================== EBOOK GRATUITO ==================

Inserisci la tua mail e ricevi l'ebook di crescita personale
"Cosa occorre al viandante"
Clicca qui per saperne di più
:

* Non cederò mai i tuoi dati a nessuno e li tratterò nel rispetto della privacy
 

Parole di Potere

La legge dell’attrazione - CD - Esther e Jerry Hicks (manifesting)Titolo: La legge dell’attrazione – CD (Law of attraction – CD).
Autore: Esther e Jerry Hicks.
Argomenti: legge dell’attrazione, esistenza.
Editore: Salani Editore.
Anno: 2009.
Voto: 8.
Approfondimento: qui.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardinoAmazon.

 

Chi segue da un poco di tempo Una vita fantastica! sa bene quanto io apprezzi il lavoro di Esther e Jerry Hicks, fatto facilmente deducibile non fosse altro dal numero di loro prodotti finora recensiti: La legge dell’attrazione, Chiedi e ti sarà dato, Il denaro e la legge dell’attrazione, Le carte di Chiedi e ti sarà dato

Quest’oggi andiamo a quota cinque (e saliremo ancora di numero…), per via de La legge dell’attrazione – CD.

La legge dell’attrazione – CD è un corpus di file audio piuttosto corposo, di quasi 200 file mp3 racchiusi in cinque parti: Il nostro cammino verso Abraham, La legge dell’attrazione, La scienza della creazione intenzionale, L’arte del permettere, Finalizzare i segmenti.

Peraltro, il prodotto è anche discretamente pesante dal punto di vista multimediale, visto che occupa quasi 600 mega.
Il mio primo lettore mp3 dunque non se lo sarebbe potuto permettere…

… ma per fortuna la tecnologia ci viene in aiuto, permettendoci di approfittare di questo altro eccellente prodotto dei coniugi Hicks, che sostanzialmente non è nient’altro che la lettura del loro best seller omonimo.

Ma allora perché te lo sei ascoltato, Fosco, se già ti eri letto il libro?

Me lo sono ascoltato perché libro e audio, ma lo stesso discorso vale per i video o per le carte, sono strumenti diversi, e anche a parità di contenuti offrono qualcosa di differente.
Tanto che mi sono sentito La legge dell’attrazione – CD per tre volte a distanza di breve tempo, e se contate che ogni ascolto occupa circa sei ore, capirete quanto ritenga importante investire il proprio tempo in questa direzione.

Per quanto riguarda i contenuti, quindi, abbiamo la testimonianza di Esther e Jerry Hicks relativamente alla loro “conoscenza” con Abraham, nonché la spiegazione dei principi esso spiegati: la legge dell’attrazione, la scienza della creazione intenzionale e l’arte del permettere.
Così come inoltre la descrizione dei metodi di intervento per dirigere la propria esistenza dove si vuole: i segmenti, la meditazione, etc.

Le due voci narranti fanno peraltro bene il loro lavoro, rendendo La legge dell’attrazione – CD un prodotto ottimo nei contenuti e anche nella cura, che certamente ogni tanto farà capolino nei miei lettori mp3 (portatile e macchina).

Fosco Del Nero

Share Button

Ha un senso la vita? - Osho (approfondimento)Titolo: Ha un senso la vita?.
Autore: Osho.
Argomenti: esistenza, spiritualità, meditazione.
Editore: Infinito Edizioni.
Anno: 1984.
Voto: 8.
Recensione: qui.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardinoAmazon.

 

Eccoci alla consueta rubrica dedicata agli approfondimenti dei libri di crescita personale più importanti.
O, in questo caso, dei video, dal momento che gli spunti proposti sono tratti proprio dal video di Osho Ha un senso la vita?, recentemente proposto in recensione, ed ora per l’appunto in approfondimento.

Come sempre, ecco qualche spunto per i lettori di Una vita fantastica.

Alla domanda di colui che gli chiedeva se bastavano 20 minuti al giorno di meditazione, Osho rispondeva: “Hai mancato completamente il mi presupposto fondamentale. Io non voglio che tu pensi alla meditazione in un ambito limitato: voglio che la meditazione diventi la tua stessa vita.
In passato questo è stato uno degli errori più comuni: si medita 20 minuti al giorno, oppure si medita 3 volte al giorno, oppure si medita 5 volte al giorno, a seconda delle diverse religioni, ma in ogni caso l’idea di fondo è che ogni giorno si dovrebbero dedicare alcuni minuti alla meditazione.
E cosa farai nel tempo che resta? In quei 20 minuti conseguirai quello che potrai… cosa farai nelle restanti 23 ore e 40 minuti? Qualcosa di antimeditativo, e ovviamente i tuoi 20 minuti di sforzo verranno annullati. I nemici sono troppo forti, e tu dai una quantità enorme di attenzione e di energia ai tuoi nemici, mentre dedichi alla meditazione solo 20 minuti.
No, in passato la meditazione non è riuscita a dar vita ad alcuna ribellione nel mondo proprio a causa di questo errore.
Visto che ragioni in modo distorto, voglio che guardi la meditazione da un punto di vista totalmente diverso. Puoi imparare a meditare per 20 o 40 minuti – l’apprendimento è una cosa – ma poi devi portare con te, per tutto il giorno, ogni giorno, ciò che hai imparato. La meditazione deve diventare simile al battito del tuo cuore”.

