================== EBOOK GRATUITO ==================

Compila il modulo qua sotto e ricevi l'ebook di crescita personale
"Cosa occorre al viandante"
Clicca qui per saperne di più!
:

* Non cederò mai i tuoi dati a nessuno e li tratterò nel rispetto della privacy
 

Le sette meraviglie - Stuart Mitchell, Nicholas CaposienaTitolo: Le sette meraviglie (Seven wonders suite for orchestra).
Autore: Stuart Mitchell, Nicholas Caposiena.
Argomenti: musica, benessere.
Editore: My Life Edizioni.
Anno: 2010.
Voto: 6.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardinoAmazon.

 

La recensione odierna è dedicata al cd musicale Le sette meraviglie di Stuart Mitchell, con libretto di accompagnamento di Nicholas Caposiena.

Dell’accordatura degli strumenti a 432 hertz in luogo dei canonici 440 hertz si è già detto abbastanza in giro: i suoni della natura sarebbero a 432 hertz, fino a un certo punto si è sempre suonato a 432 hertz, Mozart e Verdi accordavano i loro strumenti a 432 hertz, le onde cerebrali sono influenzate positivamente dai 432 hertz, etc.

In tale direzione, My Life Edizioni aveva lanciato una collana musicale diretta da Nicholas Caposiena e con protagonisti di volta in volta i vari Capitanata, Stuart Mitchell, etc, il cui obiettivo era quello di essere un utile aiuto in vari campi: nella meditazione, nel rilassamento, nello studio, e in generale nel sottofondo della vita.

Non a caso, il sottotitolo del cd è “La geometria della bellezza – In divine frequency 432 hz”.

Detto tutto ciò, e dando per buona la questione dei 432 hertz, c’è una cosa da tener presente, e non da poco: non basta accordare gli strumenti a 432 hertz per produrre musica di qualità, rilassante, ispirante ed elevante in generale… in tale direzione occorre saper comporre e avere una certa energia alla base.

Ora, Le sette meraviglie, cd composto come facilmente intuibile da sette tracce, ognuna dedicata a una delle sette grandi meraviglie dell’antichità (i Giardini Pensili di Babilonia, il Tempio di Artemide a Efeso, il Colosso di Rodi, il Mausoleo di Alicarnasso, la Statua di Zeus a Olimpia, la Grande Piramide di Giza, il faro di Alessandria), non è un prodotto imperdibile, ma contiene composizioni musicali di buon livello…

… anche se a mio avviso adatte più come sottofondo alle attività di vita normali che non a meditazione e rilassamento, dal momento che si tratta di tracce dal tono sinfonico-aulico-epico e con tanti cambiamenti di volume e di passo.

Comunque, le composizioni in 432 hertz non sono tante, per cui probabilmente vale la pena di provare a sentire Le sette meraviglie di Stuart Mitchell per vedere se piacciono (magari prima di acquistare cercate un sito che vi fa sentire un pezzo dei brani così almeno conoscete in anticipo il genere di musica).

Fosco Del Nero

Share Button

Frammenti di un insegnamento sconosciuto - Piotr Demianovich Ouspensky (esistenza)Titolo: Frammenti di un insegnamento sconosciuto (In search of the miraculous).
Autore: Petr Demianovich Ouspensky, George Ivanovitch Gurdjieff.
Argomenti: esistenza, evoluzione personale.
Editore: Astrolabio.
Anno: 1920.
Voto: 8.5.
Recensione: qui.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardinoAmazon.

 

Bentrovati a questo nuovo articolo di approfondimento.
Quest’ultimo è dedicato a Frammenti di un insegnamento sconosciuto, il classico di Petr Demianovich Ouspensky relativo agli insegnamenti di George Ivanovitch Gurdjieff.

