Product by:
Rodolfo Carone, Giovanna Garbuio, Francesca Tuzzi

Reviewed by:
Rating:
4
On 4 dicembre 2017
Last modified:4 dicembre 2017

Summary:

Del trio Rodolfo Carone-Giovanna Garbuio-Francesca Tuzzi avevo già recensito un testo, Il viaggio di Maui.
Oggi bissiamo, in ogni senso, con Le storie di Maui.

Le storie di Maui - Rodolfo Carone, Giovanna Garbuio, Francesca Tuzzi (racconti)Titolo: Le storie di Maui.
Autore: Rodolfo Carone, Giovanna Garbuio, Francesca Tuzzi.
Argomenti: racconti, esistenza, crescita personale, sciamanesimo kahuna.
Editore: L’Età dell’Acquario.
Anno: 2017.
Voto: 7.5.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardinoAmazon.

 

Del trio Rodolfo Carone-Giovanna Garbuio-Francesca Tuzzi avevo già recensito un testo, Il viaggio di Maui.
Oggi bissiamo, in ogni senso, con Le storie di Maui: medesimi autori e medesimo protagonista, evidentemente, ma testi molto differenti.

Il viaggio di Maui era un libriccino esile e con tante illustrazioni, dedicato un po’ ai bambini e un po’ agli adulti, una sorta di storia-favola nella quale veniva descritto il percorso evolutivo dell’anima alla luce dei principi dello sciamanesimo kahuna.

Al contrario, Le storie di Maui (sottotitolo: “111 gradini verso la felicità”) è un libro di circa 240 pagine senza illustrazioni e contenente esclusivamente dei racconti, molti e brevi, con protagonista Maui, sorta di super-uomo, o semi-dio, famosissimo nella cultura hawaiana, nella Polinesia e nella Melanesia.

I centoundici racconti che compongono questa raccolta, tuttavia, non provengono tutti dalla cultura delle isole del Pacifico, ma molti di essi sono arrangiamenti di storie classiche provenienti da altre tradizioni: personalmente, per esempio, ne conoscevo una quindicina, provenienti dalle fonti più varie, come sufismo, zen o cultura nativo-americana, e probabilmente molti altri che non conosco sono ugualmente arrangiamenti.
L’operazione è così molto spuria, e concettualmente discutibile giacché si stanno mischiando tradizioni, culture e discipline differenti, nonché rielaborando testi proponendoli in modo differente dall’originale (e quando si fa questo si rischia sempre di alterare l’energia di fondo), tuttavia in questa recensione non mi concentrerò sull’aspetto dell’origine dei racconti, quanto su quello del loro valore.

Da questo punto di vista, Le storie di Maui contiene molte cose belle, e alcune evolutivamente molto significative, anche se la qualità, il valore e il livello proposto cambia molto da storia a storia, passando da consigli morali e comportamentali sociali a spunti di grande simbolismo esistenziale. Tale differenza di livello e di sostanza era peraltro un fattore prevedibile avendo mischiato insieme tante storie e tante tradizioni.

I racconti iniziano tutti nello stesso modo (“Tanto tempo fa, in Polinesia, molto ma molto prima del capitano Cook”) e terminano tutti nello stesso modo (“E noi sappiamo che questa storia è vera perché…”), scelta forse non troppo efficace giacché rende ripetitivi gli inizi e ridondanti i finali, ai quali segue una sorta di “morale-concetto centrale” (spesso già espressa a parole nel racconto o comunque assai evidente, anche se si può sempre sostenere che repetita iuvant).

Dettagli e preferenze individuali a parte, Le storie di Maui del trio Rodolfo Carone-Giovanna Garbuio-Francesca Tuzzi è un bel prodotto, bello a vedersi anche nella copertina, che ha il valore aggiuntivo di poter essere fruibile anche con i bambini (valore non da poco, giacché è educando che si costruisce un mondo nuovo), ampliando così il  suo target e la sua utilità.

Fosco Del Nero

Share Button

Altri articoli che potrebbero interessarti...