================== AUDIO GRATUITO ==================

Compila il modulo qua sotto e ricevi l'audio di crescita personale gratuito
"Legge d'attrazione, alchimia trasformativa ed evoluzione personale"
Clicca qui per saperne di più!
:

* Non cederò mai i tuoi dati a nessuno e li tratterò nel rispetto della privacy
 

Le stanze dell’immaginazione - Matteo Ficara (intuizione)Titolo: Le stanze dell’immaginazione.
Autore: Matteo Ficara.
Argomenti: immaginazione, intuizione.
Editore: Spazio Interiore.
Anno: 2016.
Voto: 7.
Recensione: qui.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardinoAmazon.

 

Eccoci qui col canonico articolo di approfondimento, stavolta dedicato al libro Le stanze dell’immaginazione di Matteo Ficara, testo da cui ho estratto alcune citazioni da proporvi.

La prima ci parla del potere di attivazione ed elevazione del cuore.
“Alchemicamente si dice che in tutte le cose c’è dello zolfo e che il cuore, visto come un grande focolare, ha la capacità di accendere questo elemento, rendendo ogni cosa non solo più luminosa, ma più viva, visibile e bella.
Un mondo senza Bellezza è un mondo che sparisce, di cui non ti accorgi più, del quale non noti i dettagli e nel quale non trovi più interesse, né gioia, né vita.
Un mondo acceso dal focolare del cuore, invece, è denso di meraviglia e miracolo, termini che hanno una radice comune dal significato “ciò che è mirabile, visibile”: quando si è innamorati, tutto è più bello, più visibile e denso del miracolo di vedere ciò che non si vede.”

Nella seconda ci vien illustrato un principio importante: uno di quei tanti “buchi energetici” di cui spesso siamo vittima.
“Tutto ciò che non abbiamo portato a termine resta nella nostra mente e ci comunica un senso di insoddisfazione e inadeguatezza spesso lesivi della fiducia in noi stessi nell’affrontare i compiti che successivamente ci vengono assegnati o che noi stessi scegliamo.
Non solo: una tale lista di cose non fatte, per sussistere nella mente, richiede energia, ed è quindi equivalente a un foro nel nostro serbatoio energetico, che ci indebolisce costantemente.”

Andiamo avanti, e vediamo ora un brano di alcune righe sul potere del lasciar andare e dell’accettazione.
“Aprirsi alle possibilità infinite dell’Universo, lasciando andare non tanto i nostri progetti per il futuro quanto l’attaccamento che abbiamo (o che possiamo avere) a essi e a i nostri desideri e voglie, significa attivare un Campo di Accettazione, entrare in uno stato di piena ricettività, di pieno cuore, che permette all’Universo di creare la vita “attraverso di noi”, così come sa essere meglio per ognuno.
Si diventa strumenti della Provvidenza, della Volontà, del principio divino.”

Altra citazione presa da Le stanze dell’immaginazione: questa, assai interessante, ci parla del potere creatore dell’energia sessuale, difatti l’energia creatrice per eccellenza… anche se l’uomo comune normalmente non lo sa.
“Nonostante sia ancora uno dei miracoli universali più affascinanti, spesso non ci si stupisce più che attraverso l’atto sessuale si generi la vita.
In base alle ricerche di Gurdjieff, più tardi scientificamente provate da Reich, ciò che accade nell’atto sessuale è la generazione di un altissimo grado di energia, capace di portare gli individui sul piano dell’Energia Creatrice, dove possono “creare” la vita.
Secondo Gurdjieff, in realtà il dormiente non si rende nemmeno conto di quello che avviene: egli sta nella genitalità piuttosto che nella sacralità, ma in ogni caso la frizione dei corpi genera ugualmente quel livello di luminescenza (termine reichiano per indicare l’eccitazione di energia) capace di aprirci all’Energia Creatrice.
Infatti, è sempre l’energia che agisce attraverso di noi, in base a una sola volontà, e non viceversa.”