Leggiamo subito la prima citazione proposta, che, manco a dirlo, è sul tema del addormentamento.
“Per stupefacente che ciò possa sembrarvi, la caratteristica principale dell’essere di un uomo moderno, e ciò spiega tutto ciò che gli manca, è il sonno.”

Conseguenza scontata: le persone credono di avere libertà, quando invece reagiscono nell’automatismo, e dunque le cose sono in un certo modo semplicemente perché non potrebbero essere altrimenti.
“Ognuno ha il proprio piano, la propria teoria; ognuno è del parere che niente viene fatto come si dovrebbe. In verità, però, tutto viene fatto nell’unico modo possibile.
Se una sola cosa potesse essere fatta diversamente, tutto potrebbe diventare diverso.
Cercate di capire quel che dico: tutto dipende da tutto, tutte le cose sono collegate, non vi è niente di separato. Tutti gli avvenimenti seguono dunque il solo cammino che possono prendere.
Le persone sono quelle che sono, e di conseguenza le cose anche esse sono quelle che sono.”

Altra conseguenza, questa su ampia scala… e non troppo ottimistica.
“L’attività incosciente di milioni di macchine deve necessariamente concludersi in sterminio e rovina.
È precisamente nelle manifestazioni incoscienti e involontarie che sta tutto il male. “

Segue ora una citazione che illustra i vari livelli di consapevolezza riguardo al campo dell’arte.
“Non comprendete ancora che gli uomini possono appartenere a livelli molto diversi, senza apparire per nulla differenti.
Allo stesso modo come vi sono diversi livelli di uomini, vi sono diversi livelli di arte. Ma oggi voi non vedere che la differenza di questi livelli è molto più grande di quanto si possa credere; mettete tutto sullo stesso piano, accostate cose diversissime e immaginate che i diversi livelli vi siano accessibili.
Tutto ciò che chiamate arte non è che riproduzione meccanica, imitazione della natura, o semplici fantasie, o tentativi di originalità: tutto questo per me non è arte. La vera arte è qualcosa di assolutamente differente.
In certe opere d’arte, in particolare nelle opere più antiche, siete colpiti da un qualcosa che non potete spiegarvi e che non ritrovate nelle opere d’arte moderne. Ma, dato che non capite dov’è la differenza, lo dimenticate subito e continuate a raccogliere tutto nella stessa rubrica.
La stessa opera d’arte produrrà effetti diversi su uomini di diversi livelli. Quelli di un livello inferiore non riceveranno mai ciò che ricevono quelli di un livello più elevato. Ecco l’arte vera, oggettiva.
Prendete per esempio un’opera scientifica: un libro di astronomia o di chimica. Non può essere capito in due modi: qualsiasi lettore sufficientemente preparato capirò ciò che l’autore ha voluto dire. Un’opera d’arte oggettiva è del tutto simile ad uno di questi libri, con la sola differenza che si rivolge all’emozione dell’uomo e non alla sua testa.”
“Esistono al giorno d’oggi opere d’arte di questo genere?”
“Naturalmente ne esistono”, rispose Gurdjieff, “La grande Sfinge d’Egitto è una di esse, come pure certe note opere architettoniche, certe statue di dei ed altre cose ancora. Certi visi di dei o di esseri mitologici possono essere letti come libri, non con il pensiero, lo ripeto, ma con l’emozione, purché questa sia sufficientemente sviluppata.
Durante i nostri viaggi in Asia centrale abbiamo trovato nel deserto, ai piedi dell’Hindu Kush, una curiosa scultura che in un primo tempo avevamo pensato rappresentasse un antico dio o un demone. In principio ci diede solo un’impressione di stranezza. Ma presto cominciammo a sentire il contenuto di quella figura: si trattava di un grande e complesso sistema cosmologico. A poco a poco, a passo a passo, cominciammo a decifrare quel sistema: era tracciato sul suo corpo, sulle gambe, sulle braccia, sulla testa, sugli occhi, sulle orecchie e dappertutto. In quella statua, nulla era stato lasciato al caso, nulla era privo di significato. E, gradatamente, comprendemmo l’intenzione degli uomini che l’avevano scolpita. Cominciammo a sentire il loro pensieri, i loro sentimenti. Ad alcuni di noi pareva di vedere i loro visi e di sentire le loro voci. In ogni caso avevamo colto il senso di quello che volevano trasmetterci attraverso i millenni. Quella era davvero arte!”

