================== EBOOK GRATUITO ==================

Inserisci la tua mail e ricevi l'ebook di crescita personale
"Cosa occorre al viandante"
Clicca qui per saperne di più
:

* Non cederò mai i tuoi dati a nessuno e li tratterò nel rispetto della privacy
 

Parole di Potere

Dalai Lama Renaissance - Khashyar Darvich (spiritualità)Titolo: Dalai Lama renaissance (Dalai Lama renaissance).
Autori: Khashyar Darvich.
Argomenti: esistenza, spiritualità.
Editore: Macroticon Zero, Mt0, Macro Edizioni.
Anno: 2011.
Voto: 4.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardino.

 

La recensione di oggi è dedicata al dvd Dalai Lama renaissance.

Mi ricordo che anni fa, parlando con una ragazza che vendeva i suoi libri di genere spirituale, rimasi sbigottito nel sentire che vendeva quelli di Osho mentre si teneva quelli del Dalai Lama, fatto che mi sembrava una pura eresia.
Adesso la sensazione di sbigottimento non c’è più, dal momento che ogni gradino ha il suo valore, ma al contrario ce n’è una di tenerezza… per quanto la considerazione di fondo non sia mutata di una virgola.

Non avevo mai visto nessun video della collana di dvd Macroticon Zero, alcuni anni uscita in grande stile e con intento ambiziosi fa ma che evidentemente non ha riscosso troppo successo, tanto che la collana in questione è stata interrotta e molti suoi dvd si trovano ora tra i remainder o addirittura tra i prodotti in regalo quando si fanno acquisti online… che è esattamente il modo in cui ho ricevuto Dalai Lama renaissance.

Beh, la visione di questo dvd, ammesso che esso sia rappresentativo dell’insieme, mi ha chiarito le idee sulla ragione del fallimento: la qualità dei contenuti è davvero bassa, e il livello di consapevolezza presente in esso è ancora più basso.

Per certi versi, me lo aspettavo, sia perché la collana aveva un taglio più razionale e mentale che non “esistenziale”… sia perché l’individuare un maestro laddove non c’è dice tutto, e qua torniamo al discorso iniziale su Osho.

Andiamo a descrivere brevemente Dalai Lama renaissance, video di poco più di 80 minuti con un paio di bonus di pochi minuti ciascuno (un cortometraggio, i trailer degli altri video della collana, un libretto di accompagnamento): esso riprende il viaggio fatto a Dharamsala, nel nord dell’India, la sede del governo tibetano in esilio, da parte di una quarantina di intellettuali occidentali provenienti da varie nazioni e da campi, tra scienza e filosofia.
Tra questi, alcuni volti già visti in passato: Fred Alan Wolf e Amit Goswami, per esempio, che mi ricordo nel vivace video What the bleep do we know?.

I contenuti del video sono piuttosto deboli e anzi risibili: a parte la pretesa di alcune decine di intellettuali di andare fino in India per risolvere il problema del Tibet o del mondo intero, cosa che parla da sola, il tutto si muove davvero a un livello basso di consapevolezza… tanto che la proposta finale fatta al Dalai Lama, frutto di giorni e giorni di discussioni, di boicottare economicamente la Cina, è a dir poco puerile.

Quanto al Dalai Lama, lo dico chiaro e tondo: ogni cosa che dice e ogni suo comportamento rivela che non è un maestro nel senso tradizionale del termine. Un grande uomo come Gandhi, forse, e anche positivo, simpatico e umile, ma non un maestro come Yogananda, Osho e Krishnamurti… con buona pace dei fedeli buddhisti che vedono un santo nel loro leader religioso per partito preso (e la stessa cosa vale per i cattolici e il Papa, o per qualsiasi organizzazione umana, visto che risveglio e santità non possono essere “attribuiti” dall’esterno).
Lo so di attirarmi con questo tante antipatie, ma siate compassionevoli (i buddhisti) e perdonate (i cristiani).

Il resto del video si svolge tra salamelecchi indecenti al Dalai Lama e banalità sconfortanti.
In compenso esso offre bellezza visiva nei panorami della zona indiana sotto l’Himalaya, nonché nei colori del tempio e dei paramenti buddhisti.

In conclusione, Dalai Lama renaissance mi ha spiegato con chiarezza il motivo dello scarso successo della collana di video, nonostante un’ottima cura editoriale (cofanetto, struttura del dvd, audio, tutto ben curato) e nonostante la buona visibilità assicurata dall’editore (Macro Edizioni).
Ad ogni modo, ho già a casa un altro dvd del gruppo, ossia Warology (altro prodotto dato in regalo come remainder), per cui potrò vedere se si è trattato di un caso o meno.