Siamo quasi in dirittura d’arrivo: questo brano ci ricorda che qualunque cosa si affacci nella nostra esistenza ci appartiene, fuori o dentro che sia, che appaia in questa o in quella circostanza.
“Nel mandala, quando si vede l’immagine di un demone, bisogna ricordarsi che esso è comunque una manifestazione del divino interiore, che muove tutte le dinamiche.
Inoltre, se nei nostri luoghi di potere si manifesta un’immagine in qualche modo scomoda o poco piacevole a vedersi, è solo perché siamo pronti ad affrontarla e a trasvalutarne il senso. D’altronde, tutto quello che esiste, nella nostra realtà di superficie che profonda, per potersi manifestare deve avere un nostro intimo consenso, un “sì” che provenga proprio da noi.”

Chiudiamo l’articolo con una sentenza lampo riguardo la bellezza. L’equazione è semplice, ma val sempre la pena di ricordarla, specie se ben espressa come in questo caso.
“Nutrirsi di immagini di Bellezza nutre il cuore.
Nutrirsi di quelle di Bruttezza, lo intasa e non permette il libero accesso ai suoi luoghi di potere.”

E con questo abbiamo terminato con Le stanze dell’immaginazione di Matteo Ficara .
Alla prossima occasione e buone cose a tutti.

Fosco Del Nero

Share Button

Il cibo degli Dei - Jasmuheen (benessere personale)Titolo: Il cibo degli Dei (The food of God).
Autore: Jasmuheen.
Argomenti: benessere personale, alimentazione, spiritualità.
Editore: Macro Edizioni.
Anno: 2003.
Voto: 5.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardinoAmazon.

 

Era da parecchio tempo che avevo a casa Il cibo degli Dei di Jasmuheen, e ne avevo rimandato la lettura già svariate volte.
Alla fine, il tempo è venuto.

Dico subito che la valutazione di un testo come questo è davvero complicata, da qualunque punto lo si guardi.
Intanto per le sue premesse: vegetarianismo, veganismo e crudismo sono considerati la base, e l’obiettivo di fondo sarebbe il cosiddetto breatharianismo, ossia il nutristi di luce-prana… cosa che molti bollerebbero in partenza come follia, ma che personalmente do per scontato che sia l’evoluzione futura, fisico e spirituale, dell’umanità.

In tale ottica, Jasmuheen, che a riguardo ha scritto tanti libri e tenuto dante conferenze, e che afferma già di essere a quel punto, propone una sorta di programma di viaggio, basato non sulla transizione alimentare, ma su quella energetica.
E in tal senso propone dunque meditazioni e visualizzazioni, nonché un programma di vita basato su vari punti, che lei in questo libro non tratta ma che lascia al percorso della singola persona.

I punti sarebbero questi, per la cronaca:
1. Meditazione.
2. Preghiera.
3. Controllo della mente.
4. Dieta vegetariana.
5. Esercizio fisico.
6. Servizio per il prossimo.
7. Trascorrere del tempo nella natura.
8. Uso di canti devozionali e mantra.

Ciò è oggetto di altre sue trattazioni, mentre in questa Jasmuheen lo dà per scontato e procede con i suoi consigli legati all’elevazione delle energie interiori della persona.

Il che da un lato sembra molto bello… e in effetti lo è, giacché ne Il cibo degli Dei si percepisce una bella energia e un intento ugualmente bello (anche se non il livello di maestria che mi sarei aspettato).

Il problema di fondo di questo testo è che dà troppe cose per scontate, e si riferisce troppe volte a precedenti libri di Jasmuheen (a volte persino in sigle o punti non spiegati qui, e a volte a testi non tradotti in italiano), rendendo il testo spesso non semplice.
In tale ottica, sarebbe stato meglio strutturare un’opera a più volumi (Volume 1, Volume 2, etc), senza che il potenziale lettore fosse spinto a comprare un libro qualunque di tale opera più vasta.

Altra complicazione: nel libro c’è troppo, troppe meditazioni, troppi esercizi, e senza un programma vero e proprio, e peraltro spesso non chiaro e un po’ fumosi… quasi scoraggianti per chi legge.
Insomma, tra riferimenti mancanti, cose non spiegate, rimandi ad altri libri, terminologia a volte non chiara, eccesso di proposte e mancanza di guida precisa, sembra quasi che si sia fatto di tutto per scoraggiare il lettore dal praticare.