Segue un altro principio esistenziale: per ottenere qualcosa occorre prima impiegare uno sforzo.
Niente viene dato gratuitamente, soprattutto nel percorso evolutivo.
“È necessario il sacrificio.
Se niente è sacrificato, niente può essere ottenuto, ed è indispensabile sacrificare ciò che è prezioso al momento stesso.
La conoscenza non può venire agli uomini senza che essi facciano sforzi.”

E in che direzione devono essere diretti gli sforzi dell’essere e del genere umano?
Verso la liberazione, anche perché la libertà esteriore – o al contrario la servitù – è un riflesso inevitabile di quella interiore.
“Libertà, liberazione. Questo deve essere lo scopo dell’uomo.
Diventare libero, sfuggire alla schiavitù: ecco ciò per cui un uomo dovrebbe lottare allorché è diventato, anche solo per un poco, cosciente della sua situazione.
Questa è la sola via d’uscita per lui, poiché nient’altro è possibile finché resta uno schiavo, interiormente ed esteriormente.
Ma non può cessare d’essere schiavo esteriormente finché resta schiavo interiormente. Così, per diventare libero, deve conquistare la libertà interiore.”

Seguono adesso tre concetti portanti dell’insegnamenti di G.I. Gurdjieff: il primo riguardo il sesso, al contempo mezzo di schiavitù e di liberazione.
“Il sesso è la principale ragione della nostra schiavitù ma è anche la nostra principale possibilità di liberazione.
La “nuova nascita” dipende dall’energia sessuale quanto la nascita fisica e la propagazione della specie.”

Il secondo brano concerne il principio di corrispondenza tra grande e piccolo, nonché tra interno ed esterno.
“Tra gli aforismi che riassumevano il contenuto di numerosi simboli, ve n’era uno di particolare importanza: “Come in alto, così in basso”, parole della Tavola Smeraldina di Ermete Trismegisto. Questo aforisma significava che tutte le leggi del cosmo potevano essere trovate sia nell’atomo, sia in ogni altro fenomeno esistente come qualcosa di completo in accordo a certe leggi.
Lo stesso significato era contenuto nell’analogia stabilita tra il microcosmo, l’uomo, e il macrocosmo, l’universo. Le leggi fondamentali delle triadi e delle ottave penetrano tutte le cose e debbono essere studiate simultaneamente nell’uomo e nell’universo. Ma l’uomo è per sé stesso un oggetto di studio e di conoscenza più vicino e più accessibile che il mondo dei fenomeni al di fuori di lui. Di conseguenza, se si sforza di arrivare alla conoscenza dell’universo, deve incominciare con lo studio di sé stesso e delle leggi fondamentali che agiscono in lui.
Da questo punto di vista, un altro aforisma, “Conosci te stesso”, assume un senso particolarmente profondo ed è uno dei simboli che portano alla conoscenza della verità. Così, lo studio del mondo e lo studio dell’uomo si sosterranno l’un l’altro. Studiando l’universo e le sue leggi, l’uomo studierà se stesso, e studiando se stesso, studierà l’universo.
In questo senso, ciascun simbolo ci insegna qualcosa su noi stessi.”