Alla domanda, invece, su come si trovi il proprio scopo nella vita, Osho rispondeva così: “Ognuno ha il proprio scopo, è vero, ma trovare quale sia il tuo è impossibile se non hai trovato prima te stesso. E nel momento in cui troverai te stesso, troverai simultaneamente anche il tuo scopo. Quindi non c’è bisogno di preoccuparsi dello scopo. Tutta quanta l’attenzione dovrebbe essere focalizzata sul conoscere te stesso, e il modo per conoscere te stesso è la meditazione.
La distinzione tra la meta e la rotta è molto sottile, ma è la medesima distinzione che esiste tra mente e cuore, tra logica e amore, e, ancora più appropriata, tra prosa e poesia.
Una meta è un oggetto ben definito, la rotta è molto intuitiva. Una meta è qualcosa che esiste distinta da te, è un oggetto esterno. La rotta è una percezione interiore, non è un oggetto, è la tua stessa soggettività: puoi sentire in che direzione andare, senza conoscerla. La meta puoi conoscerla, invece, ma non puoi sentirla; la meta è nel futuro: dopo averla decisa, cerchi di manovrare la tua vita in vista della meta, di far girare la tua vita verso la meta.
Come puoi decidere il futuro? Chi sei per decidere qualcosa di totalmente ignoto? In che modo si può fissare il futuro? Il futuro è ciò che ancora non si conosce, è una possibilità aperta: fissando una meta il tuo futuro non è più tale, perché non è più aperto. Tu hai deciso per una sola delle miriadi di alternative: quando tutte le alternative erano aperte, era futuro; adesso tutte le alternative sono state abbandonate, ne hai scelta una sola… dunque non è più futuro, ma passato.
Quando stabilisci una meta, è il passato a decidere; la tua esperienza del passato, le tue conoscenze passate decidono. In questo modo uccidi il futuro e non fai che reiterare il passato, con qualche piccola modifica forse.
La rotta è qualcosa di vivo, di immediato. Non sa nulla del futuro, non sa nulla del passato, ma vibra, pulsa ne qui e ora”.

Ora torniamo alla meditazione, e precisamente al senso della meditazione: “Tanti mi hanno chiesto, centinaia di persone, qual è il senso della meditazione, che cosa ci guadagniamo? Innanzi tutto, è difficile da raggiungere, e anche se la raggiungiamo quale sarà il risultato finale?
È molto difficile spiegare a quella gente che la meditazione è un fine di per sé, non c’è un fine ulteriore.
Tutto ciò che ha un fine ulteriore è riservato alle menti mediocri.
E tutto ciò che ha un fine di per sé è per la persona davvero intelligente”.

Segue adesso una breve citazione sul principio dell’accettazione: “Io non sono mai rimasto sorpreso, perché non mi sono mai aspettato niente. Così non si rimane sorpresi… e tutto è una sorpresa.
E non c’è delusione, tutto va a perfezione.
Se succede bene; se non succede, ancora meglio”.

E direi che con questi concetti Osho ha dato una bel colpo al modo di decidere della propria vita di quasi tutti noi.

A presto con nuovi approfondimenti.

Fosco Del Nero

Share Button

Akhenaton, il folle di Dio - Daniel Meurois-Givaudan (spiritualità)Titolo: Akhenaton, il folle di Dio (La demeure dy rayonnant – Mémoires égyptienne).
Autore: Daniel Meurois-Givaudan.
Argomenti: narrativa, storia, spiritualità.
Editore: Edizioni Amrita.
Anno: 1998.
Voto: 7.5.
Approfondimento: qui.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardinoAmazon.

 

A breve distanza dalla recensione del bellissimo L’altro volto di Gesù – Memorie di un esseno, va a fargli compagnia Akhenaton, il folle di Dio, altro libro di Daniel Meurois-Givaudan, il famoso e controverso ricercatore francese autore ormai di numerosi best seller venduti in tutto il mondo.

Ma partiamo dalle basi: Daniel Meurois-Givaudan afferma di scrivere i suoi libri non come opere di fantasia (pur essendo essi narrativa) o di ricerca (pur essendo essi molto dettagliati), bensì sulla base delle proprie visioni degli annali dell’Akasha, che sarebbero il piano spirituale in cui tutto quanto mai avvenuto è fedelmente registrato, tanto che chi riesce ad accedervi può rivivere ogni cosa, testimoniandola in presa diretta.

