Product by:
Dion Fortune

Reviewed by:
Rating:
5
On 21 Febbraio 2022
Last modified:23 Giugno 2022

Summary:

La battaglia magica d’Inghilterra di Dion Fortune è un testo non semplice da recensire; in verità, è uno di quei casi in cui la valutazione numerica lascia il tempo che trova, mentre è assai più importante la motivazione che sta dietro alla valutazione.

La battaglia magica d’Inghilterra - Dion Fortune (esoterismo)Titolo: La battaglia magica d’Inghilterra (The magical battle of Britain).
Autore: Dion Fortune.
Argomenti: esoterismo.
Editore: Tre Editori.
Anno: 1939-1944.
Voto: 8.
Approfondimento: qui.
Dove lo trovi: Il giardino dei libri, Amazon.

 

La battaglia magica d’Inghilterra di Dion Fortune è un testo non semplice da recensire; in verità, è uno di quei casi in cui la valutazione numerica lascia il tempo che trova, mentre è assai più importante la motivazione che sta dietro alla valutazione.

Come prima cosa, alcune premesse: La battaglia magica d’Inghilterra non è un testo vero e proprio, ossia un testo unitario scritto dall’autrice, ch’era una notissima esoterista della prima metà del Novecento. Si tratta invece di una serie di lettere, nel testo accompagnate ad alcuni commenti e riferimenti cronologici dell’editore, indirizzate a un gruppo intento, a combattere il nazismo sul piano sottile.

L’ambientazione storica è, per l’appunto, quella della Seconda Guerra Mondiale, di cui le lettere seguono quasi tutta l’evoluzione.
La cosa curiosa è che, subito dopo la fine della guerra, Dion Fortune è morta, ancora relativamente giovane, come se avesse con ciò esaurito il suo compito o le sue forze (cosa che accadde ad altri personaggi che parteciparono ai rituali sottili di difesa britannica, come Crowley, anch’egli morto poco dopo la fine della guerra; tra gli addetti ai lavori si ipotizzava che avessero pagato un dazio elevatissimo per il loro impegno psichico).

Nonostante “l’ambientazione storica”, il testo non è particolarmente scorrevole, dal momento che risulta comunque piuttosto denso di concetti, principi esistenziali e riferimenti esoterici, soprattutto alla kabbalah.
Chi non avesse basi in tal senso, quindi, potrebbe capirci poco e annoiarsi parecchio.

Chi le avesse, invece, potrebbe apprezzare la grande opera in cui si è imbarcata una persona, insieme ad altri colleghi esoteristi, in difesa della libertà in tutta Europa: un’opera di cui è letteralmente impossibile valutare l’impatto, e che è sconosciuta in quanto opera silenziosa… ma a qualcosa sarà pur valsa.

Nel complesso, La battaglia magica d’Inghilterra è un testo alquanto valido e interessante, e Dion Fortune è un’autrice che sa il fatto suo… e che non a caso avevo già recensito in due libri: I segreti di Taverner, dottore dell’occulto e La magia della luna, due libri di narrativa che fanno ben onore al genere della “narrativa spirituale”.

Fosco Del Nero

Share Button
(Visited 1 times, 1 visits today)