Product by:
Al Gore

Reviewed by:
Rating:
3
On 23 Agosto 2010
Last modified:2 Maggio 2017

Summary:

Quest’oggi pubblico un articolo un po’ inusuale per questo sito, e che, peraltro, non appartiene al mondo del miglioramento personale in senso stretto, anche se due o tre punti di contatto in realtà vi sono. L’argomento è l’ambiente, e il video è Una scomoda verità - An inconvenient truth, di Al Gore.

Una scomoda verità - Al Gore (ambiente)Titolo: Una scomoda verità (An incovenient truth).
Autore: Al Gore.
Argomenti: ambiente, inquinamento.
Editore: Paramount Pictures.
Anno: 2006.
Voto: s.v.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardinoAmazon

 

Quest’oggi pubblico un articolo un po’ inusuale per questo sito, e che, peraltro, non appartiene al mondo del miglioramento personale in senso stretto, anche se due o tre punti di contatto in realtà vi sono.

L’argomento è l’ambiente, e segnatamente il problema dell’inquinamento globale, mentre l’oggetto è il video di Al Gore Una scomoda verità – An inconvenient truth.

In esso, il quasi presidente degli Stati Uniti d’America (vi ricorderete il caso del dubbio sull’elezione negli Usa con tanto di accusa di brogli verso George Bush) illustra il problema dell’inquinamento mondiale legato all’aumento dell’anidride carbonica e al presunto effetto dell’aumento della temperatura.

Il tutto all’interno di uno show ben confezionato, persino divertente e pieno zeppo di tabelle e dati scientifici.

E con questo siamo al primo punto del miglioramente personale… se ci teniamo al miglioramento personale (salute, mente, spirito) su scala individuale (la nostra), a maggior ragione dovremmo tenere al miglioramento personale su scala collettiva (ossia ambiente e salute pubblica), giusto?

Ora veniamo al secondo punto dello sviluppo personale, quello meno lineare e più cospirazioni stico: durante la visione del video non potevo fare a meno di pensare che Al Gore, come peraltro tutti i presidenti Usa nonché pure i candidati perdenti sono allegramente iscritti da David Icke e dagli altri esperti di cospirazionismo, nuovo ordine mondiale, etc, nel simpatico gruppo degli Illuminati, un gruppo di persone talmente simpatiche che varrebbe probabilmente la pena di fare l’esatto contrario di quello che suggeriscono per partito preso.

Diciamo dunque che c’era un campanellino d’allarme nella mia testa…

Poco dopo, casualmente, trovo su Youtube un video (questo), che peraltro scopro essere uno dei tanti, in cui si definisce il riscaldamento globale una bufala orchestrata dai gruppi economici e di potere (in effetti, è pubblicizzata da una sezione dell’Onu, quel simpatico gruppo di persone creato da molti Illuminati e pieno zeppo di simboli massonici nelle sue bandiere e icone), un po’ per spargere il panico tra la gente, un po’ per attirare sovvenzioni e donazioni per la ricerca e un po’ per altre simpatiche cose.

In sintesi, comunque, Gore dà per certo che il riscaldamento globale (che io peraltro non vedo, dato che le ultime estati sono state forse le più fredde della mia vita, e che l’intero ultimo anno dalle mie parti è stato ai minimi storici come temperature) sia dovuto all’aumento di emissioni di anidride carbonica delle industrie, mentre altre fonti collegano la cosa all’attività del Sole.

Ad occhio, senza essere uno scienziato (e per questo motivo il video non ha una valutazione), tendo alla seconda ipotesi (tendo sempre alle ipotesi censurate e discriminate dai media dominanti, perché se sono bloccate intenzionalmente è per uno scopo retrostante, per non far prendere coscienza alla gente di una verità scomoda per l’appunto), e qua veniamo al terzo punto di contatto col miglioramento personale: le fonti di informazione, le credenze, i mezzi di comunicazione e la capacità di pensare con la nostra testa in modo indipendente.

Mica una cosetta da poco…

Fosco Del Nero

Share Button
(Visited 1 times, 2 visits today)