Vi do un esempio di tutto ciò, con un brano estrapolato dal testo:
“Dobbiamo usare il potere del DOW, l’’Accoppiamento del DOW’ e gli altri strumenti del codice di paradiso della Ricetta 2000 trattati nel libro “Four body fitness”, il primo libro della serie ‘Biocampi ed estasi’. Abbiamo fornito tecniche di trasformazione del campo comunitario e sociale anche in ‘Co-creating paradise’, secondo libro della serie ‘Biocampi ed estasi’. Leggere questi libri non è strettamente necessario, ma aiuta nella comprensione delle dinamiche di biocampo dimensionale. In breve, il codice di ‘Accoppiamento del DOW’ ci permette di operare da DOW a DOW con tutti coloro che incontriamo in tutti i campi. Inviare a tutti coloro con cui entriamo in contatto un raggio di amore puro dal cuore, e ripetere sinceramente tre volte ‘Accoppiamento del DOW’ è sufficiente per collegarsi a questo livello.”
Il “DOW” sarebbe il “Divino interiore”… il che comunque non chiarisce molto il tutto, precisando comunque che, grazie a Dio (anzi, al Divino Interiore), non tutti i paragrafi del libro sono come questo.

Si aggiunge peraltro il formato del testo ugualmente poco agevole: anziché un libro standard, è stato stampato un libro di formato doppio, dalla consultazione non facile, senza peraltro che vi fossero minimamente esigenze visive di quel tipo… per la serie, complichiamo ancora la cosa.

Nel complesso, Il cibo degli Dei di Jasmuheen non mi ha entusiasmato come avrebbe potuto essere, tanto che la mia valutazione rimane un po’ tiepida al riguardo.
Ad ogni modo, se siete supermotivati lungo il cammino del breatharianismo, sappiate che qui trovate informazioni utili… magari congiuntamente agli altri testi dell’autrice australiana, in modo da non avere solo un mattone ma l’intero muro.

Fosco Del Nero

Share Button

Film o video di miglioramento personale? - 2Episodio numero 30 per l’apprezzata rubrica sui film dai contenuti esistenziali.
Oggi abbiamo altri cinque candidati.

Prima di parlare di essi, però, ricordo l’elenco generale in cui sono riportati tutti i film consigliati nei vari articoli: Film che aprono la mente… o il cuore.

Ed ecco ora il mini-elenco di oggi, comprendente come sempre film molto eterogenei:
The box,
Il libro della vita,
Todo modo,
Il cielo sopra Berlino,
Tutta la conoscenza del mondo.

The box
The box è un film di Richard Kelly, il regista di Donnie Darko, di cui ho scritto tempo fa un’accurata recensione riguardo ai suoi veri contenuti, che non sono quelli di cui parla il grande pubblico (fantascienza, viaggi nel tempo, portali interdimensionali, etc).
The box è un film ugualmente simbolico, e assai “esoterico”.
In sostanza, e non dissimilmente da Donnie Darko, esso parla di controllo mentale, tematica cui affianca quella del controllo mondiale e di un’élite dominante.
E non disdegna accenni massonico-gnostici.
Insomma, uno di quei film da vedere.

Il libro della vita
Cambiamo completamente genere, passando a un film d’animazione: Il libro della vita.
Si tratta di un film relativamente leggero, specie rispetto al film citato poc’anzi, ma che vale la pena d’esser visto perché a una fortissima bellezza visiva unisce alcuni insegnamenti importanti: l’andare avanti per la propria strada, il coraggio, una certa continuità tra vita e morte… e inoltre ogni tanto propone qualche simbolo curioso, diciamo così, per un film del genere.

