================== EBOOK GRATUITO ==================

Compila il modulo qua sotto e ricevi l'ebook di crescita personale
"Cosa occorre al viandante"
Clicca qui per saperne di più!
:

* Non cederò mai i tuoi dati a nessuno e li tratterò nel rispetto della privacy
 

Il piano divino per la Terra - I servitori dell'umanità (esoterismo)Titolo: Il piano divino per la Terra (Servers of the divine plan).
Autore: I servitori dell’umanità.
Argomenti: esoterismo, esistenza.
Editore: Crisalide Edizioni.
Anno: 1997.
Voto: 7.
Approfondimento: qui.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardinoAmazon.

 

Non conoscevo neanche di fama il libro Il piano divino per la Terra, che risulta peraltro scritto da autori anonimi, ma avendomi interessato ad istinto, me lo sono letto.

Si tratta di un libro di circa 220 pagine che si legge con una certa lentezza, essendo piuttosto descrittivo e completamente teorico, nonché discretamente pesante.

Oddio, forse il termine “pesante” è eccessivo, ma comunque siamo ben lontani dalla spiritualità discorsiva e leggera che va tanto di moda oggi (e per un buon motivo: per avvicinare le pigre masse a quelle tematiche esistenziali che altrimenti eviterebbero), e più vicini invece a un testo esoterico.

Argomento di Il piano divino per la Terra: lo sviluppo spirituale del pianeta Terra e dell’umanità che vi vive, soprattutto alla luce della figura dei “servitori”, anime già spiritualmente avanzate che si sono prese la responsabilità di ridiscendere nella materia, pur non avendo altro karma da sciogliere, per aiutare l’umanità nella sua evoluzione.

Si parla così di chi sono i servitori, del velo dell’oblio, del Giorno del Giudizio-Tempo del Raccolto, del richiamo alla memoria, del servizio, del Nuovo Mondo e di vari altri argomenti.

Il tutto, lo ripeto, in modo affatto leggero e “facile”, ma comunque con una buona profondità di contenuti e di principi esistenziali, tale da giustificare l’esistenza di questo libro (in realtà ogni libro ha senso di esistere per il solo fatto che esiste, motivo per cui assolverà per forza una qualche funzione… ma ci siamo capiti).

Gli autori sono anonimi, ci dicono che il loro lavoro di ricerca è durato dal 1990 al 1999, che il libro è stato scritto nel 1997… e personalmente mi dicono di una buona preparazione esoterica, anche se di un livello di energia non troppo elevato, se ci capiamo anche qui.

Ad ogni modo, Il piano divino per la Terra è senza dubbio un testo valido, con contenuti ugualmente validi che potranno interessare molte persone (sia nel riconoscersi come “servitori”, sia per avere una visione ampia di quello che sta succedendo), da cui non a caso ho tratto numerose citazioni per la fanpage, per cui la mia valutazione è senza dubbio positiva.

Fosco Del Nero

Share Button

Guida per alieni che vogliono diventare terrestri - Salvatore Brizzi (evoluzione personale)Titolo: Guida per alieni che vogliono diventare terrestri.
Autore: Salvatore Brizzi.
Argomenti: evoluzione personale, esistenza.
Editore: Anima Edizioni.
Anno: 2015.
Voto: 7.5.
Recensione: qui.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardino dei libri.

 

Eccoci qua con l’articolo di approfondimento del video-seminario di Salvatore Brizzi Guida per alieni che vogliono diventare terrestri… articolo piuttosto lungo, come sempre con i prodotti di Brizzi.

La prima citazione riguarda, manco a dirlo, l’autosservazione, la base del lavoro su di sé.
“L’autosservazione va fatta sul momento, non è che va fatta a casa la sera prima di addormentarsi.
Beh, all’inizio sì, all’inizio uno può anche farla a casa, la sera, quando inizia a osservarsi… però questa è un’autosservazione molto alla leggera.
La vera autosservazione è fatta sul momento presente.
Quindi per una vera autosservazione io sono costretto ad esserci.
Sono costretto ad essere presente, se no non è più autosservazione, ma è l’autosservazione dei principianti.”

