Product by:
Andrew Bradbury

Reviewed by:
Rating:
3
On 24 Settembre 2010
Last modified:15 Dicembre 2015

Summary:

Anche il libro di oggi sta all’interno del settore psicologia-mente-successo-comunicazione, e nel dettaglio è un libro di programmazione neurolinguistica. Scritto nel 2007 da Andrew Bradbury,
Il suo titolo è anche il suo programma: Sviluppare le proprie capacità con la pnl.

Sviluppare le proprie capacità con la pnl - Andrew Bradbury (pnl)Titolo: Sviluppare le proprie capacità con la pnl (Develop your nlp skills).
Autore: Andrew Bradbury.
Argomenti: mente, pnl, psicologia, successo.
Editore: Franco Angeli.
Anno: 2007.
Voto: 6.5.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardinoAmazon

 

Nello scorso articolo vi ho parlato di Trappole mentali di Matteo Motterlini, testo in cui l’autore si proponeva di scovare i nostri principali auto tranelli psicologici, forieri di debolezze e scelte errate.

Anche il libro di oggi sta all’interno del settore psicologia-mente-successo-comunicazione, e nel dettaglio è un libro di programmazione neurolinguistica, scritto nel 2007 da Andrew Bradbury e pubblicato da Franco Angeli.

Il suo titolo è anche il suo programma: Sviluppare le proprie capacità con la pnl.

Cosa sia la pnl e chi siano Bandler e Grinder è probabilmente superfluo per i lettori di questo sito, per cui non mi dilungo oltre sull’efficacia della metodologia, una delle tecniche mentali più apprezzate e utilizzate nell’ambito del self-empowerment.

Passiamo dunque direttamente a questo manuale, i cui tre sottotitoli chiariscono ulteriormente il suo focus:
– migliorare la propria efficacia nella comunicazione,
– creare migliori relazioni professionali,
– raggiungere l’eccellenza sul lavoro.

Andando poi agli argomenti trattati, va detto che, nonostante Sviluppare le proprie capacità con la pnl sia un testo agile e breve, affronta in pratica tutte le aree più importanti della pnl: modellamento, mappa personale del territorio, filtri percettivi (cancellazioni, generalizzazioni, distorsioni), sistemi rappresentazionali (visivo, auditivo, cinestesico), obiettivi, relazioni personali (ricalco , rispecchiamento e guida), reframe, metaprogrammi, metamodello, linguaggio metaforico-induttivo, per poi finire con le negoziazioni e la vendita, ossia le applicazioni pratiche più importanti nel mondo del lavoro.

E infatti il libro di Andrew Bradbury è orientato soprattutto al mondo del lavoro e alle relazioni professionali, anche se i suoi principi sono validi in generale per sviluppare il proprio potenziale comunicativo, in un’ottica di collaborazione e feeling con tutte le persone.

Insomma, per farla breve i punti forti dell’opera sono la buona scorrevolezza e la buona capacità di sintesi, che, unita al pragmatismo del libro, ne fa un manuale immediatamente applicativo.

Tuttavia, a mio avviso Sviluppare le proprie capacità non è adatto ai neofiti della pnl, nel senso che per poter applicare per bene gli esercizi proposti nel testo occorre avere già qualche base della neurodisciplina.

Manuel Levante

Share Button