Todo modo
Cambiamo ancora completamente tipo di film, venendo proprio in Italia, con Todo modo.
Todo modo è un film quasi incredibile, specie per essere stati girato nell’Italia degli anni “70, che parte da epidemie e vaccinazioni obbligatorie, continua con gli esercizi spirituali gesuiti, e prosegue con una sorta di commistione morbosa tra religione e politica, con riunioni segrete di uomini di potere che decidono le sorti della nazione.
E nel mezzo si vedono dipinti di diavoli, statue mostruose, sangue, omosessualità… sembra quasi un quadro da “nuovo ordine mondiale”, nella sua filiale italiana, e difatti il film parla di élite occulta, di massoneria e di rituali magici.
Non a caso al tempo esso fu ritirato dal mercato in fretta e furia, ufficialmente per la morte di Aldo Moro, uno dei personaggi rappresentati nella storia in modo non ufficioso, ma probabilmente per altri motivi (e infatti il film aveva avuto problemi ancor prima della suddetta morte… e peraltro pare che il regista sia morto prematuramente in circostanze misteriose, un po’ alla Stanley Kubrick dopo Eyes wide shut).

Il cielo sopra Berlino
Veniamo ora a Il cielo sopra Berlino, uno dei film che immancabilmente è presente nelle liste di film “spirituali”, e che in effetti si merita un tale posto, anche se non tanto per la trama, figure angeliche comprese, quanto per le voci fuori campo, che grazie anche alla citazione di alcune poesie ci parlano dell’essere bambini, del senso di unità, della felicità interiore, del momento presente.
Non un film imperdibile, a mio avviso, ma che comunque vale la visione.

Tutta la conoscenza del mondo
E ritorniamo in Italia, con un altro film semisconosciuto, ma che ha qualcosa da dire: Tutta la conoscenza del mondo.
In pratica il suddetto film tratta l’argomento dell’illuminazione… o comunque della ricerca della verità e del tentativo di risveglio, e lo fa dall’ottica di personaggi differenti.
Intendiamoci: è una commedia, e non si prende troppo sul serio, e anzi spesso sfocia nel grottesco o nell’umoristico, ma intanto alcune cose le dice.
E la frase finale con cui si chiude ha un certo valore, e certamente il film non si chiude con quella frase a caso: “In tutto questo tempo mi sono reso conto che la mente è uno strumento inadeguato per afferrare la realtà”. Vedete voi se vi ispira.

Bene, miei cari, l’articolo è concluso.
Al prossimo e buone cose a tutti.

Fosco Del Nero

Share Button

Lo sciamano ci parla - Riccardo Bertani, Stefano Dallari (narrativa) Titolo: Lo sciamano ci parla.
Autore: Riccardo Bertani, Stefano Dallari.
Argomenti: narrativa, epica.
Editore: Verdechiaro Edizioni.
Anno: 2012.
Voto: 6.5.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardinoAmazon.

 

La recensione di oggi è davvero particolare, dal momento che non riguarda un libro di genere spirituale in senso stretto, e nemmeno propone un’opera di narrativa con qualche contenuto esistenziale, bensì si riferisce nientemeno che a un’epopea narrativa di una remota zona del mondo (remota ovviamente dal nostro punto di vista): il luogo è l’Altai, e l’epopea è il Maaday-Kara, tradotto in italiano da Riccardo Bertani e proposto all’interno del libro Lo sciamano ci parla.

Intanto, diamo un contesto geografico: l’Altai è una zona della Russia siberiana meridionale vicino a Kazakistan e Mongolia. Siamo quindi nel bel mezzo dell’Asia.
E possiamo leggere il Maaday-Kara perché esso è stato messo nel 1979 per iscritto da Aleksei Gregorevic Kalkin, poeta locale soprannominato “l’Omero dell’Altai”, sulla base delle tradizione orali che lui stesso aveva sentito narrate dagli anziani del posto.

Dopo tale trasposizione scritta, nel 2012 è arrivata la traduzione in italiano di Riccardo Bertani, noto poliglotta, che ci ha permesso dunque di leggere un poema che è sì soprattutto narrativa, ma che ha comunque qualche contenuto di tipo esistenziale, tra i riferimenti simbolici alla natura, agli animali, ai numeri (in particolare al 7 e al 9, due numeri non a caso altamente esoterici), e in generale al percorso evolutivo della persona: nascita, crescita e sviluppo tra le difficoltà e le prove della vita, la discesa negli inferi, e la vittoria finale.