Parlando ancora di lavoro su di sé, eccone le difficoltà… ma da un certo punto di vista anche il privilegio. Lavoro su di sé che è ben diverso da leggere dei libri new age per svago.
“Che privilegio c’è nell’essere l’ultimo uomo sulla Terra a risvegliarsi, quando lo sanno già fare tutti?
È proprio quando non lo fa ancora nessuno che è un privilegio.
È chiaro che è più faticoso, è chiaro che siamo fra quelli che si fanno un mazzo così, e quelli prima di noi se lo sono fatto ancora di più. Perché se noi siamo qui e siamo più di cento questa sera a parlare di queste cose è perché cent’anni fa, in un’altra sala, qualcuno si è riunito e magari erano solo in venti. E la stessa cosa ancora prima.
E allora noi lavoriamo per quelli che verranno dopo e si riuniranno in mille a parlare di lavoro su di sé.
E non sto dicendo semplicemente a parlare di spirito e di new age, ma gente convinta che lavora su di sé, che si sveglia la mattina e inizia a lavorare su di sé, e la sera prima di andare a dormire l’ultimo pensiero è che deve lavorare su di sé.
È diverso da “leggere qualcosa di spirituale”.
Perché di persone che leggono qualcosa di spirituale ce ne sono milioni adesso nel mondo. Però che vogliono lavorare su di sé, osservandosi con sincerità, ce ne sono ancora molto pochi. Ed è questo che ci interessa.”

Parliamo di risveglio: è possibile sempre e comunque.
“Anche se ognuno viene da una storia diversa che dura da milioni di anni, comunque in questo istante niente ma proprio niente gli può impedire di svegliarsi.
È una regola, è una legge.
Anche se esiste il percorso spirituale, anche se esiste il sentiero ed esistono le iniziazioni, niente, comunque niente vi può impedire in questo momento di arrivare direttamente in cima.
Perché è una legge, ed è una legge cosmica, una legge universale: non si può frapporre nessun ostacolo tra un essere umano e il suo risveglio.
E se ci pensate bene non può che essere così.”

Parliamo di momento presente: è sempre possibile sempre riuscire ad esservi.
“Che cosa devo fare per essere nel qui e ora?
Quanti passi devo fare per essere qui?
E dovunque vado, non sono sempre qui?
Dovunque mi sposto, non sono sempre qui?
E per essere ora, quanto tempo devo aspettare?
Quanto tempo devo aspettare perché sia questo momento?
E non c’è esattamente solo questo momento?
Non è l’unica cosa che c’è?”

Cosa ostacola tanto il risveglio quanto l’essere nel qui e ora? La mente, sempre lei.
“Non potete sovrapporre la mente all’istante presente.
O c’è la vostra mente, con lo spazio-tempo, con tutti i problemi e con tutti i pensieri, oppure c’è l’istante presente.
Scegliete voi: nell’istante presente non c’è alcun problema.
Non cercate l’illuminazione per non avere più problemi?
E per non avere più problemi non è sufficiente stare qui e ora?
Cioè smetterla di partire con la mente a pensare al problema che è a casa e rimanere qui, rimanere qui.”

Obiettivo finale: vedere solo bellezza… cosa che ci dà anche la misura di quanto ci manca.
“Qua la vita non è semplice, ma abbiamo tutti quanti scelto di venire qua, e quindi dobbiamo decidere di diventare terrestri.
Se siamo qui è per diventare terrestri, non per diventare “spirituali”.
È uno dei problemi più grossi che incontro quando vado in giro a fare seminari e conferenze: persone che vogliono essere spirituali perché rifiutano le Terra e gli abitanti della Terra.
Lo so che volete andare dall’altra parte, ma se siete qua c’è un motivo… e non ci si reincarna più quando uno vorrebbe reincarnarsi qui. Quando uno arriva al punto di dire “Cavolo, mi sta piacendo così tanto la Terra che ci voglio tornare”… non ti fanno più tornare.
La regola è: finché ve ne volete andare perché dite “Qua fa tutto schifo, qua è tutto al contrario, non funziona niente”… è chiaro che tornate.
Per forza, perché finché uno non vede il 100% di bellezza in un pianeta deve tornare su quel pianeta.
È come a scuola: se io non ottengo l’attestato di quinta elementare non posso andare alle medie.”

Per dirla in un altro modo…
“La bellezza si vede vedere nella materia, non scappando dalla materia.
Mentre la tendenza new age è scappare dalla materia, ritirarsi in un mondo favolistico, di spiritualità che diventa una spiritualità finta.”