Ultimo appunto: anche il libretto di accompagnamento è piuttosto inutile: ben curato anch’esso nel formato, e dalla lunghezza sufficientemente significativa, offre alcune interviste a diversi personaggi… ma anch’esse, ahimé, di scarso valore come contenuti.
Tanto che, si noti, pur con tutta la buona volontà non sono riuscito a trarre le solite citazioni per approntare il classico articolo di approfondimento. Pazienza.

Fosco Del Nero

Share Button

Il libro della magia divina - Omraam Mikhael Aivanhov (approfondimento)Titolo: Il libro della magia divina (Le livre de la magie divine).
Autore: Omraam Mikhael Aivanhov.
Argomenti: spiritualità , esistenza.
Editore: Edizioni Prosveta.
Anno: 1987.
Voto: 8.
Recensione: qui.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardinoAmazon.

 

Eccoci qui con l’articolo di approfondimento de Il libro della magia divina, testo di Omraam Mikhael Aivanhov, uno dei libri di maggior livello che ho letto nell’ultimo periodo.

Al fine di dare, come sempre, qualche strumento utile a chi legge, nonché per far capire se si tratta di un libro che fa o meno per la persona lettrice, propongo alcune frasi estrapolate dal testo in questione.

Partiamo da un brano in cui Aivanhov definisce la grandezza dell’essere umano, e al contempo dà una direzione di cammino.
“La grandezza di un uomo, la sua potenza, sta nel non mettere mai al proprio servizio i poteri di cui è dotato.
Ecco perché chiedo a tutti i fratelli e sorelle della nostra Fratellanza di non ricorrere mai a pratiche magiche per ottenere l’amore, la gloria, il denaro, oppure per sbarazzarsi di un nemico, poiché ciò sarebbe pura magia nera.
Il discepolo di una Scuola Iniziatica non deve cercare di soddisfare le proprie brame e i propri desideri inferiori, ma deve avere come unico ideale il lavoro nella luce e per la luce, al fine di diventare un vero Figlio di Dio, un benefattore dell’umanità.
Dovete esercitarvi esclusivamente nella magia bianca, lavorare con la luce e con l’amore.”

E, parlando del cammino, ecco due righe sul lavoro interiore.
“L’iniziazione è un lavoro che si fa su se stessi, un lavoro ininterrotto di organizzazione interiore, di purificazione e di autocontrollo.”

Cambiamo ora argomento, con due brani sull’aura: il primo parla dell’aura come protezione energetica.
“Il cerchio dell’aura è lo spazio nel quale ci è possibile creare qualcosa, ed è al tempo stesso la migliore protezione.
Si incontrano persone ammalate, la cui malattia non ha nessuna causa fisica: è la loro aura che non è in buono stato, per cui sono esposte a tutte le perturbazioni dell’atmosfera psichica.
Un’aura pura, luminosa e potente è una barriera insormontabile, e costituisce un ostacolo contro tutte le correnti nocive che percorrono il mondo visibile e invisibile. Avvolto in una tale aura, l’uomo è come in una fortezza e, per di più, quando attorno a lui non ci sono che inquietudine, disordine e agitazione, rimane impassibile, saldo, pieno d’amore e di coraggio, perché sente di essere abitato da una luce interiore. Ognuno può creare attorno a sé un’aura così potente mediante la preghiera, la meditazione e la pratica delle virtù.”

Il secondo parla dell’aura a livello di elevazione delle energie interiori.
“È ora di comprendere l’importanza del lavoro sulla propria aura.
Ogni giorno, più volte, pensate di circondarvi di luce e di colori, per costruire attorno a voi una barriera insormontabile che vi protegga dalle influenze negative e dalle entità malefiche. Costruite intorno a voi un cerchio di luce e immaginate di mettervi una sorgente luminosa che risplenda ininterrottamente, e che tale luce si diffonda su di voi e attorno a voi.
Gesù diceva: “Vegliate e pregate”. Pregare vuol dire inviare correnti luminose nello spazio.
Se non ricevete l’aiuto e la protezione del Cielo, ciò significa che non avete mai inviato luce. Il Cielo non si occupa di ciò che è spento.
Volete che risponda ai vostri appelli?
Accendete tutte le vostre lampade.”

Segue adesso una citazione sulla potenza delle parole; anche in questo caso il maestro macedone fornisce un consiglio.
“La parole sono potenti, e dovete imparare a servirvene per trasformare tutto intorno a voi, e per trasformare anche voi stessi.
Quando avete freddo e vi sentite soli e abbandonati, quando avete l’impressione che nessuno vi ami, pronunciate la parola “amore” una volta, due volte, dieci volte, e nelle maniere più svariate: scatenerete così le potenze cosmiche dell’amore e non vi sentirete più né soli, né abbandonati.
Quando vi sentite immersi nelle tenebre, come se foste caduti fino in fondo in una voragine, pronunciate le parole “saggezza” e “luce”, affinché vibrino e cantino in tutte le cellule del vostro corpo. In quell’istante tutto si chiarirà in voi.
Quanto invece vi sentite tormentati, limitati e turbati, pronunciate la parola “libertà”.”