Ero in effetti indeciso se proporre codesto libro sul sito, giacché siamo decisamente più sull’epico che non sullo spirituale, tuttavia nel testo, oltre ad una certa aria magica, e a un grande contatto con la natura, vi è anche, sparso nel narrato e facilmente perdibile se distratti dalla trama, qualche spunto davvero interessante, che proporrò nel successivo articolo di approfondimento.

Per il momento, concludo questa recensione, aggiungendo che Lo sciamano ci parla, e il Maaday-Kara che c’è dentro, è una lettura scorrevole e gradevole: non aspettatevi nel caso chissà cosa, e piuttosto affrontatelo come quello che è: un poema epico che racconta un luogo e un tempo antichi… e che dentro ha qualche reminiscenza di sapere altrettanto antico, probabilmente ignota anche a chi ha scritto o raccontato per secoli e secoli, giacché i saperi si perdono se non conservati… fino a che verranno restaurati.

Fosco Del Nero

Share Button

tarocchi

BAG

 Evolution Personality Test


Non occorre cambiare il mondo.

Cambia semplicemente te stesso e avrai cambiato il mondo intero, perché tu ne fai parte. Se anche un solo essere umano cambia, il suo mutamento si irradierà in migliaia e migliaia di altre persone. Diventerà la scintilla di una rivoluzione che potrà generare un nuovo tipo di essere umano.

[Osho – La via del cuore]

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Libro: Yogananda - Piccole, Grandi Storie del Maestro

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: L'Arte di Comunicare

Macrolibrarsi.it presenta il VIDEO: Whole - Vegetale e Integrale

SOSTIENI IL SITO E IL SUO LAVORO DI DIFFUSIONE
CON UNA DONAZIONE
ANCHE 1 EURO FA LA DIFFERENZA
GRAZIE DI CUORE
* * * * * *

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Risveglia lo Sciamano che è in Te

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Guarire con la Dieta Vegan

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: La Bibbia non parla di Dio

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Comprendi la tua Malattia con le Scoperte del Dottor Hamer

Macrolibrarsi.it presenta il Cofanetto: Reality Transurfing - La Trilogia di Vadim Zeland

Macrolibrarsi.it presenta: Rigenera le tue Cellule - La Guarigione Sciamanica

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Kriya Yoga

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Un Corso in Miracoli - Edizione Unificata e Rivista

Macrolibrarsi.it presenta Weleda: in accordo con uomo e natura

Ultimi Commenti

Copertina Accademia della Guerra

Copertina Accademia della Guerra

Copertina Accademia della Guerra

Copertina Corso di esistenza

Copertina Il significato esoterico dei Vangeli

Mi piace!

Il meglio recensito

Io Amo Meditare - CD
Il significato esoterico dei Vangeli
Il Libro di Draco Daatson - Libro
La via del cuore
Il vangelo acquariano
Il dito e la Luna
Il libro di Mirdad
Il Vangelo di Maria Maddalena
La via del risveglio planetario
Dio in te - The white book
Corso di esistenza
Officina alkemica
La via del guerriero di pace
Uno
Life - I segreti della ghiandola pineale
Autobiografia di uno yogi
Superanima Sette - La scuola celeste
Siamo qui con te
Moanja, lo Spirito di Lemuria
Il Sogno di Maria Maddalena - Audiolibro
Il segreto dell'intenzione - cd
Maestri nella nuova energia
La legge dell'attrazione e le relazioni affettive
Baba Bedi e la via della gioia
Chiedi e ti sarà dato
What the bleep do we know?
La luce divina non viene mai meno
Il linguaggio della matrix divina - DVD
Reality transurfing - Lo spazio delle varianti
Going Deeper
La voce dell'ispirazione
Attrarre la prosperità
Entusiasmologia dell'amore
Il potere di far accadere le cose
Con te e senza di te
Sei Come Pensi di Essere

Il potere di adesso
Il segreto per i giovani - The secret
L'enneagramma
Tu sei Dio
Il profeta
La chiave suprema
Il vangelo esseno della pace
L'altro volto di gesù
La promessa dell'immortalità
La padronanza del sé nascosto
Il magnetismo del mago
La legge dell'attrazione - cd

Contatore visite