E per dirla in un altro modo ancora… per essere i più chiari possibile.
“Se ci sono ancora delle parti del mondo che vi fanno schifo, non potete entrare nell’Uno, non potete illuminarvi.
Se guardate una notizia in televisione e ci sono delle cose che accettate e delle cose che non accettate, non potete arrivare all’Uno, vi state solo prendendo in giro.
Questo non vuol dire che non possiate andare a fare i volontari per qualcosa, etc, però dentro l’accettazione deve essere totale, per qualunque evento.
Non potete prendere un pezzo di Uno e dire “No, quello non va bene”.
Questo va bene per i terricoli moralisti che devono fare un altro tipo di lavoro. Se voi state lavorando su di voi ve lo dovete scordare che ci sia giusto e sbagliato…
C’è un’accettazione totale… poi voi decidete come agire nel mondo.”

Adesso vediamo cosa possiamo percepire in quanto ad amore e abbondanza.
“Posso percepire all’esterno solo l’amore che ho dentro.
Posso percepire all’esterno solo la ricchezza che ho dentro.
Non posso avere una ricchezza più grande di quella che sono in grado di sostenere.
Se no o non la sostengo, e perdo i soldi, o fatico, mi evolvo, e allora riesco a sostenerla. Diventa un percorso: adeguarmi alla ricchezza che mi è arrivata.
Lo stesso vale per l’amore: posso sostenere un amore solo nella misura in cui già dentro io lo provo. Non posso sostenere un amore più grande di quello che io sono.
Altrimenti o lo perdo, oppure fatico un po’, quindi mi adeguo per arrivare a sostenere quel nuovo tipo di amore. Quindi diventa un’iniziazione, diventa una prova: o mi trasformo per arrivare a quel livello di amore oppure lo perdo.
O mi trasformo per arrivare a sostenere quel livello di ricchezza oppure la perdo.”

Se nella nostra vita si inserisce un qualcosa di difficile, oppure se manca qualcosa che vorremmo, dovremmo tenere sempre presente che…
“Abbiamo esattamente ciò che ci serve.
Ciò che serve di più alla nostra anima.
Non alla personalità.”

E, stante questo punto fermo interiore, procedere con il seguente atteggiamento, tipico della persona matura spiritualmente.
“Qual è la strategia di chi lavora su di sé?
Quando c’è un problema, ragionare come se l’aveste scelto voi.
L’ho scelto io.
Mi hanno rubato la macchina. L’ho scelto io.
Nella coppia c’è qualcosa che non va. L’ho scelto io.
Ho perso dei soldi. L’ho scelto io.
Fate come se l’aveste scelto: non solo non rifiutare, non solo accettare, ma come se l’aveste scelto voi.
Se no non riuscite a identificarvi con la volontà dell’anima, perché è l’anima che l’ha scelto.
E lo scopo è identificarsi con l’anima, quindi finché rifiutate vi allontanate dall’anima. L’anima vi fa fare una cosa, e voi vi rifiutate, e dite “No, non lo poso sopportare”.”

Veniamo ora alla definizione di mago.
“Il mago è qualcuno che comprende che, a livello cosciente o inconscio, comunque sta creando la sua realtà.
Il mago, visto che vuole diventare sempre più mago, si prende il 100% della responsabilità: questa è l’enorme differenza tra chi ha iniziato a lavorare su di sé e chi non ne vuol sapere di lavoro su di sé, e quindi resta vittima.
Le cose mi accadono comunque, ma so che sono stato io a crearle.
Ma finché uno è vittima non c’è speranza di diventare un mago, cioè di cominciare a lavorare su di sé per trasformare l’esterno.”

E, al contrario, a quella di vittima.
“L’esterno è un riflesso dell’interno.
L’esterno non ha una volontà sua.
Il mondo esterno è privo di volontà.
È l’interno che ha volontà. E l’esterno lo riflette.
La vittima pensa che l’esterno modifichi l’interno. Invece è l’interno a modificare l’esterno.
Il mago sa che è l’interno a modificare l’esterno. Perché l’esterno di per sé non è nulla, è un’ombra.
Il mondo è un’ombra: se io mi allungo, l’ombra si allunga.
Il mondo è costretto a reagire.
Il mondo non agisce mai, il mondo può solo reagire a ciò che io sono.
E non a ciò che io voglio, ma a ciò che io sono.
La realtà non è creata da ciò che voglio, ma da ciò che sono.
È inutile che io voglio qualcosa: io devo cambiare il mio modo di essere, e allora il mondo reagisce all’essere, non a ciò che voglio. Questo è il lavoro che fa il mago.”