È per l’appunto quanto sostiene di aver fatto Daniel Meurois-Givaudan nei suoi libri.
Peraltro, sono numerosi i ricercatori del passato che avrebbero avuto tale dono, da Edgar Cayce a Rudolf Steiner, a madame Blavatsky.

Detto ciò, torniamo ad Akhenaton, il folle di Dio.
Se ne L’altro volto di Gesù ci si era concentrati evidentemente sulla vita di Gesù (e sulla sua presunta morte), stavolta ci si concentra su Akhenaton, faraone egizio di circa 3500 anni fa, con gli eventi narrati dagli occhi di Nagar, guaritore e insegnante alla corte del faraone nella città di Akhetaton, fatta costruire come simbolo del nuovo corso spirituale che il faraone Akhenaton intendeva dare all’Egitto e all’umanità tutta, in contrapposizione alla vecchia e corrotta Tebe.

Tra l’altro, Givaudan ci dice che il Akhenaton si sarebbe poi reincarnato in San Francesco, e in effetti vi è qualche similitudine tra i due personaggi.

Rispetto a L’altro volto di Gesù i contenuti spirituali sono inferiori, dal momento che il libro appena citato regalava veri e propri spunti pratici, tra meditazione ed esercizi per visualizzare l’aura.

Akhenaton, il folle di Dio, al contrario, si presenta più come una narrazione-romanzo, peraltro molto accattivante data l’atmosfera egiziana, ben descritta tanto negli aspetti sensoriali quanto in quelli socio-culturali.
Il senso di bellezza e di profondità è comunque importante al di là delle pratiche di crescita personale.

Anche in questo casto, comunque, non mancano gli spunti di riflessione, nonché qualche importantissimo accenno alla questione “divinità” da un lato e alla questione “antichi dei” dall’altro.
Riguardo al primo punto, Akhenaton sostiene la presenza di un’essenza divina unica e onnipervasiva; riguardo al secondo, la identificazione delle antiche divinità egizie con esseri venuti dallo spazio (fatto che poi sarebbe in pieno accordo con le traduzioni letterari di antichi testi come la Bibbia, i testi sumeri, i testi vedici, etc).

In conclusione, a me Akhenaton, il folle di Dio è piaciuto, tanto che probabilmente leggerò altri libri di Daniel Meurois-Givaudan.
Mi rendo conto comunque che il credere o meno al discorso degli annali dell’Akasha è questione molto soggettiva, per cui invito ciascuno a farsi una propria idea e ad approfondire nel caso.

Fosco Del Nero

Share Button

BAG

tarocchi

Non occorre cambiare il mondo.

Cambia semplicemente te stesso e avrai cambiato il mondo intero, perché tu ne fai parte. Se anche un solo essere umano cambia, il suo mutamento si irradierà in migliaia e migliaia di altre persone. Diventerà la scintilla di una rivoluzione che potrà generare un nuovo tipo di essere umano.

[Osho – La via del cuore]

Parole di Potere

Il cammino del mago

Il mondo dall'altra parte

Copertina Parole di Forza

Copertina Il significato esoterico dei Vangeli

Copertina Corso di esistenza

Copertina Accademia della Guerra

Copertina Accademia della Guerra

Copertina Il Mondo Arcobaleno

Ultimi Commenti

Libri consigliati

Dhammapada
I quattro vangeli
Il giardino cintato della verità
La ricerca
Autobiografia di uno yogi
Il libro della magia divina
Il potere di adesso
Il libro di Mirdad
Prima di Io Sono
I segreti del viaggio interiore
Vedute sul mondo reale
Il Libro di Draco Daatson - Libro
La danza del vuoto
Il vangelo acquariano
Il dito e la Luna
Con te e senza di te
Messaggio per un’aquila che si crede un pollo
Frammenti di un insegnamento sconosciuto
Dio in te - The white book
La via del risveglio planetario
Il Vangelo di Maria Maddalena
La forza sessuale o il drago alato
Officina alkemica
La via del cuore
La via del guerriero di pace
Conversazioni con Yogananda
Uno
Life - I segreti della ghiandola pineale
Superanima Sette - La scuola celeste
Maestri nella nuova energia
Chiedi e ti sarà dato
Il profeta
Il codice del cuore
L'enneagramma
Il vangelo esseno della pace
L'altro volto di gesù
Il segno zodiacale come guida spirituale
Il libro perduto del Dio Enki
Sintesi dell’insegnamento
Il gusto della gioia
Una storia d’amore con l’esistenza
Io Amo Meditare - CD

Contatore visite