Il terzo brano riguarda il modo in cui l’essere umano disperde l’energia che invece dovrebbe mettere a servizio del percorso interiore di risveglio.
“Ogni uomo normale ha abbastanza energia per cominciare il lavoro su di sé. È necessario soltanto che egli impari ad economizzare, in vista di un lavoro utile, l’energia di cui dispone, e che, la maggior parte del tempo, dissipa in pura perdita.
L’energia viene soprattutto spesa in emozioni inutili e sgradevoli, nell’ansiosa attesa di cose spiacevoli possibili ed impossibili, consumata dai cattivi umori, dalla fretta inutile, dal nervosismo, dall’irritabilità, dall’immaginazione, dal sognare ad occhi aperti e così via.
L’energia viene sprecata da un cattivo lavoro dei centri; dalla tensione inutile dei muscoli, sproporzionata rispetto al lavoro compiuto; dal perpetuo chiacchierare, che ne assorbe una quantità enorme, dall’interesse accordato ininterrottamente alle cose che accadono intorno a noi o alle persone con le quali non abbiamo nulla a che fare e che non meritano nemmeno uno sguardo; dallo sciupio senza fini della forza di “attenzione” e via di seguito.
Dal momento in cui l’uomo comincia a lottare contro tutte queste abitudini, risparmia una quantità enorme di energia, e con l’aiuto di questa energia può facilmente intraprendere il lavoro dello studio di sé e del perfezionamento di sé.”

Chiudo l’articolo di approfondimento con quella che forse è la frase più efficace e sintetica del maestro armeno relativamente al percorso evolutivo umano, e che riguarda il risveglio.
“L’uomo può nascere, ma per nascere deve prima morire, e per morire deve prima svegliarsi.”

E con questo abbiamo terminato l’approfondimento di Frammenti di un insegnamento sconosciuto di P.D. Ouspensky (ma in realtà di G.I. Gurdjieff).
Al prossimo articolo e buone cose a tutti.

Fosco Del Nero

Share Button

Il viaggio degli angeli - Tobias, Geoffrey Hoppe, Linda Hoppe (esistenza)Titolo: Il viaggio degli angeli (Journey of the angels).
Autore: Tobias, Geoffrey Hoppe, Linda Hoppe.
Argomenti: spiritualità, esistenza, channeling.
Editore: Stazione Celeste Edizioni.
Anno: 2013.
Voto: 6.
Approfondimento: qui.
Dove lo trovi: Macrolibrarsi, Il giardinoAmazon.

 

Il libro recensito quest’oggi è Il viaggio degli angeli, che è l’ennesimo libro di Stazione Celeste Edizioni che compare sul sito… semplicemente per via della buona qualità media dei volumi del suddetto editore.

Tra i vari, cito Uno di Rasha, La via del risveglio planetario di Barbara Marciniak, Superanima Sette – La scuola celeste di Jane Roberts, e Maestri nella nuova energia di Geoffrey Hoppe, che poi è l’autore anche de Il viaggio degli angeli

… seppur va precisato che entrambi sono dei testi canalizzati: in Maestri nella nuova energia Hoppe canalizzava Saint Germain, mentre ne Il viaggio degli angeli canalizza (insieme a sua moglie Linda) l’entità Tobias.

Il primo punto riguarda dunque il channeling: c’è chi vi crede e chi no, per cui di questo non parlerò.
Anche perché, andando al nucleo della cosa, importa poco che una certa energia-libro venga portata qui da Mario o da Claudio, mentre importa di più di che energia si tratta, e ha senso focalizzarvi soprattutto su questo aspetto.

Parlando di questo aspetto, la mia sensazione, piuttosto netta a dire il vero, è che da Maestri nella nuova energia al seguito Vivi la tua divinità si sia scesi, e che si sia scesi ancora con Il viaggio degli angeli, libro curioso ma a mio avviso molto meno utile al “viandante” rispetto a quelli che lo hanno preceduto.

Tra l’altro, il riferimento che mi è venuto in mente non è quello dei precedenti libri di Geoffrey Hoppe, quanto il libriccino di Neale Donald Walsch La piccola anima e il sole, oppure il libro illustrato di Ramtha Il destino e lo scopo della vita visti con occhi di bambino.

