Product by:
Zecharia Sitchin

Reviewed by:
Rating:
4
On 19 maggio 2014
Last modified:15 dicembre 2015

Summary:

Quando i giganti abitavano la Terra è il terzo libro di Zecharia Sitchin che recensisco sul sito, dopo L’altra Genesi e Il giorno degli dei.

Quando i giganti abitavano la Terra - Zecharia Sitchin (storia)Titolo: Quando i giganti abitavano la Terra (The where giants upon the Earth).
Autore: Zecharia Sitchin.
Argomenti: storia, archeologia.
Editore: Macro Edizioni.
Anno: 2010.
Voto: 7.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardinoAmazon.

 

Quando i giganti abitavano la Terra è il terzo libro di Zecharia Sitchin che recensisco sul sito, dopo L’altra Genesi e Il giorno degli dei.
Entrambi mi erano piaciuti abbastanza, e l’esito è stato il medesimo anche per Quando i giganti abitavano la Terra, che poi è una delle sue ultime opere.

Ricordo peraltro che lo studioso azero è scomparso pochi anni fa, e dunque non vi saranno altri suoi libri oltre a quelli già in circolazione e oltre a quelli che saranno pubblicati postumi, come l’appena uscito negli Stati Uniti Il re che non voleva morire… che però non è un saggio, ma un romanzo incentrato sulla figura di Gilgamesh.

Di Gilgamesh, come di altri semidei, si parla anche in Quando i giganti abitavano la Terra, libro piuttosto corposo, quasi 400 pagine, e dedicato alle figure dei giganti e degli eroi di cui parlano praticamente tutti i testi antichi, da quelli sumeri alla Bibbia, argomenti che la storiografia tradizionale ha frettolosamente archiviato come mitologia, salvo aver accettato la storicità di tanti altri loro elementi… praticamente tutti (comprese città ritrovate solo nel secolo scorso e citate solo nella Bibbia o solo in qualche altro testo antico), tranne la parte degli dei e dei semidei, ossia il frutto delle loro unioni con uomini e donne terrestri.

In questo libro Sitchin riprende brevissimamente la questione degli Annunaki, creatori dell’uomo-adam, ampiamente spiegata in altri libri, e si concentra invece proprio sulla figura di dei e semidei, confrontando i testi antichi, gli elenchi di re, di dei e di semidei-eroi, laddove, come detto, gli dei sarebbero gli Annunaki scesi sulla terra da Nibiru, i semidei il frutto della loro unione carnale con terrestri, e i re gli stessi dei e semidei, collocati in varie zone del mondo, spartite per decreto tra Tizio e Caio.

O meglio, tra Enki ed Enlil, i due figli dell’imperatore di Nibiru Anu e principali figure sulla Terra, con i vari figli e nipoti.

Uno dei motivi per cui tutto è stato rapidamente ricondotto nella mitologia sta nel fatto che i suddetti personaggi “divini” vivevano migliaia di anni, mentre i loro figli meticci-semidei centinaia di anni, da cui la loro grande fama… e da cui l’impossibilità secondo gli studiosi tradizionali… nonostante, pure qui, tanti antichi testi, Bibbia compresa, parlino di deità ed eroi vissuti per molti secoli.

Zecharia Sitchin si muove come al solito tra la traduzione di testi, le tavolette scolpite, e i vari reperti archeologici, arrivando a formulare certezze e ipotesi.
Certamente, in un campo di così elevata difficoltà, non si potrà azzeccare tutto, ma, al di là dei singoli dettagli, la questione degli Annunaki la considero ormai tanto ovvia quanto scontata, per cui leggo questi libri non per “convincermi”, ma per puro diletto e pura conoscenza.

In attesa di tempi in cui prenderemo con maggior serietà ciò che ci è arrivato dal passato…

Fosco Del Nero

Share Button

Altri articoli che potrebbero interessarti...