Altro argomento, sempre nell’ambito della “magia”, ossia della gestione volontaria delle proprie energie: parliamo di talismani e lavoro su di sé.
“Potrebbe essere certamente molto benefico per la vostra evoluzione portare dei talismani, delle croci, delle medaglie, visitare luoghi sacri e ricevere i sacramenti, ma non sperate di ricevere dei benefici se da parte vostra non partecipate attivamente.
Siete voi stessi che, col vostro atteggiamento interiore, con i vostri pensieri e i vostri sentimenti, dovete giorno per giorno vivificare i talismani affinché essi continuino ad agire favorevolmente su di voi.”

Nei dintorni dello stesso argomento, vediamolo dal lato opposto: non ciò che riceviamo, ma ciò che diamo.
“Noi lasciamo delle tracce su tutti gli oggetti che tocchiamo, perfino se non li tocchiamo nemmeno; la nostra sola presenza, le emanazioni del nostro corpo fisico, del nostro corpo astrale, si imprimono in essi.
E nei luoghi dove passiamo, sulle persone che frequentiamo, dappertutto lasciamo delle tracce, buone o cattive, luminose o oscure.
Ecco perché è tanto importante lavorare sui propri pensieri e sui propri sentimenti allo scopo di migliorarli e di purificarli, ben sapendo che siamo in grado di compiere il bene o il male non soltanto mediante le nostre azioni, ma anche con i nostri pensieri e i nostri sentimenti.”

Propongo adesso un brano de Il libro della magia divina piuttosto curioso e interessante, il cui principio va applicato in senso lato e anche in senso invisibile.
“Vi darò un esempio per dimostrarvi come dovete interpretare il libro della natura vivente.
Quando lasciate in giro del cibo nella vostra cucina, perché accorrono immediatamente insetti di ogni genere, formiche, mosche, vespe, ecc, per cibarsene?
Perché quegli insetti sono attratti dal sudiciume. Appena pulite, gli insetti scompaiono.
Alla stessa stregua dovete sapere che, se conservate certe impurità, ciò attirerà gli indesiderabili che amano nutrirsi di cose impure e, quando questi saranno arrivati, non ve ne potrete più sbarazzare.
Persino se tentaste di ucciderli o di cacciarli, non ci sarebbe nulla da fare: finché lascerete in giro della sporcizia, non solo continueranno a invadere la vostra casa, ma ne attireranno altri ancora.
Per allontanarli dovete pulire, dopodiché gli insetti andranno altrove a cercare il loro nutrimento.
Nei piani astrale e mentale, dove ci sono pensieri e sentimenti che fermentano e che imputridiscono, si ripete la stessa cosa. Ci si deve quindi sbarazzare delle impurità, affinché gli indesiderabili se ne vadano.”

Da cui, il consiglio “energetico” per eccellenza: la protezione di se stessi.
“Come in passato le città e i castelli venivano protetti da mura e da fossati pieno d’acqua, così anche il discepolo deve elevare in sé dei muri, delle barriere e delle fortificazioni.
L’uomo si protegge soltanto sul piano fisico, mentre è proprio nel piano invisibile che corre i maggiori rischi.”

Siamo arrivati all’ultimo brano proposto, e anche questo è un classico: l’amore e il principio magnetico.
“Volete che vi si ami?
Amate, ecco il segreto.
Colui che ama risveglia le stesse energie nell’universo, e quelle forze un giorno ritorneranno a lui. Se anche volesse sfuggire alla loro reazione, non potrà farlo; infatti, tutti lo ameranno.
Se volete, si tratta della stessa legge che governa l’agricoltura. Infatti, si potrebbe affermare che l’agricoltura si basa proprio sulla legge del colpo di rimbalzo: si raccoglie ciò che si semina. Seminate un seme di grano e ne raccoglierete dieci.
Tutto ritorna amplificato.
Quindi, siate vigili e state attenti non soltanto a ciò che fate, ma anche ai vostri pensieri, ai vostri sentimenti, ai vostri desideri, poiché se è vero che cominciano il loro effetto nuocendo agli altri, prima o poi ne sarete colpiti anche voi.”

Abbiamo terminato con l’ottimo Il libro della magia divina di Omraam Mikhael Aivanhov.
A presto per altri articoli di approfondimento.

Fosco Del Nero

Share Button

Succhi freschi di frutta e verdura - Norman Walker (salute)Titolo: Succhi freschi di frutta e verdura (Fresh vegetable and fruit juices).
Autore: Norman Walker.
Argomenti: salute, benessere.
Editore: Macro Edizioni.
Anno: 1970.
Voto: 7.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardinoAmazon.