Anche Il viaggio degli angeli infatti prende in esame la natura dell’anima umana, anche se parte da molto più indietro, ossia dalla creazione del cosmo, risultando in tutto ciò piuttosto pittoresco (e quanto utile a sé lo decida il singolo lettore).

Qualcosa di utile e bello c’è, e difatti la valutazione non è negativa, ma, sono sincero, la parte più positiva di essa è riferita a ciò che potrebbe essere definita una fiaba spirituale, mentre la parte più negativa si riferisce invece alla poca utilità del testo per il cercatore contemporaneo che vuol concretamente camminare, nonché per qualche concetto-principio assai dubbio, per non dire proprio contrastante con tanti insegnamenti esistenziali “nobili” (e anche qui veda il singolo lettore).

Insomma, per Il viaggio degli angeli di Tobias-Geoffrey Hoppe-Linda Hoppe la valutazione è un po’ tiepida.

Fosco Del Nero

Share Button

tarocchi

BAG

 Evolution Personality Test

Non occorre cambiare il mondo.

Cambia semplicemente te stesso e avrai cambiato il mondo intero, perché tu ne fai parte. Se anche un solo essere umano cambia, il suo mutamento si irradierà in migliaia e migliaia di altre persone. Diventerà la scintilla di una rivoluzione che potrà generare un nuovo tipo di essere umano.

[Osho – La via del cuore]

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Libro: Yogananda - Piccole, Grandi Storie del Maestro

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Guarire con la Dieta Vegan

Macrolibrarsi.it presenta: Il Grande Libro di Ho'oponopono

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Comprendi la tua Malattia con le Scoperte del Dottor Hamer

Macrolibrarsi.it presenta il Cofanetto: Reality Transurfing - La Trilogia di Vadim Zeland

Macrolibrarsi.it presenta: Rigenera le tue Cellule - La Guarigione Sciamanica

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Kriya Yoga

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Un Corso in Miracoli - Edizione Unificata e Rivista

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Le Leggi Occulte dell'Energia Sottile e i 7 Raggi

Ultimi Commenti

Copertina Il Mondo Arcobaleno

Copertina Accademia della Guerra

Copertina Accademia della Guerra

Copertina Corso di esistenza

Copertina Il significato esoterico dei Vangeli

Copertina Parole di Forza

Il mondo dall'altra parte

Mi piace!

Il meglio recensito

Io Amo Meditare - CD
Il mondo dall'altra parte
Parole di Forza
Corso di esistenza
Il significato esoterico dei Vangeli
Il Libro di Draco Daatson - Libro
La via del cuore
Il vangelo acquariano
Il dito e la Luna
Il libro di Mirdad
Il Vangelo di Maria Maddalena
La via del risveglio planetario
Dio in te - The white book
Officina alkemica
La via del guerriero di pace
Uno
Life - I segreti della ghiandola pineale
Autobiografia di uno yogi
Superanima Sette - La scuola celeste
Siamo qui con te
Moanja, lo Spirito di Lemuria
Il Sogno di Maria Maddalena - Audiolibro
Il segreto dell'intenzione - cd
Maestri nella nuova energia
La legge dell'attrazione e le relazioni affettive
Chiedi e ti sarà dato
What the bleep do we know?
La luce divina non viene mai meno
Il linguaggio della matrix divina - DVD
Reality transurfing - Lo spazio delle varianti
Going Deeper
La voce dell'ispirazione
Attrarre la prosperità
Il potere di far accadere le cose
Con te e senza di te
Sei Come Pensi di Essere

Il potere di adesso
Il segreto per i giovani - The secret
L'enneagramma
Tu sei Dio
Il profeta
La chiave suprema
Il vangelo esseno della pace
L'altro volto di gesù
La promessa dell'immortalità
La padronanza del sé nascosto
Il magnetismo del mago
La legge dell'attrazione - cd

Contatore visite