Product by:
Keith Ferrazzi, Tahl Raz

Reviewed by:
Rating:
4
On 1 Ottobre 2010
Last modified:15 Dicembre 2015

Summary:

“Colleghi, amici, contatti: il segreto del successo”, questo il sottotitolo di Non mangiare mai da solo, libro di Keith Ferrazzi e Tahl Raz.

Non mangiare mai da solo - Keith Ferrazzi, Tahl Raz (comunicazione)Titolo: Non mangiare mai da solo (Never eat alone).
Autore: Keith Ferrazzi, Tahl Raz.
Argomenti: comunicazione, successo, relazioni.
Editore: Sperling & Kupfer.
Anno: 2009.
Voto: 7.
Dove lo trovi: MacrolibrarsiIl giardinoAmazon

 

“Colleghi, amici, contatti: il segreto del successo”, questo il sottotitolo di Non mangiare mai da solo, libro scritto a quattro mani da Keith Ferrazzi e Tahl Raz.

Argomenti: la comunicazione, le relazioni interpersonali, con l’orizzonte di fondo del successo personale.

Keith Ferrazzi, autore principale del libro (e che ha lavorato per la Yale University e per il Collegio Berkeley), ha così individuato l’elemento in comune delle persone di successo: ossia la loro grande capacità di usare le relazioni interpersonali a loro vantaggio.

O meglio, a vantaggio di tutti, dato che l’ottica è quella di passare dalla mentalità “sto tenendo il punteggio e vincerò sicuramente io” alla mentalità “tutti ottengono quello che voglio e così saremo felici”.

Altro punto importante descritto: le relazioni personali vanno mantenute nel tempo con regolarità, fosse anche solo per un saluto o un breve incontro.
Non va bene, dunque, cercare gli altri solo quando ci servono.

L’autore, al contrario parla anzi espressamente di generosità e di altruismo, di dare spontaneamente senza attendersi nulla in cambio sul momento, certi che prima o poi tale generosità troverà un corrispettivo negli altri e che, anche in mancanza di un ritorno, sarà valso comunque alla costruzione di un bel rapporto umano.

Non mangiare mai da solo, che sintetizza il principio delle buone relazioni umani nel motto del dividere il desco con gli altri (fatto che da sempre agevola conoscenza e familiarità), si dimostra un testo chiaro, di lettura piacevole e rapida, assai sincero nei suoi intenti.

Peraltro, i due autori si concentrano anche su altri temi rispetto al network sociale, come per esempio gli obiettivi, l’intraprendenza, le proprie passioni.

Tirando le somme, Non mangiare mai da solo di Keith Ferrazzi risulta un testo ben fatto, godibile e anche utile, pieno di buoni consigli (anche se alcuni appaiono più adatti alla realtà sociale e lavorativa statunitense piuttosto che italiana, specie provinciale), e che merita certamente di essere letto.

Manuel Levante

Share Button

Altri articoli che potrebbero interessarti...