E concludiamo l’articolo con un principio esistenziale tra i più importanti tra tutti da tenere sempre dentro di sé: abbiamo la forza per superare qualsiasi cosa ci capiti.
“Quello che ci accade siamo sempre in grado di affrontarlo perché non possiamo ricevere una croce più grande di quella che possiamo sopportare.
Teoricamente.
Poi succede che qualcuno a livello di personalità percepisce quel peso più grande di quello che è.”

E, detto ciò, abbiamo terminato con Guida per alieni che vogliono diventare terrestri di Salvatore Brizzi
Al prossimo articolo e buone cose a tutti.

Fosco Del Nero

Share Button

Manuale per sopravvivere dopo la morte - Ensitiv (viaggi astrali)Titolo: Manuale per sopravvivere dopo la morte.
Autore: Ensitiv.
Argomenti: viaggi astrali, esp, new age.
Editore: Uno Editori.
Anno: 2014.
Voto: 5.
Approfondimento: qui.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardinoAmazon.

 

Non è semplice scrivere recensioni di libri come Manuale per sopravvivere dopo la morte di Ensitiv… per i motivi che ora vi dirò.

Questi sono i punti di partenza di cui tenere conto: argomenti come viaggi astrali, vite passate, fenomeni esp, portali cosmici, come peraltro buona parte della letteratura new age, spesso sono una distrazione dal vero lavoro su di sé, e per esperienza personale posso dire che interessano soprattutto a coloro che sono un po’ “turisti della spiritualità”, e amano sfogliare libri o articoli su internet come riviste dal parrucchiere, ma che non sono davvero interessati a trasmutare le proprie energie interiori (e infatti di solito dopo anni e decenni sono al punto di partenza o poco oltre, alle prese con le solite emozioni e situazioni di vita).

Ancora: la questione dei viaggi astrali, e del mondo astrale in generale, è pericolosa, giacché non stiamo parlando di uno spostamento su un livello verticale (ossia di un’elevazione di ottava delle energie e delle vibrazioni), ma di uno spostamento su un livello orizzontale.
Per dirla in modo semplice, le energie rimangono quelle, ma cambia solamente lo scenario… e anzi, in caso di energie basse (paura, rabbia, invidia, gelosia, etc), si rischia di incontrare entità ben meno piacevoli di quelle solite umane… e già qui si rischiano brutti incontri quando si è dominati da energie molto basse.

Dunque, non ha alcun senso dedicarsi al mondo astrale, magari cercando di praticare tecniche per uscire dal corpo, quando non si sono ancora fatti passi avanti importanti nel proprio percorso evolutivo, e anzi si rischia di giocare col fuoco: mettetevelo bene in testa.

Cosa diversa è per chi nasce già dotato di un certo talento: in questo caso occorre seguire la vita, che ci ha dato qualcosa per coltivarlo e per metterlo a frutto, e questo è tutto un altro paio di maniche che fissarsi con qualcosa che ci è alieno perché il nostro ego ha deciso di volerlo imparare a tutti i costi.
Pure qui, però, serve una precisazione: avere determinati talenti esp non significa affatto essere più avanti di altri nel percorso evolutivo come credono in tanti: significa semplicemente che la persona in questione ha un senso più sviluppato di altri, proprio come se ci vedesse di più o ci sentisse di più: quel senso va poi messo a frutto nel proprio percorso di vita.

Dunque, chi ha un certo “dono” sensoriale non è un maestro, e non aspettatevi maestria da lui… a meno che non la abbia conquistata lungo il suo percorso, e questo è cosa a parte dal dono in questione.
Ed è cosa ovviamente che dovete valutare e sentire voi, proprio come per qualsiasi altro autore o conferenziere.

Veniamo dunque a Manuale per sopravvivere dopo la morte, e sarò chiaro sin da subito: questo non è un libro scritto da un maestro, e si vede agevolmente, però quantomeno al talento in questione, cui credo tranquillamente, si abbina un certo buon senso, tale per esempio da suggerire a chi legge di curare il proprio percorso evolutivo ancor prima di viaggi astrali o dintorni…

… anche se, e pure qui devo essere schietto, il libro in questione di evolutivo non contiene quasi niente, almeno nel senso in cui io intendo la cosa, ossia principi esistenziali ed energia elevata.