 

Succhi freschi di frutta e verdura di Norman Walker è un po’ un classico del settore frutta-verdure-estratti di succhi-crudismo, e lo è non solo nel senso che è un best seller vendutissimo, ma letteralmente: le prime parti del testo risalgono agli anni “30 del Novecento, col testo che poi è stato riveduto nel 1970 e poi ancora in seguito.

C’è da dire subito una cosa su Succhi freschi di frutta e verdura: non si tratta di un ricettario di succhi ed estratti di frutta e verdura, per cui se lo comprate con questo intento rimarrete per forza assai delusi.

Anzi, a dirla tutta la frutta è quasi assente, mentre a farla da padrone è la verdura, e ciò ha un senso, poiché questo libriccino di 180 paginette, di cui 50 di appendice, si pone come scopo la salute e il ripristino della salute, affrontando disagi fisici e anche malattie gravi tramite i succhi vivi, ritenuti da Norman Walker l’essenza del cibo a disposizione dell’uomo, ossia il non plus ultra.

Ci sarebbe anche da credergli, giacché lui, in tempi non sospetti (è nato alla fine dell’800), ha proposto una ricetta di salute e di recupero della salute di tipo crudista e come detto basata su estratti di succhi… ed è arrivato quasi ai 100 anni, fermandosi a 99 in un periodo in cui la media di vita umana, e maschile in particolare, era assai più basso.

Molta verdura, dicevo, proprio per il grande potere ripulente della verdura, più adatta dunque a far da “spazzino” nel corpo umano; perciò, Walker caldeggia (si fa per dire: tutto crudo e niente cotto) determinati tipi di succhi, sia da soli sia combinati con altri.
Tra carota, sedano, spinaci, pomodori e compagnia cantante, con Succhi freschi di frutta e verdura pare di essere in aperta campagna.

Ma, ripeto, non attendetevi ricette: vi sono sì combinazioni di verdure e anche frutta, ma basate solo sui componenti nutrizionali, o sugli obiettivi di salute, e non sul gusto.

In tal senso, il libro è certamente utile per conoscere il potere del singolo cibo, o al contrario a cosa ricorrere per superare una malattia…
… ma lo è solamente se si è già aperti e pronti perlomeno per una tendenza crudista.
Condita peraltro anche da qualche spunto di tipo energetico-esistenziale, forse persino un po’ fuori luogo in un testo che avrebbe una vocazione più salutistico-scientifica che altro.
Ma, pure qui, si tratta di esser pronti o meno.

Non so dirvi se le corrispondenze dei singoli ortaggi-frutti siano corrette, dal momento che non mi occupo di questo e non ho sperimentato, ma so dirvi che la tendenza giusta è quella: natura, frutta, verdura, niente manipolazione umana.

Fosco Del Nero

Share Button

BAG

tarocchi

Non occorre cambiare il mondo.

Cambia semplicemente te stesso e avrai cambiato il mondo intero, perché tu ne fai parte. Se anche un solo essere umano cambia, il suo mutamento si irradierà in migliaia e migliaia di altre persone. Diventerà la scintilla di una rivoluzione che potrà generare un nuovo tipo di essere umano.

[Osho – La via del cuore]

Parole di Potere

Il cammino del mago

Il mondo dall'altra parte

Copertina Parole di Forza

Copertina Il significato esoterico dei Vangeli

Copertina Corso di esistenza

Copertina Accademia della Guerra

Copertina Accademia della Guerra

Copertina Il Mondo Arcobaleno

Ultimi Commenti

Libri consigliati

Dhammapada
I quattro vangeli
Il giardino cintato della verità
La ricerca
Autobiografia di uno yogi
Il libro della magia divina
Il potere di adesso
Il libro di Mirdad
Prima di Io Sono
I segreti del viaggio interiore
Vedute sul mondo reale
Il Libro di Draco Daatson - Libro
La danza del vuoto
Il vangelo acquariano
Il dito e la Luna
Con te e senza di te
Messaggio per un’aquila che si crede un pollo
Frammenti di un insegnamento sconosciuto
Dio in te - The white book
La via del risveglio planetario
Il Vangelo di Maria Maddalena
La forza sessuale o il drago alato
Officina alkemica
La via del cuore
La via del guerriero di pace
Conversazioni con Yogananda
Uno
Life - I segreti della ghiandola pineale
Superanima Sette - La scuola celeste
Maestri nella nuova energia
Chiedi e ti sarà dato
Il profeta
Il codice del cuore
L'enneagramma
Il vangelo esseno della pace
L'altro volto di gesù
Il segno zodiacale come guida spirituale
Il libro perduto del Dio Enki
Sintesi dell’insegnamento
Il gusto della gioia
Una storia d’amore con l’esistenza
Io Amo Meditare - CD

Contatore visite