassi Una notte da leoni.
Questo film, tuttavia, non ha niente a che fare col precedente film di Cooper, dati i suoi contenuti drammatico-psicologici… purtuttavia, in mezzo a problemi e turbe mentali, come suggerisce lo stesso titolo del film, c’è uno raggio di luce, che diventerà poi sole pieno.
Tra l’altro, questo è uno dei film che consiglierei per inquadrare da una prospettiva migliore l’attaccamento. Un altro, giusto per la cronaca, è Il signore degli anelli.

L’esercito delle dodici scimmie
L’esercito delle dodici scimmie è uno di quei film che sono finiti nel mio elenco non per “meriti” specifici, ma più a istinto-sensazione. L’essere stato diretto da Terry Gilliam peraltro aiuta, giacché dal regista statunitense-britannico spesso arrivano film, storie, messaggi ed energie un po’ particolari (ricordo, tra gli altri, il bellissimo Brazil).
Con L’esercito delle dodici scimmie ci muoviamo tra passato e futuro, tra scienza e cospirazione… peraltro con un Brad Pitt mai così schizzato… e di ruoli strani ne ha fatti.

Man on the moon
Altro filmone, con un altro protagonista: stavolta siamo in compagnia di Jim Carrey, un altro attore che spesso si è accostato, specie nella parte più matura della sua carriera, a film con contenuti davvero interessanti e particolari: oltre a Man on the moon, si pensi a The Truman show o a The number 23.
Man on the moon è la biografia filmica di un comico statunitense degli anni 60, la cui sorte peraltro è rimasta come sospesa (per certi è morto, per certi no… e per alcuni addirittura sarebbe lo stesso Jim Carrey dopo operazione e cambio di identità).
Come per il film precedente, e anzi forse di più, non è un film di “crescita personale”… eppure l’ho messo in lista senza indugio.

La fine è il mio inizio
Ecco, stavolta ci siamo, e non poteva essere altrimenti considerando che La fine è il mio inizio è la messa su schermo dell’ultimo libro di Tiziano Terzani, sorta di lascito spirituale non solo al figlio Folco, ma al mondo in generale.
Il film in sé non mi ha convinto troppo, specialmente nel casting, nonché nel progetto di basso profilo, però, soprattutto nella seconda parte del film, vi sono monologhi e dialoghi ispirati, frutto di una certa consapevolezza.

E con questo abbiamo terminato anche questo numero 19 della rubrica “Film o video di miglioramento personale?”.
Alla prossima occasione.

Fosco Del Nero

Share Button

Altri articoli che potrebbero interessarti...