Product by:
Omraam Mikhael Aivanhov

Reviewed by:
Rating:
5
On 6 Aprile 2020
Last modified:7 Maggio 2020

Summary:

Centri e corpi sottili è il terzo libro di Omraam Mikhael Aivanhov che leggo, anche se, ad onor del vero, ancor prima di mettermi a leggerlo già conoscevo che tipo di energia stava dietro la persona, e quindi dietro i suoi libri...

Centri e corpi sottili - Omraam Mikhael Aivanhov (spiritualità)Titolo: Centri e corpi sottili (Centres et corps subtils).
Autore: Omraam Mikhael Aivanhov.
Argomenti: spiritualità, esistenza, energia, chakra, aura.
Editore: Edizioni Prosveta.
Anno: 1985.
Voto: 8.
Approfondimento: qui.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardinoAmazon.

 

Centri e corpi sottili è il terzo libro di Omraam Mikhael Aivanhov che leggo, anche se, a onor del vero, ancor prima di mettermi a leggere Aivanhov già conoscevo che tipo di energia stava dietro la persona, e quindi dietro i suoi libri, per aver letto in passato numerose sue citazioni, nonché per averlo visto in fotografia.
Tanto che non lo avevo letto in precedenza semplicemente perché sapevo già che avrei sfondato una porta aperta.

Centri e corpi sottili segue i due libri del pedagogo macedone da me letti in precedenza, ossia Il libro della magia divina e La forza sessuale o il drago alato; esso è il più breve dei tre e si legge molto velocemente, un po’ per la sua brevità e un po’ perché Aivanhov parlava sempre molto chiaro, pur discettando di argomenti complessi e importanti, per cui la sua lettura è scorrevole.

Da ricordare che lui non ha mai scritto un libro, essendo stato il suo insegnamento orale e diretto da maestro ad allievi: i libri che portano il suo nome sono dunque la redazione di suoi discorsi registrati o stenografati, cosa che si evince anche nella loro struttura a paragrafi praticamente autoconclusivi.
In tali libri, così, non c’è un discorso di fondo, ma essi sono la raccolta di singoli discorsi, ovviamente accompagnati per similitudine o vicinanza di argomenti.

Centri e corpi sottili tratta i corpi sottili ed energetici dell’essere umano: dunque, l’aura, i chakra, il plesso solare, il centro hara, la kundalini.
Il testo è piuttosto breve, con le sue 140 pagine circa di formato piccolo e di stampa grandicella, che potrebbero benissimo essere 70 di un testo più standard… ma sottolineo quel che ho già sottolineato nella recensione precedente: Aivanhov non era una persona qualunque, e il ricercatore vero segue le energie e la consapevolezza più di ogni altra cosa.

Con O.M. Aivanhov si va sul sicuro, e peraltro, da buon pedagogo, egli spiega con chiarezza ciò di cui parla, per quanto complesso e notevole sia.
Il testo contiene anche alcuni esercizi pratici, oltre che tante spiegazioni concettuali.

Un ultimo appunto: questo testo fa parte della Collezione Izvor, una collana di libriccini di svariati colori i cui dorsi, messi insieme, formano un arcobaleno; la cosa sarebbe piaciuta molto ad Aivanhov, il quale ha sempre molto caldeggiato il lavoro con la luce.

Fosco Del Nero

Share Button
(Visited 1 times, 1 visits today)