Cosa c’è dunque in Manuale per sopravvivere dopo la morte?
C’è l’esperienza di vita dell’autore, c’è il racconto di numerosi suoi viaggi in astrale, e il riferimento ai vari tipi di morte, con vari suggerimenti in relazione proprio alle varie morti… un po’ come se il testo fosse una sorta di Libro dei morti moderno, per dir così.

Quindi si racconta di quel che vivono le anime defunte quando muoiono a seconda di come muoiono e dell’emozione (bassa) con cui sono morte.

Per carità, la cosa potrebbe anche essere utile… il punto è che il percorso evolutivo consiste proprio nello sciogliere completamente tali emozioni-energie basse in modo da non provarle più, soprattutto nel momento della morte, che è quello in cui la nostra presenza verrà messa alla prova in modo finale.
E in cui si deciderà l’esperienza successiva, giusto per la cronaca.

Altro dettaglio: il libro è scritto non molto bene, con tanti errori grammaticali e di punteggiatura, e questa è forse più responsabilità dell’editore che non dell’autore: non tutti coloro che scrivono libri sono scrittori, e questo per certi versi ci sta, mentre l’editore dovrebbe essere sempre editore.

Per tirar le somme, Manuale per sopravvivere dopo la morte di Ensitiv non è un libro completamente inutile, e anzi a dire il vero il personaggio di Ensitiv mi è nettamente simpatico, leggero e ironico, però di mio preferisco consigliare ai chi mi segue altri libri piuttosto che questo.

Fosco Del Nero

Share Button

tarocchi

BAG

 Evolution Personality Test

Non occorre cambiare il mondo.

Cambia semplicemente te stesso e avrai cambiato il mondo intero, perché tu ne fai parte. Se anche un solo essere umano cambia, il suo mutamento si irradierà in migliaia e migliaia di altre persone. Diventerà la scintilla di una rivoluzione che potrà generare un nuovo tipo di essere umano.

[Osho – La via del cuore]

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Libro: Yogananda - Piccole, Grandi Storie del Maestro

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Guarire con la Dieta Vegan

Macrolibrarsi.it presenta: Il Grande Libro di Ho'oponopono

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Comprendi la tua Malattia con le Scoperte del Dottor Hamer

Macrolibrarsi.it presenta il Cofanetto: Reality Transurfing - La Trilogia di Vadim Zeland

Macrolibrarsi.it presenta: Rigenera le tue Cellule - La Guarigione Sciamanica

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Kriya Yoga

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Un Corso in Miracoli - Edizione Unificata e Rivista

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Le Leggi Occulte dell'Energia Sottile e i 7 Raggi

Ultimi Commenti

Copertina Il Mondo Arcobaleno

Copertina Accademia della Guerra

Copertina Accademia della Guerra

Copertina Corso di esistenza

Copertina Il significato esoterico dei Vangeli

Copertina Parole di Forza

Il mondo dall'altra parte

Mi piace!

Il meglio recensito

Io Amo Meditare - CD
Il mondo dall'altra parte
Parole di Forza
Corso di esistenza
Il significato esoterico dei Vangeli
Il Libro di Draco Daatson - Libro
La via del cuore
Il vangelo acquariano
Il dito e la Luna
Il libro di Mirdad
Il Vangelo di Maria Maddalena
La via del risveglio planetario
Dio in te - The white book
Officina alkemica
La via del guerriero di pace
Uno
Life - I segreti della ghiandola pineale
Autobiografia di uno yogi
Superanima Sette - La scuola celeste
Siamo qui con te
Moanja, lo Spirito di Lemuria
Il Sogno di Maria Maddalena - Audiolibro
Il segreto dell'intenzione - cd
Maestri nella nuova energia
La legge dell'attrazione e le relazioni affettive
Chiedi e ti sarà dato
What the bleep do we know?
La luce divina non viene mai meno
Il linguaggio della matrix divina - DVD
Reality transurfing - Lo spazio delle varianti
Going Deeper
La voce dell'ispirazione
Attrarre la prosperità
Il potere di far accadere le cose
Con te e senza di te
Sei Come Pensi di Essere

Il potere di adesso
Il segreto per i giovani - The secret
L'enneagramma
Tu sei Dio
Il profeta
La chiave suprema
Il vangelo esseno della pace
L'altro volto di gesù
La promessa dell'immortalità
La padronanza del sé nascosto
Il magnetismo del mago
La legge dell'attrazione - cd

Contatore visite